Ottobre 23, 2020

Il BMW Group Plant Munich si prepara per un futuro completamente elettrico

Monaco. In preparazione per la produzione della BMW i4 completamente elettrica, il BMW Group Plant Munich interromperà la produzione di veicoli per sei settimane quest’estate. Nessuna auto sarà prodotta tra la fine del turno in ritardo il 23 luglio e l’inizio del turno in anticipo il 7 settembre. Lo stabilimento di Monaco trarrà vantaggio da questa interruzione della produzione per attuare numerose misure strutturali e di ristrutturazione prima che la BMW i4 completamente elettrica entri in produzione standard il prossimo anno.

“Stiamo preparando il nostro stabilimento di Monaco per il futuro. Una volta terminato il rimodellamento, saremo in grado di produrre veicoli con diesel, benzina e propulsori ibridi, nonché la BMW i4 completamente elettrica, tutti sulla stessa linea. Questo ci consentirà di rispondere in modo flessibile alla domanda dei clienti “, ha dichiarato il direttore dello stabilimento Robert Engelhorn.

L’integrazione della BMW i4 nel sistema di produzione esistente rappresenterà una grande sfida per lo stabilimento di Monaco. La batteria ad alta tensione rende il concetto di carrozzeria BMW i4 diverso da quello dei modelli di veicoli precedentemente costruiti nello stabilimento. Tuttavia, circa il 90 percento dei sistemi di produzione esistenti utilizzati nella carrozzeria può essere integrato e abilitato per la futura produzione BMW i4. Solo il 10 percento, in particolare le apparecchiature utilizzate nella produzione dell’estremità posteriore, non può essere integrato, a causa della batteria ad alta tensione, e richiede l’installazione di nuovi sistemi.

La batteria ad alta tensione della BMW i4 è installata dal basso. Un nuovo e separato gruppo batteria verrà impostato per questo all’interno dell’assemblaggio del veicolo. “Le strutture confinate rendono particolarmente impegnative le misure di ristrutturazione e installazione presso lo stabilimento di Monaco. I vecchi sistemi devono essere rimossi e quelli nuovi installati e messi in servizio, in spazi molto ristretti entro sei settimane. Ciò richiede una pianificazione meticolosa e molta creatività “, ha sottolineato Engelhorn.

Oltre all’installazione di nuovi sistemi, anche le attrezzature di produzione esistenti dovranno essere convertite in modo che la BMW Serie 3 Berlina e la BMW Serie 3 Touring – sia con motori a combustione e trasmissione ibrida, la nuova BMW M3 e la BMW i4 completamente elettrica possano tutte essere prodotto sulla stessa linea.

Questa interruzione della produzione è stata pianificata e preparata dall’inizio del 2019. La realtà virtuale (VR) viene anche utilizzata su tutta la linea nella trasmissione e nell’assemblaggio finale per ottimizzare i processi futuri. Il progetto pilota VR fornisce un’anteprima delle strutture e dei processi pianificati, aumenta l’accuratezza della pianificazione nelle prime fasi di un progetto e riduce i tempi di pianificazione.

I dipendenti sono in grado di farsi un’idea del loro nuovo posto di lavoro in uno spazio di formazione VR. Gli occhiali VR offrono loro un assaggio del loro nuovo ambiente di lavoro e dei processi di lavoro pianificati. Di conseguenza, i dipendenti spesso escogitano idee per il miglioramento che consentono di ottimizzare in anticipo le nuove operazioni e adattarle al lancio.

Dal 28 agosto i sistemi verranno ricaricati in modo che la produzione possa riprendere dopo l’interruzione e, a partire dal turno iniziale del 7 settembre, i veicoli potranno ancora una volta rotolare fuori dalle linee di produzione nello stabilimento principale di Monaco.

Alcune aree dello stabilimento di Monaco, come la produzione di motori, continueranno a funzionare su vasta scala per garantire forniture alla rete di produzione globale.