Gennaio 25, 2021

Nel Mar Egeo un’isola modello per la mobilità elettrica

Stampalia è un’isola greca del Mar Egeo, finora conosciuta principalmente per le sue farfalle. Ma nel prossimo futuro la sua fama potrebbe crescere in modo esponenziale, grazie al progetto avviato insieme al Gruppo Volkswagen, che renderà la mobilità dell’isola completamente elettrica.A Stampalia vivono stabilmente circa 1.300 persone, a cui si aggiungono ogni anno oltre 70.000 turisti. Complessivamente circolano 1.500 veicoli, utilizzati per ogni tipo di spostamento e tutti alimentati da motori a combustione interna.

Questo scenario cambierà radicalmente dal prossimo anno: tutto il parco circolante sarà rapidamente convertito all’elettrico, rendendola potenzialmente la prima regione al mondo con un traffico completamente privo di emissioni.

Attraverso questa collaborazione vogliamo dimostrare come un’impresa commerciale internazionale, una comunità locale e uno Stato europeo possano lavorare insieme a beneficio delle persone” ha commentato il Viceministro degli Affari Esteri greco, Konstantinos Fragogiannis.

Mobilità elettrica…

L’amministrazione di Stampalia ha deciso di unire le forze con il Gruppo tedesco e il governo greco: lo scorso 4 novembre, il Primo Ministro Kyriakos Mitsotakis e il CEO del Gruppo Volkswagen, Herbert Diess, hanno firmato un memorandum di intesa per sviluppare un sistema di mobilità elettrica integrata.

Tutti i veicoli dedicati al trasporto pubblico, quelli delle autorità locali, come polizia e paramedici, i veicoli delle aziende e quelli degli abitanti, verranno sostituiti con mezzi elettrici; allo stesso tempo sarà creata un’infrastruttura di ricarica pubblica e privata.

…e intelligente

Inoltre i nuovi servizi di car sharing, bike sharing, scooter sharing e ride sharing prenderanno il posto della vecchia rete di autobus (composta da sole due linee, con orari limitati), servendo ogni angolo dell’isola con una disponibilità costante, tutto l’anno. L’obiettivo è avere circa 1.000 veicoli elettrici sull’isola, incrementandone il tasso di utilizzo.

Vogliamo dimostrare che si può raggiungere un livello più elevato di mobilità individuale con meno veicoli, essendo allo stesso tempo neutrali dal punto di vista climatico” ha specificato Maik Stephan, Responsabile del Business Development del Gruppo Volkswagen.

Energia pulita

Attualmente Stampalia viene alimentata quasi interamente da generatori Diesel, che nei prossimi due anni verranno spenti (rimanendo a disposizione per eventuali emergenze). Il fabbisogno di elettricità di famiglie, aziende e traffico sarà coperto con sistemi eolici e solari, che il governo greco installerà contestualmente sull’isola, insieme a delle  stazioni per stoccare l’energia.

Così tutto il parco circolante elettrico sarà alimentato da elettricità rinnovabile e pulita. Le consegne dei veicoli a zero emissioni inizieranno nella prima metà del 2021: per primi arriveranno quelli governativi, insieme ai mezzi dedicati allo sharing, poi toccherà a quelli dei privati, che saranno venduti normalmente attraverso le concessionarie e beneficeranno di un programma di sovvenzioni governative.

Condizioni ideali

L’isola di Stampalia ha le condizioni ideali per un progetto come questo, perché parte da zero e può sperimentare una transizione completa, all’interno di un’area ben definita e senza particolari limitazioni esterne. Anche le dimensioni dell’isola sono perfette per sperimentare un sistema di trasporto innovativo e per osservarne gli impatti sulla comunità. Infine, gli abitanti hanno sostenuto l’idea fin dall’inizio con grande entusiasmo.

Abbiamo escluso grandi isole come Creta o Rodi per motivi di costi, e per isole molto piccole con poche centinaia di persone i risultati non sarebbero stati rappresentativi. Stampalia, invece, è la scelta perfetta” ha spiegato Fragogiannis, che poi ha aggiunto che verrà anche individuata un’area da destinare eventualmente ai test per la guida autonoma.

La Grecia

La Grecia abbandonerà il carbone entro il 2028 e la maggior parte delle centrali elettriche sarà disattivata già nel 2023. Allo stesso tempo il governo sta promuovendo l’installazione di turbine eoliche, impianti solari e di altre tecnologie rispettose del clima. La collaborazione con il Gruppo Volkswagen è molto importante in questo senso e Stampalia può diventare un modello ecologico per molte isole, in tutto il mondo.

L’impegno Volkswagen

L’impegno del Gruppo Volkswagen in questo progetto è fondamentale per mostrare e sperimentare nella realtà come già oggi la mobilità elettrica possa essere una soluzione rispettosa del clima e senza compromessi. Le auto protagoniste della trasformazione dell’isola saranno la e-up!, la ID.31 e la ID.42, ma ci saranno anche i mezzi di Volkswagen Veicoli Commerciali.

A Stampalia interagiscono tipologie di utenti molto diverse tra loro: da un lato la gente del posto, dall’altro migliaia di turisti che trascorrono solo poco tempo sull’isola. Osservando le somiglianze e le differenze tra i due gruppi, si potranno migliorare ulteriormente i servizi di mobilità.

1) ID.3 – consumo di energia combinato in kWh/100 km (NEDC): 15,4-14,5; emissioni di CO2 in g/km: 0; classe di efficienza: A+

2) ID.4 – consumo di energia combinato in kWh/100 km (NEDC): 16,9-16,2; emissioni di CO2 in g/km: 0; classe di efficienza: A+