26 Settembre 2021

ŠKODA SUPERB i V IN RECUPERO INTORNO A JEŠTĚD

Ex esplora alcuni dei luoghi più belli della Repubblica Ceca mentre scopri i vantaggi pratici delle auto elettriche . La prima meta scelta dalla nostra guida Anna è Ještěd, una vetta impreziosita dalla struttura unica di un trasmettitore televisivo costruito a cavallo degli anni ’60 e ’70.

Ještěd

Ještěd è una vetta alta 1.012 metri situata a sud-ovest della città di Liberec, nella Boemia settentrionale. Sebbene sia solo la 347a montagna più alta della Repubblica Ceca, è una delle più conosciute, grazie all’esclusivo trasmettitore televisivo e all’hotel aperto dal 1973. L’edificio ha la forma di un iperboloide circolare in un unico pezzo e è alto quasi 100 metri. La struttura è stata progettata da Karel Hubáček, co-fondatore dell’acclamato studio di architettura ceco SIAL. Nella primavera del 1969 Karel Hubáček ha ricevuto l’August Perret Prize, il più alto riconoscimento dell’Unione Internazionale degli Architetti, per il suo uso creativo della tecnologia in architettura. Nel 2000 l’edificio è stato dichiarato il “più grande edificio ceco del XX secolo”.

Grazie alla sua ibrida plug-in ŠKODA SUPERB iV, il viaggio di Anna dal grazioso villaggio di Kryštofovo Údolí è stato rapido ma ha consumato un carburante minimo. Con la sua batteria da 13 kWh alloggiata sotto il pavimento del bagagliaio, SUPERB iV può viaggiare fino a 62 chilometri con la sola energia elettrica.Sotto il cofano, la SUPERB iV monta un motore a benzina 1.4 TSI a quattro cilindri da 115 kW e un motore elettrico da 85 kW. Un cambio automatico DSG a sei velocità fornisce potenza alle ruote. Utilizzando la leva selettrice del cambio, Anna aiuta a trarre il massimo beneficio dal recupero di energia durante il viaggio da Ještěd al villaggio. 

Questo fa sì che il motore elettrico “inverta” la sua funzione, quindi l’elettricità rifluisce nella batteria invece di scaricarsi da essa. L’energia è generata dal freno motore durante la guida in discesa. Il guidatore può facilmente modificare l’effetto di recupero e quindi anche l’intensità del freno motore senza toccare il pedale del freno. Con il cambio nella posizione standard D, o drive, l’intensità del recupero, cioè la quantità di rallentamento della vettura in folle, è minore; selezionando B si ottiene un effetto frenante più intenso, con più energia fornita alla batteria. Grazie a questa capacità Anna rientra in paese senza usare una goccia di benzina e anche con un minimo sforzo sui freni, che altrimenti dovrebbero lavorare molto su questo tipo di guida. Ciò significa anche un viaggio più sicuro. E alla fine del viaggio, c’era molta più energia nella batteria rispetto a quando è arrivata in cima alla vetta di Ještěd.

Kryštofovo Údolí

Kryštofovo Údolí è un grazioso paesino situato in una profonda valle a circa 8 chilometri a ovest di Liberec, nella Boemia settentrionale. Ha una popolazione di poco meno di 400 abitanti. Il villaggio vanta un’architettura molto pittoresca, con molti edifici che figurano nell’elenco dei monumenti culturali della Repubblica ceca. Questi includono la Chiesa di San Cristoforo, il Museo locale dei presepi popolari e il viadotto ferroviario in pietra, che illustrano anche la notevole diversità dei monumenti locali. E come mostra la magnifica casa del giovane architetto Petr Venclovský, anche l’architettura moderna ha il suo posto.