Ottobre 1, 2020

Christian Lundgaard e Petter Solberg insieme nel Gran Premio Virtuale dei Paesi Bassi

Primary Photo For: {21241057, Christian Lundgaard e Petter Solberg insieme nel Gran Premio Virtuale dei Paesi Bassi }

Renault DP World F1 Team schiererà una coppia al 100% scandinava al Gran Premio Virtuale dei Paesi Bassi oggi, domenica 3 maggio, in quanto Christian Lundgaard, pilota di Renault Sport Academy, sarà associato a Petter Solberg, Campione del Mondo Rally 2003 e testimonial di Castrol.

Nato a Hedensted in Danimarca, Christian cercherà di continuare sulla scia dei bei risultati ottenuti ai suoi esordi nella Formula 1 Virtual Grand Prix Series, dove si è aggiudicato il podio del Gran Premio del Vietnam nel mese di Aprile. Il pilota di Formula 2 aveva ottenuto a mani basse la pole position sul circuito Albert Park di Melbourne, prima che una sfortunata penalità sulla griglia non lo costringesse a risalire le posizioni fino a tagliare il traguardo al secondo posto.

Il Danese sarà sostenuto nella scuderia da un compagno di squadra che vanta una ricca esperienza nel motorsport: si tratta di Petter Solberg, vera leggenda del rally, che ha conquistato il titolo mondiale nel 2003, prima di diventare Campione del Mondo FIA di Rallycross nel 2014 e 2015.

Invitato dal team grazie al ruolo che svolge come testimonial di Castrol, partner di Renault DP World F1 Team, Petter vanta anche legami personali con la scuderia, in quanto Pierre Genon, Responsabile dei sistemi di performance ad Enstone, è stato suo ingegnere capo durante la stagione vittoriosa del 2003.

Petter ne approfitterà per raccogliere una nuova sfida esordendo nella F1 eSports Series.

Il Norvegese quarantacinquenne prenderà il volante del simulatore, che di solito usa per mantenersi in forma nelle speciali insieme al figlio Oliver, nella sua casa in Svezia. Grazie all’aiuto del gruppo di piloti e coach specializzati nell’eSports di Renault Sport Team Vitality, Petter potenzierà la sua preparazione prima della gara sul circuito brasiliano d’Interlagos nel videogioco F1 2019 prodotto da Codemasters, in seguito alla votazione dei fan di Formula 1.

Non sarà, d’altronde, la prima volta che un Lundgaard e un Solberg si incontrano in gara. Henrik Lundgaard, padre di Christian, si è aggiudicato il titolo di Campione d’Europa Rally nel 2000 proprio affrontando Petter Solberg in diverse prove, tra cui otto appuntamenti del Campionato Mondiale Rally tra il 1999 e il 2001.

Renault DP World F1 Team cercherà di continuare sulla scia dei successi di inizio stagione in questo campionato virtuale ufficiale che, nell’ultimo appuntamento, ha visto il pilota collaudatore Guanyu Zhou aggiudicarsi il terzo posto in Cina, confermando così la sua vittoria nella gara di esordio nel Bahrein.

Prima della partenza del Gran Premio Virtuale dei Paesi Bassi alle ore 18.00 (GMT+1), tutti i piloti eSports professionisti delle varie scuderie parteciperanno a una nuova gara di esibizione. Renault Vitality ci terrà a riprendersi dalla delusione subita sul Circuito Internazionale di Shanghai schierando Nicolas Longuet e Fabrizio Donoso, due concorrenti determinati a ritrovare le prime posizioni.

Christian Lundgaard: «Non vedo l’ora di disputare una nuova gara di F1 eSports. Sarà fantastico ritrovarmi in squadra con Petter, tanto più che mio padre era abituato ad affrontarlo nei rally! Sarà anche bello ritornare all’atmosfera delle gare. Un pilota vuole sempre vincere, che sia al volante di auto reali o virtuali. Questo istinto di competizione mi guida sempre, proprio come tutti i piloti in gara. Mi allenerò quindi per tante ore per scoprire questa nuova pista. É una sfida divertente e non vedo l’ora di combattere ancora con i piloti di Formula 1, nella speranza di riuscire a dimostrare di cosa sono capace e di offrire un bello spettacolo ai fan.»

Petter Solberg: «É un vero onore essere stato invitato a unirmi a Renault DP World F1 Team per il Gran Premio Virtuale dei Paesi Bassi. I rally sono sempre stati tutto per me, ma prima, nella mia carriera, ho anche avuto la fortuna di pilotare una F1! É una bella cosa esordire in una gara di Formula 1 a questo stadio della mia vita. A dirla tutta, è uno sballo! Noi tutti stiamo cambiando abitudini con la situazione in cui ci troviamo e non vedo l’ora di prendere il volante con Christian [Lundgaard]. Io e suo padre Henrik abbiamo gareggiato uno contro l’altro quando eravamo più giovani, per cui sono felice di avere un compagno di squadra proveniente da una buona famiglia di rallisti. Come sempre, darò il 110% facendo del mio meglio. Quando ci lanciamo in qualcosa, abbiamo un solo obiettivo: vincere … Ma ho un’ultima domanda: è forse troppo tardi per far mettere un freno a mano sulla mia auto?»