Novembre 1, 2020

Whisper Strategy: la strategia Ford per auto sempre più silenziose

ROMA, Italia – Mentre un tempo, quando si parlava in auto, si era quasi costretti a urlare per farsi sentire durante la guida al di sopra di determinate velocità, le auto di oggi sono un’oasi di tranquillità nelle quali conversazioni e musica sono chiaramente udibili, anche a basso volume.

Attraverso il Whisper Strategy Ford ha apportato una serie di ulteriori miglioramenti in termini di rumorosità, che, sommati insieme, migliorano la silenziosità del veicolo, contribuendo a rendere i viaggi più confortevoli e meno stancanti per tutti.

Whisper Strategy

Nel progettare nuova Kuga, Ford ha esaminato tutti gli elementi che generano rumorosità, dalle sospensioni alle guarnizioni delle portiere, per comprendere come ottimizzare al meglio la silenziosità all’interno.

A esempio, avendo scelto un rivestimento in pelle traforato per i sedili di Kuga Vignale, è stata ridotta l’area totale delle superfici compatte all’interno dell’abitacolo, contribuendo all’assorbimento del rumore rispetto alla sua propagazione.

Inoltre, sono stati inseriti schermi acustici sotto la carrozzeria del veicolo per limitare l’entrata dei rumori provenienti dalla strada e provocati dal vento.

Gli ingegneri Ford hanno trascorso oltre due anni, testando più di 70 pneumatici diversi su varie superfici, come l’asfalto, il cemento grezzo e il ciottolato, in condizioni di manto bagnato e asciutto, guidando a varie velocità per trovare le specifiche esatte che ne riducessero al minimo la rumorosità, senza rinunciare ai massimi livelli di comfort e aderenza.

Inoltre, i condotti dietro i pannelli esterni che consentono ai cavi e ai componenti nascosti di passare da un’area all’altra dell’auto, sono più piccoli e più stretti per limitare ulteriormente il flusso d’aria all’interno del veicolo.  

Il massimo della silenziosità

La possibilità di guidare senza l’apporto di un motore benzina o diesel consente viaggi più tranquilli. Kuga Plug-In Hybrid combina un motore a benzina, un motore elettrico e una batteria agli ioni di litio da 14,4 kWh per una guida in modalità elettrica a emissioni zero.

L’utilizzo della modalità di guida EV Now permette di spegnere il motore a benzina e di alimentare il SUV utilizzando solo la batteria e il motore elettrico, raggiungendo livelli di rumorosità interna di soli 52 dB (A) – l’equivalente a quello delle piogge moderate (risultati dei test condotti in regimi controllati).

Kuga Plug-In Hybrid Vignale è anche equipaggiata con l’Active Noise Control. Il sistema funziona proprio come le comuni cuffie per la cancellazione del rumore: rileva i suoni a bassa frequenza all’interno dell’abitacolo, attraverso microfoni posizionati strategicamente, ed è in grado di controbilanciarli con l’emissione di onde sonore di frequenza opposta attraverso il sistema audio della vettura, il B&O Sound System.

Gap generazionale

Un test (*) condotto da Ford ha dimostrato come gli occupanti della nuova Kuga Plug-In Hybrid siano esposti a una rumorosità interna pari a un quarto di quella sperimentata dai loro nonni in viaggio a bordo di una Ford Anglia del 1966.

La maggior parte delle persone percepisce che un suono è due volte più alto di un altro, quando il secondo supera il primo di circa 10 decibel.

Picco della rumorosità interna a circa 50 km/h misurata in 3a marcia (per modelli manuali):

VeicoloMax decibel dB(A)
1966 Ford Anglia89 (89.4)
1970 Ford Cortina81 (80.9)
1977 Ford Granada83 (82.5)
1982 Ford Cortina79 (78.5)
2000 Ford Mondeo77 (77.3)
2020 Ford Kuga Plug-In Hybrid69 (69.3)

(*) Ford ha condotto un test non ufficiale per confrontare i livelli di rumorosità massima riscontrati nelle diverse generazioni di veicoli all’interno dell’abitacolo. I risultati potrebbero non riflettere quelli dei test ufficiali condotti in ambienti controllati o in laboratorio con macchinari calibrati.

Kuga Plug-In Hybrid consumi da 1.2 l/ 100 km, emissioni di COda 26 g/km NEDC (da 1.4 l/100 km e da 32 g/km WLTP)

I consumi e le emissioni di COsono misurati in base ai requisiti tecnici e alle specifiche dei Regolamenti Europei (EC) 715/2007 e (EC) 692/2008 nelle ultime versioni emendate. I risultati sui consumi ed emissioni per i Light Duty Vehicle type misurati secondo il World Harmonised Light Vehicle Test Procedure (WLTP) riporteranno entrambe le valutazioni sia (WLTP) sia New European Drive Cycle (NEDC). Il WLTP sostituirà completamente la NEDC entro la fine del 2020. Le procedure standard applicate nella conduzione dei test permettono un confronto fra diversi tipi di veicolo e diversi produttori. Durante il roll-out del NEDC, il consumo di carburante WLTP e le emissioni di CO2 sono stati correlati alla NEDC. Possono insorgere alcune variazioni nei risultati dei test poiché modificando alcuni dei parametri di riferimento, la stessa automobile potrebbe riportare diversi consumi e emissioni di CO2.