Gennaio 20, 2021

Confermata la 7.a edizione della gara di sci di fondo a fine febbraio

20180224_viote ski marathon-ph. Alice Russolo

Tradizionale proposta di 15 e 30 km sia in classico che in skating

Da sempre appuntamento apprezzato da campioni e amatori

Evento proposto da Trento Eventi Sport SSD e APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi

Mai come quest’anno lo sci di fondo impera. Con le tante limitazioni dovute al contenimento della pandemia lo sport degli sci stretti è ammesso liberamente, e gli estimatori dello sport all’aria aperta sono sempre di più. Ma raramente si trova un centro fondo con oltre 35 km di piste, in quota e a due passi… dalla città, come il Centro del Fondo Viote sul Monte Bondone. È la montagna per eccellenza della città di Trento, a meno di 25 km dal centro e dall’uscita autostradale. L’altitudine di poco più di 1500 metri è ideale per una neve eccellente, e quest’anno è già davvero tanta, con paesaggi affascinanti che rendono la location molto “nordica”.

20180224_viote ski marathon-ph. Alice Russolo

Il 27 e 28 febbraio prossimi, c’è la conferma definitiva, Trento Eventi Sport SSD e APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, col supporto della scuola di sci delle Viote, ASIS e Comune di Trento, propongono la settima edizione della ‘Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon’. Si tratta di un evento già celebrato da grandi fuoriclasse della disciplina, come nel 2020 con i successi di campionesse dal talento olimpico e mondiale come Justyna Kowalkzyk e Antonella Confortola, oppure dagli specialisti delle lunghe distanze come Ferrari e Brigadoi. L’offerta degli organizzatori è diversificata, ce n’è insomma per tutti i gusti e tutti i livelli, ed è un’ottima occasione per gli appassionati di ritrovarsi, come non mai, a competere nello stesso schieramento con acclamati campioni.

Sci da fondo Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon a tecnica libera, Viote 23 febbraio 2020 © foto Daniele Mosna

Sabato 27 febbraio le gare saranno in tecnica classica, distanze di 15 e 30 km, domenica 28 in tecnica libera sulle medesime distanze combinate con gli anelli tirati a lucido del Centro Fondo Viote, che fa parte del circuito SuperNordicSkipass. Nell’occasione della 7.a edizione del 2021 l’evento sarà valido anche come prova di Coppa Italia Master e Cittadini.

Sicuramente un annuncio che non passa inosservato, soprattutto perché le limitazioni hanno già costretto alcuni organizzatori ad alzare bandiera bianca, in Italia e all’estero.

Sci da fondo Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon a tecnica Classica, PODIO MASCHILE CORTO 15KM Viote 22 febbraio 2020 © foto Daniele Mosna/PegasoMedia

Gli organizzatori di Trento Eventi Sport SSD e APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi hanno già individuato una serie di protocolli severi, che saranno adeguati alle norme in vigore, per garantire la sicurezza e la salute dei partecipanti, oltre che dei tanti volontari che collaborano alla riuscita della manifestazione, vanto dello sci nordico trentino, in questo appuntamento che è il secondo evento in provincia dopo la mitica Marcialonga.

La ‘Viote Monte Bondone Nordic Ski Marathon’ è particolarmente amata dai fondisti, sia da quelli elite che dagli amatori che hanno eletto il tracciato della gara a pista tradizionale di allenamento.

La gara nel calendario FISI del 27 e 28 febbraio e con la direzione di gara di Nicola Fruner, segue di una settimana la storica GF Val Casies ma soprattutto il trittico delle competizioni italiane di Visma Ski Classics, e va a precedere la svedese Vasaloppet, madre di tutte le granfondo. Per questo l’evento del Monte Bondone attira anche gli specialisti delle lunghe distanze, che preparano così ad una quota interessante, 1500 metri, gli ultimi appuntamenti di stagione.

“Chiaramente la Monte Bondone Nordic Ski Marathon – afferma Bruno Debertolis, manager del Team Robinson Trentino e uno dei più grandi estimatori – entra nel novero dei nostri obbiettivi stagionali extra Ski Classics, con paesaggi mozzafiato, evento in crescita ed organizzazione sempre impeccabile da parte di tutto lo staff capitanato dalla instancabile Elda Verones. Livello tecnico sempre molto alto, tutti i più forti “maratoneti dello sci” presenti, rendono questo appuntamento un passaggio d’obbligo per approcciare una delle trasferte più importanti della stagione, la mitica Vasaloppet”.

È entusiasta il presidente di Trento Eventi Sport SSD, Renato Villotti: “Il grande lavoro dello staff e dei collaboratori ci ha portato a confermare il nostro evento clou dell’inverno. Non è stato facile recepire ed interpretare i vari protocolli inerenti il Covid, ma con tanto lavoro ed un impegno economico non comune siamo in grado di assicurare a partecipanti e staff un livello di sicurezza elevato. Lo sport ancora una volta prevale”. Al coro si aggiunge Elda Verones, direttore della APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi: “Con questo evento vogliamo valorizzare uno dei centri fondo più apprezzati in assoluto. In una stagione molto particolare, portare appassionati da tutta Italia e, speriamo, da tutta Europa, è un obbiettivo fondamentale e su cui la nostra APT punta molto. Lo sci di fondo sta avendo sempre più successo, per noi questo indirizzo è stato preso da tanto tempo con successo”.

L’evento è ancora lontano, è vero, ma il Monte Bondone con il Centro Fondo Viote rimane sempre un’opportunità per praticare lo sci di fondo in un’atmosfera davvero unica con strutture professionali, compreso noleggio e scuola di sci, ad alto livello.

Le iscrizioni alla gara del 27 e 28 febbraio sono aperte, con una quota agevolata (per TC o TL) di € 32,00 fino al 31 dicembre. Ci sono poi diverse scadenze, ma chi ha tempo…è meglio che non aspetti tempo.