Settembre 21, 2020

All’ultimo round del Campionato Italiano Rally Terra il garfagnino si prende la prima vittoria nella serie chiudendo terzo nella classifica assoluta della gara.

Podio Finale

Alle sue spalle i terraioli Giacomo Costenaro (Skoda Fabia R5) e Luca Hoelbling (Hyundai i20 R5). Sfortunato Umberto Scandola (i20 R5) out nel finale quando era primo assoluto del Tuscan. Vittoria in gara nel Trofeo Gruppo N 4 Ruote Motrici per christian Gabbarrini (Subaru Impreza STI)

Paolo Andreucci, Rudy Briani (Peugeot 208 T16 #9, Maranello Corse)

Nella festa per il tricolore del CIR uno spazio se lo è ricavato Paolo Andreucci, in coppia con Rudy Briani, che con la sua Peugeot 208 R5 è arrivato terzo in gara e primo tra i partecipanti al Campionato Italiano Rally Terra. Il tricolore Terra vede l’ormai ex campione italiano secondo assoluto, dietro al francese Stephane Consani, già trionfatore della serie, qui sfortunatissimo con un’uscita di strada durante lo shakedown che gli ha impedito di prendere parte alla gara. Andreucci chiude il Tuscan davanti Giacomo Costenaro, secondo in coppia Justin Bardin su Skoda Fabia R5. Completa il podio del CIRT il veronese Luca Hoelbling insieme a Federico Fiorini al volante della Hyundai i20 R5.

Giacomo Costenaro, Justin Bardini (Skoda Fabia R5 #19, Hawk Racing Club)

Sfortunati protagonisti della gara del Terra sono stati Umberto Scandola (Hyundai i20 R5), autore di una gara perfetta e costretto al ritiro per panne elettirca quando era al primo posto assoluto del Tuscan e Nicolò Marchioro, che si ritira nelle prime battute di gara per una toccata che ha piegato un braccetto della sua Fabia R5, ma chiude comunque la stagione da terzo del Campionato.

Giacomo Costenaro, Justin Bardini (Skoda Fabia R5 #19, Hawk Racing Club)

Quarto posto in gara per Luciano Cobbe in coppia con Fabio Turco su Skoda Fabia R5 che chiude ai piedi del podio Terra al Tuscan dopo una stagione in crescita costante, sia nei risultati che e nelle prestazioni sulle strade bianche. Esaltante anche il piazzamento per Barone Jr.. Simone Baroncelli chiude infatti al quinto posto del CIRT al volante di Peugeot 208, davanti ai rivali di Campionato in R2B, coronando un’annata più che positiva al debutto nel tricolore. Alle sue spalle i due sardi di classe R2, rispettivamente Andrea Gallu e Michele Liceri, entrambi su 208 comunque protagonisti di una gara complessa e piena di insidie portata fino al traguardo. Liceri in particolare è stato rallentato sin dalla prima prova della seconda giornata a causa della rottura ai freni. Completa l’impresa personale Davide Cagni che al volante di Renault Clio si porta a casa la vittoria di Coppa ACI Sport in classe N Due Ruote Motrici. 

Nel Trofeo Gruppo N 4 Ruote Motrici by Yokohama, serie ufficiale ACI Sport, la vittoria in gara va a Christian Gabbarrini, Subaru Impreza Sti davanti a William Toninelli su altra Impreza. Nel Trofeo sfortunato ritiro per il vincitore della competizione Mattia Codato a causa della rottura del differenziale della sua Mitsubshi Lancer Evo X durante la prima prova della giornata.

Umberto Scandola, Guido Damore (Hyundai i20 R5 #5, Movisport)

CLASSIFICA CIRT 10° TUSCAN REWIND: 1. Andreucci-Briani (Peugeot 208 R5) in 1:15’31.8; 2. Costenaro-Bardini (Skoda Fabia R5) a 1’07.3; 3. Hoelbling-Fiorini (Hyundai I20 R5) a 3’25.0; 4. Cobbe-Turco (Skoda Fabia R5) a 4’45.3; 5. ”Barone Jr”-Righetti (Peugeot 208) a 10’21.9;

CLASSIFICA CIRT ASSOLUTA: Consani 67,5; Andreucci 54,50; Marchioro 41; Scandola 36; Hoelbling 34

CLASSIFICA DI GARA TROFEO GRUPPO N 4 RUOTE MOTRICI: 1. Gabbarrini-Pudda (Subaru Impreza STI) in 1:27’51.6; 2. Toninelli-Tomasi (Subaru Impreza) a 6’48.5;

#CIR #CIRALLY #CIRT #CIRTerra #CIRJunior #tricolore #ACISPORT #TuscanRewind