Gennaio 25, 2021

Il Gruppo Volkswagen avvia la produzione sostenibile su base MEB negli stabilimenti di Foshan e Anting


Pechino – Il Gruppo Volkswagen è entrato in una nuova era della
mobilità elettrica in Cina con la presentazione, soltanto tre settimane fa, dei primi due
modelli della nuova famiglia ID., puramente elettrica, specifici per questo Paese: la ID.4
CROZZ1 di FAW-Volkswagen e la ID.4 X1 di SAIC VOLKSWAGEN, costruiti sull’innovativa
piattaforma MEB. Con il lancio sul mercato previsto per l’inizio del 2021, la produzione di
questi due modelli è già cominciata negli stabilimenti MEB di Foshan e Anting, che
insieme hanno una capacità massima complessiva di 600.000 unità l’anno. Ciò permetterà
al Gruppo di aumentare la quota di veicoli elettrici nel proprio portfolio di prodotti al 35%
entro il 2025. Entro il 2023, Volkswagen offrirà otto modelli della famiglia ID. in Cina, il più
grande mercato per i New Energy Vehicle nel mondo che gioca un ruolo fondamentale
nella strategia globale per l’e-mobility del Gruppo.
“La nostra famiglia ID., basata sulla piattaforma MEB, rivoluzionerà l’industria e il mercato delle
auto elettriche. La MEB dispone di una versatilità unica ed è una piattaforma per la produzione di
veicoli incredibilmente flessibile, cioè ci permette di offrire ai Clienti un’ampia gamma di modelli
elettrici decisamente interessanti, da city car compatte a spaziosi van o SUV” ha affermato
Stephan Wöllenstein, CEO di Volkswagen Group China. “L’inizio della produzione nei primi due siti
• Al via la produzione locale sulla piattaforma modulare per l’elettrico (MEB), con una capacità
massima complessiva di 600.000 unità all’anno
• ID.4 X1 e ID.4 CROZZ1 sono i primi due modelli puramente elettrici su base MEB lanciati in
Cina, altri tre modelli della famiglia ID. sono pianificati per il 2021
• Produzione rispettosa del clima: il sito di Foshan è alimentato interamente con energia
rinnovabile, Anting è il 20% più efficiente sotto il profilo energetico rispetto a fabbriche
comparabili
• Intelligenti e digitalizzati: i due stabilimenti MEB definiscono nuovi standard per la
produzione smart e sostenibile all’interno di Volkswagen Group China e nell’intera industria
automobilistica cinese
N. 32/2020
MEB in Cina è un passo fondamentale e porterà la nostra spinta alla diffusione dell’e-mobility per
tutti, rendendo auto elettriche di qualità accessibili a molte persone”.

Standardizzazione per un incremento produttivo efficiente
Il sito di Anting è il primo stabilimento MEB greenfield del Gruppo Volkswagen al mondo,
interamente dedicato alla produzione di veicoli puramente elettrici. Grazie a misure di
standardizzazione, l’investimento per l’infrastruttura nel nuovo stabilimento di Anting è stato
tagliato del 5% in confronto alle precedenti fabbriche di automobili, nonostante costi
significativamente più alti dovuti ai requisiti specifici per questo sito.
Lo stabilimento di Foshan è stato rinnovato sulle strutture originali, diventando uno dei siti più
flessibili nella rete produttiva globale. Qui è possibile costruire sulla stessa linea sia veicoli
convenzionali a combustione interna basati sulla piattaforma MQB, sia vetture completamente
elettriche su base MEB. Una configurazione altamente flessibile rende possibile la produzione di
6-8 modelli MEB in contemporanea. Con più di 1.200 robot nel reparto saldatura e un grado di
automazione di quasi il 100% in quello verniciatura, Foshan è una delle fabbriche più produttive
in Cina.

The MEB plant in Foshan.


Entrambi i progetti sono stati avviati nella seconda metà del 2018 e portati a termine
integralmente, per la produzione in serie, in soli due anni.
Un riferimento per la produzione di veicoli rispettosa del clima in Cina
Lo stabilimento di Anting ha adottato 28 misure ecosostenibili per il risparmio di risorse, inclusa
la generazione di energia da fotovoltaico, scambiatori di calore ottimizzati, controllo intelligente
delle luci e della gestione dei rifiuti e riciclo di acqua piovana. Grazie a questo approccio, l’utilizzo
di energia e di acqua, la CO2 emessa, i composti organici volatili (VOC) e i rifiuti generali sono stati
tutti ridotti del 20% in confronto ad altre fabbriche di automobili delle stesse dimensioni.
Lo stabilimento MEB di Anting La fabbrica MEB di Foshan
PAGINA 2 DI 3
A Foshan, tutti i veicoli MEB saranno prodotti utilizzando energia rinnovabile, rendendo la
produzione neutrale in termini di CO2. Inoltre, sono stati installati 200.000 metri quadrati di
pannelli solari per fornire alla fabbrica 8,2 MW, con una produzione annua di 9.000 MWh. Ciò
porta a un risparmio di CO2 di 7.900 tonnellate l’anno. Grazie a un sistema di riciclo dell’acqua, il
44% di quella impiegata nel processo produttivo viene riutilizzata. Dal 2018, la fabbrica di Foshan
ha ricevuto nove riconoscimenti ambientali nazionali per i metodi di produzione green e a
risparmio energetico