Maggio 8, 2021

Acura vince l’IMSA Rolex 24 a Daytona

  • Acura, Wayne Taylor Racing apre la stagione 2021 con la vittoria a Daytona Beach
  • La vittoria arriva 30 anni dopo la prima vittoria della 24 ore su Acura Daytona
  • Anche Meyer Shank Racing sostiene che porta la sua Acura ARX-05 a casa quarta

Quasi esattamente 30 anni dopo la vittoria in prima classe di Acura al Daytona International Raceway, il produttore ha trionfato su tutto questo fine settimana, visto che Wayne Taylor Racing ha vinto la 59esima edizione della Rolex 24 di Daytona questo fine settimana.

Il round di apertura della stagione nel 2021 IMSA WeatherTech SportsCar Championship, la gara di resistenza di 24 ore di questo fine settimana è arrivata all’ultima ora, con cinque squadre in lotta per la vittoria assoluta. Combinando la velocità con la resistenza – con il prototipo Acura ARX-05 che richiede meno pit-stop rispetto alla concorrenza per tutta la durata della gara – la formazione di piloti WTR di Ricky Taylor, Filipe Albuquerque, Alexander Rossi ed Helio Castroneves ha tenuto a bada le accuse di fine gara dal Le Cadillac di Chip Ganassi Racing e Action Express, il prototipo Mazda-Multimatic e il compagno del team Acura Meyer Shank Racing hanno ottenuto la loro terza vittoria consecutiva a Daytona, e la prima con Acura.

Tutti e cinque i contendenti stavano correndo entro 30 secondi l’uno dall’altro mentre la gara entrava nell’ultima ora. Uno “short fill” e due soli cambi di gomme all’ultimo pit stop hanno spostato l’Acura di Albuquerque in testa al gruppo, con il prototipo Ganassi di Renger van der Zande a meno di due secondi di ritardo. Tuttavia, una gomma tagliata con soli sette minuti rimanenti ha mandato van der Zande ai box, e Albuquerque ha continuato a prendere la dama, e la prima vittoria assoluta di Acura nella Rolex 24 di Daytona.

Nel SiriusXM AutoNation Acura ARX-05, anche la formazione Meyer Shank Racing di Dane Cameron, Olivier Pla, Juan Pablo Montoya e AJ Allmendinger ha guidato più volte durante la gara, ma è stata costretta ad affrontare problemi di manovrabilità con l’aumento del vento nelle ultime ore , portando le pedine al quarto posto.

Acura NSX GT3 Evo
Problemi elettronici e uno pneumatico tagliato all’inizio della gara hanno intaccato il debutto dell’Acura GTD della Magnus con la NSX GT3 Evo di Archangel, guidata da Andy Lally, John Potter, Spencer Pumpelly e il due volte campione GTD in carica Mario Farnbacher. La gomma tagliata, probabilmente il risultato di detriti in pista, ha danneggiato il sottoscocca e ha portato a un pit stop non programmato per # 44 Acura nell’ora di apertura, e una serie di ritardi nella notte ha lasciato il team NSX GT3 Evo all’11 ° posto al traguardo.

Acura Rolex 24 Risultati

  • 1 ° assoluto – # 10 Wayne Taylor Racing Acura ARX-05 DPi Piloti Ricky Taylor, Filipe Albuquerque, Alexander Rossi, Helio Castroneves
  • 4 ° assoluto – # 60 Meyer Shank Racing Acura ARX-05 DPiPiloti Dane Cameron, Olivier Pla, Juan Pablo Montoya, AJ Allmendinger
  • 11 ° GTD – Magnus con Archangel Acura NSX GT3 EvoPiloti Andy Lally, John Potter, Spencer Pumpelly, Mario Farnbacher

Campionato Costruttori DPi (dopo 1 round su 10)

  1. Acura 380
  2. Cadillac 355
  3. Mazda 332

Acura Rolex 24 Fatti veloci

  • La vittoria complessiva di oggi al Rolex 24 arriva quasi esattamente 30 anni dopo che Acura ha ottenuto la sua prima grande vittoria nelle gare di durata, la vittoria della classe Camel Lights a Daytona, il 2-3 febbraio 1991. 
  • Acura ha partecipato per la prima volta alla competizione IMSA nel 1991, poco dopo la fondazione dell’azienda nel 1986, e la gara di Daytona del 1991 è stato il primo evento importante per l’azienda. Comptech Racing e i piloti Parker Johnstone, Steve Cameron [zio dell’attuale pilota di Acura Dane Cameron] e Bob Lesnett, alla guida di una Spice Acura SE90P, hanno rivendicato la vittoria quell’anno in una classe paragonabile alla divisione LMP2 di oggi.
  • Acura ha ripetuto la vittoria di Camel Lights a Daytona nel 1992, con i piloti della Comptech Johnstone, e Cameron affiancato da Jimmy Vasser [che ha anche vinto il primo campionato di auto Indy Honda nel 1996].
  • La vittoria di oggi è il terzo trionfo consecutivo nella Rolex 24 per Wayne Taylor Racing, ma il primo da quando il WTR è diventato un team Acura alla fine del 2020.

Citazioni
Filipe Albuquerque (# 10 Konica Minolta Wayne Taylor Racing Acura ARX-05) Vincitore Rolex 24 a Daytona: “Penso che sia stato uno spettacolo infernale. Potevo quasi vedere gli occhi [di Renger van der Zande] nei miei specchietti, era così affamato di questo. Era più veloce di me, ma una cosa è catturare e un’altra è passare. Stava davvero spingendo forte. Sono stato fortunato che hanno avuto una foratura. Questa è stata probabilmente la gara più difficile della mia vita. “

Dane Cameron (# 60 Meyer Shank Racing ARX-05) è arrivato 4 °: “Tutto sommato è stata una bella giornata. Il nostro obiettivo era quello di metterci in lizza [per la vittoria] alla fine della giornata e lo abbiamo fatto finendo al giro di testa. I ragazzi della Meyer Shank Racing hanno fatto un ottimo lavoro preparando la vettura ed eseguendo i pit stop senza problemi. Probabilmente è la prima volta in sei o sette anni che corro questa gara senza problemi al pit stop. Sono molto soddisfatto dell’impegno profuso dai ragazzi, con una breve bassa stagione e un ampio passaggio a un nuovo programma. Ci è mancato un po ‘di velocità verso la fine della gara oggi, ma siamo stati in grado di competere per la vittoria quando contava. Prenderemo buoni punti [in campionato] da oggi per il nostro impegno in campionato e andremo avanti e volteremo pagina a Sebring “. 

David Salters (Presidente, Honda Performance Development) sulla vittoria di Acura di questo fine settimana al Rolex 24 di apertura della stagione: “È un giorno storico per Acura e grazie a IMSA per aver organizzato un evento straordinario. Voglio ringraziare tutti i nostri team per il loro enorme sforzo nel venire a correre qui in uno degli eventi di resistenza più ardui del pianeta. Sono venuti e hanno dimostrato quanto fossero bravi. Tutto questo è il risultato di uno sforzo di squadra. Tutti in HPD sono stati parte integrante dello sviluppo del forte rapporto che abbiamo con i nostri team e credo che si sia dimostrato nei risultati di oggi. Devo anche ringraziare tutte le persone meravigliose del Team Penske per i loro sforzi e il successo nei tre anni precedenti. Hanno stabilito le basi su cui ora stiamo costruendo. Ancora una volta, si tratta di un team di persone brillanti e laboriose,

Successivo
Il campionato WeatherTech SportsCar 2020 si sposta ora nella Florida centrale per la 69a edizione annuale di Mobil One 12 Hours of Sebring, il 20 marzo a Sebring, in Florida.

I contenuti dei social media ei collegamenti video di Acura Motorsports dal Rolex 24 di Daytona di questo fine settimana sono disponibili su Instagram ( www.instagram.com/hondaracing_hpd ), Twitter ( www.twitter.com/HondaRacing_HPD ) e Facebook ( www.facebook.com/HondaRacingHPD ) .