Luglio 27, 2021

LUNA ROSSA PRADA PIRELLI VINCE LA SEMIFINALE DELLA COPPA PRADA

30/01/21 - Auckland (NZL) 36th America’s Cup presented by Prada PRADA Cup 2021 - Semi Final Day 2 Luna Rossa Prada Pirelli Team

Luna Rossa Prada Pirelli ha finalmente ottenuto il riscatto che cercava e, segnando quattro punti consecutivi, ha vinto la semifinale della Coppa PRADA.



Luna Rossa Prada Pirelli ha finalmente ottenuto il riscatto che cercava e, segnando quattro punti consecutivi, ha vinto la semifinale della Coppa PRADA. Gli italiani sono partiti saldamente al posto di guida in vista delle gare odierne e hanno avuto bisogno solo di altre due vittorie per rivendicare un posto nella finale della PRADA Cup contro INEOS TEAM UK.



Gli americani, che avevano già vinto la loro gara contro il tempo dopo che il loro AC75 era quasi affondato meno di due settimane fa, hanno dovuto trovare un po ‘di magia per riportare PATRIOT alle prestazioni che aveva prima e hanno dovuto vincere almeno una partita per mantenere la loro Semi -Finale vivo. Ma non c’era niente che American Magic potesse fare. Gli italiani hanno vinto le partenze ed erano solo più veloci, più saldi e fiduciosi. Senza alcuna pressione reale non hanno commesso errori e sono andati a due facili vittorie.

Le previsioni di vento leggero si sono rivelate sbagliate e una brezza stabile da nord-est tra i 12-16 nodi ha permesso al Comitato di Regata di iniziare entrambe le regate in perfetto orario sulla rotta A.

LEGGI IL SOMMARIO DELLA GARA 3

© COR 36 | Studio Borlenghi

Semifinale –
Partenza Gara 4 : 1615
Porto: USA
Stbd: ITA
Percorso: A
Asse: 038
Lunghezza: 1.81nm
Corrente: 0.1 nodi @ 199
Vento 16kts / 035
Vincitore: Luna Rossa Prada Pirelli (ITA) – 3:51

© COR 36 | Studio Borlenghi


Era così, fai o muori per la campagna americana e la possibilità per gli italiani di passare direttamente alla finale di Prada Cup. La brezza era ora fino a 16kts gettando un’altra serie di condizioni nel mix. Potrebbe questo fornire la differenza necessaria per mantenere viva la semifinale di Prada Cup per un altro giorno?
Questa volta gli American Magic stavano entrando nella zona di partenza dal lato sinistro mure a sinistra e lo hanno fatto con un tempismo perfetto e al passo. Poi è arrivato un accenno a una strategia diversa mentre American Magic si è diretto verso il lato destro della zona di pre-partenza.



Ma anche se questa potrebbe essere stata una mossa di apertura leggermente diversa, Luna Rossa era ancora concentrata su ciò che aveva funzionato prima e mirava a ottenere il controllo nella pre-partenza.
Mentre entrambe le barche si avvicinavano sulla linea di partenza al conto alla rovescia, American Magic era sottovento sperando di forzare Luna Rossa a salire, ma non erano abbastanza vicine e non avevano il ritmo per accelerare in una posizione di controllo. Luna Rossa ha preso il via mentre American Magic è stata costretta a virare a sinistra.
Le speranze americane ora erano che il lato destro del percorso sarebbe stato favorito, ma al primo incrocio era tutt’altro che Luna Rossa passava 130 m più avanti.


Questo non stava andando bene per American Magic, erano sulla difensiva mentre Luna Rossa controllava perfettamente il gioco ancora una volta. In bilico, lucido e perfetto, era difficile vedere come American Magic avrebbe potuto prendere questa gara a meno che gli italiani non commettessero un errore. In questa fase c’erano poche preziose prove a sostegno di qualcosa di diverso da un’altra vittoria italiana.
In effetti, le cose stavano per peggiorare per American Magic poiché il loro braccio inclinato di dritta si rifiutava di scendere prima di una virata a sinistra. Alla fine lo ha fatto, ma non prima di aver superato la layline nel Gate 1.
Quando gli americani hanno girato, erano indietro di 45 secondi, ma i loro guai non erano ancora finiti perché ancora una volta il board si è rifiutato di schierarsi prima della strambata. Poi è arrivata un’infrazione di confine e una penalità, non che facesse molta differenza, la distanza da Luna Rossa era ora di 1500m.

E da lì le notizie per i sostenitori americani sono semplicemente peggiorate man mano che i problemi del braccio di ferro continuavano.
Quando gli americani hanno doppiato il Gate 3, Luna Rossa era avanti di 2 minuti e 42 secondi. Dal Gate 4 la differenza di orario era di 2min 36, la distanza di oltre 2.000 m.
Solo un disastro da parte degli italiani avrebbe ribaltato quello che sembrava l’inevitabile. Man mano che accadeva la brezza si era rafforzata ulteriormente e mantenere una calma fresca e raccolta diventava sempre più importante per evitare di inciampare.
Pochi minuti dopo Luna Rossa ha tagliato il traguardo per vincere la quarta gara consecutiva, una vittoria che ora li lancia alla finale della Prada Cup contro INEOS Team UK.
La loro vittoria era stata ben meritata. Dall’inizio della semifinale la prestazione italiana era stata perfetta in una vasta gamma di condizioni, in pochi giorni tra il Round Robin e la semifinale avevano ribaltato la loro prestazione.
“Ora i ragazzi INEOS”, ha detto Jimmy Spithill mentre attraversavano il traguardo.
Mentre senza dubbio avrebbero festeggiato questa vittoria, l’attenzione della squadra italiana si era già spostata.

© COR 36 | Studio Borlenghi


Nonostante lo sforzo erculeo di rimettere PATRIOT in acqua, gli American Magic sono ora eliminati dalla PRADA Cup.

Luna Rossa Prada Pirelli accede alla finale contro INEOS TEAM UK a meno di 2 settimane di distanza. Gli italiani che sembrano aver trovato un’altra marcia e un altro scatto di velocità dopo uno zoppicante Round Robin saranno forti avversari per gli inglesi.

30/01/21 – Auckland (NZL) 36th America’s Cup presented by Prada PRADA Cup 2021 – Semi Final Day 2 New York Yacht Club American Magic



Con un tale cambiamento nelle fortune dalla prima partita dell’AC75 il 17 dicembre, è impossibile prevedere chi sarà il 36esimo Challenger dell’America’s Cup e c’è molto da tenere d’occhio nelle prossime settimane.

La Finale di 13 gare tra le due squadre in testa, inizierà il 13 febbraio, la prima squadra a segnare sette punti vincerà la PRADA Cup e affronterà il Defender, Emirates Team New Zealand, nell’America’s Cup Match che inizierà il 6 marzo.