Il WRC si riscalda in Svezia

In WRC, è importante reagire rapidamente agli scenari mutevoli. Il Rally di Svezia, il secondo round del campionato 2020, ha sicuramente richiesto un po ‘di pensiero veloce da parte degli organizzatori.

Il clima insolitamente caldo nella regione della manifestazione ha richiesto di ridurre notevolmente l’itinerario della sua sfida originale. Ora ci stiamo preparando per affrontare un programma ridotto di 11 tappe, ma quello che rimarrà senza dubbio un evento emozionante, ma impegnativo.

“Apprezziamo gli sforzi concertati degli organizzatori e della FIA per realizzare il Rally Svezia”, ​​ha dichiarato il nostro Team Principal Andrea. “Riconosciamo le sfide che sono state affrontate nella preparazione della manifestazione, con la sicurezza in prima linea nel processo decisionale”.

Sogni svedesi

Un programma di quattro giorni coprirà circa 180 km di tappe speciali con punti massimi in campionato offerti a squadre ed equipaggi. Punteremo a continuare i nostri modi vincenti con tre squadre schierate sulle auto i20 Coupe WRC.

I vincitori del Monte-Carlo Thierry e Nicolas sperano di segnare una tripletta di vittorie, avendo vinto anche nell’evento finale della stagione 2019, il Rally de España. Stanno anche tenendo le dita incrociate per alcune delle cose bianche.

“Un Rally Svezia ideale avrebbe un sacco di neve, enormi banchi di neve, strade molto ghiacciate, le condizioni perfette per noi per andare veloci con piena fiducia per ottenere il massimo dall’auto”, ha detto Thierry. “Se ci sarà meno neve rispetto agli anni precedenti, potrebbe essere piuttosto dura.

Ott e Martin stanno combattendo in forma dopo l’incidente del Monte e sono pronti a mostrare il loro ritmo in un luogo dove hanno vinto dodici mesi fa.

“Da Monte, mi sento meglio ogni giorno”, ha detto Ott. “Abbiamo imparato un’ottima lezione e ora sappiamo che ogni volta che dobbiamo guidare una nuova sezione, dobbiamo davvero concentrarci più che mai. La Svezia sarà la nostra prima volta in superficie libera con Hyundai, ma spero che possiamo ottenere un buon risultato. “

Di nuovo sul sedile caldo 

Ad accompagnarci nell’auto numero 16 ci saranno Craig e Paul, che parteciperanno al loro terzo evento con il nostro team dopo aver gareggiato in Finlandia e Galles la scorsa stagione.

“Sono molto onorato di avere di nuovo la possibilità di mettermi al volante della Hyundai i20 Coupe WRC”, ha affermato Craig. “La Svezia è una manifestazione che mi diverte. Speriamo che le condizioni siano favorevoli per noi e il freddo arriverà nella regione per noi per avere strade “adeguate”. “

Tutti e tre gli equipaggi hanno testato in Svezia in vista dell’evento, anche se le condizioni sono ancora soggette a cambiamenti poiché gli dei meteorologici determinano la natura precisa del Rally di Svezia di quest’anno.

Andrea ha aggiunto: “Non ci aspettiamo che questo evento sia diretto, ma ci concentreremo sulla gestione delle cose in nostro controllo per offrire il miglior risultato possibile”.

2019 FIA World Rally Championship Round 02, Rally Sweden 14-17 February 2019 Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 Coupe WRC Photographer: Helena El Mokni Worldwide copyright: Hyundai Motorsport GmbH

Sentimento a casa per l’equipaggio WRC 2

Il Rally di Svezia rappresenterà un evento casalingo per uno dei nostri equipaggi del WRC 2. Ole Christian e Jonas avranno l’opportunità di competere sulle loro strade di casa con le tappe del programma rivisto che devono ancora correre attraverso il confine nella vicina Norvegia.

Ole Christian ha dichiarato: “È molto un raduno domestico, una delle tappe attraversa persino la nostra foresta di famiglia. Siamo rimasti un po ‘delusi per Monte-Carlo; Penso che l’auto abbia funzionato davvero bene, quindi spero che lo farà anche in Svezia. Non vedo l’ora! ”

Nikolay e Yaroslav sperano anche in una prestazione più coerente in Svezia dopo il loro debutto nella i20 R5 al round di apertura.

“Abbiamo avuto una preziosa esperienza a Monte-Carlo, adattandoci a una nuova auto in condizioni difficili”, ha detto Nikolay. “Adesso mi sento più fiducioso. Spero che avremo un fine settimana positivo, qualunque siano le condizioni. “

“Abbiamo visto una prestazione incoraggiante dal nostro i20 R5 a Monte-Carlo”, ha detto Andrea. “In Svezia, speriamo di vedere un risultato più coerente e rappresentativo, anche con le sfide che ci aspettiamo che tutti gli equipaggi debbano affrontare.”

Pin It on Pinterest