Maggio 8, 2021

La marca Volkswagen ha soddisfatto con ampio margine gli obiettivi europei sulla CO2 per il 2020


Le emissioni medie di CO2 della flotta di auto nuove in Europa sono state per
circa sei milioni di grammi inferiori all’obiettivo legale, -22% rispetto al 2019
Il CEO della Marca Ralf Brandstätter ha dichiarato: “La Volkswagen continua a
portare avanti la trasformazione del settore”
Triplicate le consegne di vetture 100% elettriche nel 2020
La strategia elettrica si rafforzerà nel 2021 con l’arrivo di nuovi modelli
Verona – Sulla base dei dati preliminari, la marca Volkswagen ha soddisfatto con
ampio margine gli stringenti obiettivi europei sulle emissioni di CO2 per il 2020.
Nel complesso, sono stati prodotti sei milioni di grammi di anidride carbonica in
meno rispetto a quanto imposto dalle normative. La flotta di nuove vetture
passeggeri nell’Unione Europea ha fatto registrare un’emissione media di
92 g/km, mentre il limite massimo legale era di 97 g/km. Rispetto all’anno
precedente, le emissioni di CO2 della Volkswagen sono diminuite del 22%.
“La Volkswagen prosegue nella trasformazione del settore. Nel 2015, abbiamo dato il
via alla più grande e completa strategia elettrica dell’automobile. Raggiungendo con
ampio margine i nostri obiettivi di CO2, abbiamo dimostrato che la Marca è sulla strada
giusta. Nel 2021, continueremo ad accelerare la trasformazione verso la mobilità
elettrica con nuovi modelli”, ha dichiarato il CEO della marca Volkswagen
Ralf Brandstätter.
Tra il 2020 e il 2024, l’Azienda investirà oltre 11 miliardi di Euro nella mobilità elettrica,
con la conversione di ulteriori stabilimenti produttivi tra cui Emden, in Germania, e
Chattanooga, negli Stati Uniti d’America, a seguito di quelli tedeschi di Zwickau e
Dresda. Entro il 2025, l’obiettivo è di immettere sul mercato 20 nuovi modelli
100% elettrici.

“Vogliamo rendere la Volkswagen il brand più attraente per la mobilità sostenibile.
Attraverso la nostra strategia Way To Zero, perseguiamo questo obiettivo con
continuità e puntiamo a dare un’ulteriore caratterizzazione elettrica alla Marca in
futuro”, ha aggiunto Brandstätter. Nel corso di quest’anno, la Volkswagen amplierà la
sua offerta di modelli basati sulla piattaforma modulare elettrica MEB, con il lancio
delle 100% elettriche ID.4, ID.4 GTX e ID.5.
Con l’avvio della strategia elettrica, l’anno scorso la Volkswagen ha consegnato il
numero più elevato di auto elettriche e ibride plug-in di sempre: 212.000 unità.
Con circa 134.000 vetture, di cui 56.500 ID.3, la porzione di 100% elettriche è triplicata
rispetto al 2019. La Volkswagen ID.3 è stata l’auto a batterie più venduta in Finlandia,
Slovenia e Norvegia a dicembre, mentre nei Paesi Bassi ciò è avvenuto per tre mesi
consecutivi. In Svezia, a dicembre 2020 la ID.3 è stata addirittura l’auto più venduta in
assoluto, a prescindere dall’alimentazione. La marca Volkswagen è anche riuscita a
ottenere il primo posto nel mercato delle auto elettriche in Germania e Paesi Bassi per
l’intero 2020, con una quota del 23,8% nel primo caso e del 23% nel secondo.
La conferma definitiva da parte della Commissione Europea degli obiettivi sulle
emissioni avverrà in un momento successivo.