Settembre 23, 2020

SKODA AUTO Volkswagen India prosegue il progetto INDIA 2.0 › Dal 1 giugno riprende la produzione a Pune;

ŠKODA AUTO Volkswagen India prosegue il progetto INDIA 2.0 › Dal 1 giugno riprende la produzione a Pune; nello stabilimento di Aurangabad già cominciata la produzione di SUPERB › I preparativi per l’avvio del progetto INDIA 2.0 restano invariati › Forte impegno alla lotta al Coronavirus sul territorio indiano ŠKODA AUTO Volkswagen India Private Limited (ŠAVWIPL) ha ripreso la produzione nell’impianto di Aurangabad, mentre a Pune la produzione riprenderà il 1 giugno insieme ai preparativi per l’avvio della produzione dei nuovi modelli che saranno lanciati nel corso del progetto INDIA 2.0. Le autorità locali hanno autorizzato la ripresa delle attività alla luce del nuovo protocollo di sicurezza in vigore in entrambi i siti produttivi. Gurpratap Boparai, Direttore di ŠAVWIPL commenta: “L’era post-COVID-19 ci pone di fronte a nuove sfide, ma aver ripreso la produzione è un primo passo per guardare al futuro con ottimismo. Nelle scorse settimane abbiamo lavorato a stretto contatto con le autorità sanitarie per definire i nuovi protocolli di sicurezza che sono operativi in ogni impianto”.

Nel sito di Aurangabad, dove è costruita la nuova ŠKODA SUPERB che debutta sul mercato indiano proprio questa settimana, la produzione sarà inizialmente impostata su un solo turno. Con gradualità, il ritorno al pieno regime è previsto nelle settimane successive, in relazione anche alla piena ripresa della catena di approvvigionamento e alla disponibilità di tutti i collaboratori impegnati. ŠKODA AUTO Volkswagen India Private Limited sta contemporaneamente intensificando i preparativi all’avvio del progetto INDIA 2.0, che prevede l’ammodernamento delle catene e la costruzione di nuove strutture in vista della produzione di un nuovo SUV compatto realizzato sulla piattaforma MQB A0 IN. Questa particolare piattaforma è una variante della conosciuta MQB A0 impiegata su vari modelli del Gruppo VW, specificamente adattata alle necessità del mercato indiano. La MQB A0 IN servirà come base dei futuri modelli ŠKODA e VW per il mercato locale, alcuni dei quali anticipati dai recenti prototipi ŠKODA VISION IN e Volkswagen Taigun. ŠAVWIPL è anche attiva nella lotta al Coronavirus sul territorio indiano, supportando direttamente la costruzione di un centro specializzato da 1.100 posti letto per il trattamento dei pazienti COVID-19, nelle vicinanze di Pune, contribuendo all’acquisto di medicinali e distribuendo oltre 12.000 visiere riutilizzabili al personale medico di Aurangabad, Beed, Latur e Pune. Gli ingegneri dell’Azienda hanno inoltre sviluppato materiale medico, tra cui maschere per ossigeno con filtro, AMBU automatici e sistemi per intubare i pazienti. ŠKODA AUTO Volkswagen India Private Limited ha inoltre donato 35.000 confezioni di disinfettante agli ospedali e collabora con la Annamitra Foundation impegnata nella distribuzione di pasti ai più bisognosi nel territorio di Aurangabad. Con il supporto dei sindacati, i collaboratori di entrambi gli stabilimenti hanno scelto di donare un giorno di stipendio. La cifra raccolta servirà a finanziare l’acquisto di 15 ventilatori, 15 monitor e 3.750 kit di dispositivi di protezione individuale destinati ai centri COVID delle province vicine agli stabilimenti.