24 Ottobre 2021

A Ispica nuovo centro di Lombardo nel karting

Il pilota messinese, al terzo successo consecutivo nel  Campionato regionale, infiamma la 125 kz 2 con un recupero strepitoso che lo ha visto chiudere al primo posto davanti al ragusano Gentile. Di Caro vince la più veloce delle categorie cadette, la  kzn junior. A Busso la 60 Mini Internazionale

Arriva ancora un trionfo per Angelo Lombardo nel Campionato Regionale Aci Sport, il driver del team VRT manca l’en plein a causa di una penalizzazione in pre finale. Nel round ragusano di Ispica, valido anche per il trofeo Karting Sicilia e organizzato sempre in modo impeccabile dal PKS Italia Motorsport, il campione di Barcellona Pozzo di Gotto, ha coronato in finale la sua favolosa rincorsa, partita dal sesto posto in griglia, giungendo, dopo 15 giri della pista “Vincenza” di 1000 mt sul traguardo, davanti a tutti col tempo di 10’22”844. Nulla ha potuto il pilota di casa del team Taccetta, Salvatore Gentile che nella scorsa stagione aveva vinto entrambi le prove di Ispica, all’arrivo ha ceduto al vincitore 1”631. Terzo il siracusano Lorenzo Scatà del team FK Sicily. Il più veloce sul giro in 40”835 è stato dell’altro aretuseo, il sedicenne pilota ufficiale del team Praga, Michael Paparo, giunto quarto dopo che nel corso delle qualifiche  aveva fatto segnare il nuovo record della pista in 40”455 abbassando di quasi 4 centesimi il precedente a lui stesso appartenuto.

Alla manifestazione, che si è disputata a porte chiuse secondo le norme di sicurezza vigenti in una giornata dal meteo in miglioramento dopo le piogge del sabato, hanno preso parte 85 piloti  provenienti da tutte le province. Gli altri vincitori di giornata sono stati: Di Lorenzo nella categoria mista Rok, X-30, OK e Tag; Castro nella 60 Minikart; Carrà nel trofeo Rotax; Di Stefano nella 125 kzn Under.

Dopo le pre finali è andata in scena la categoria che includeva i protagonisti di alcuni monomarca misuratisi a distanza, avendo mezzi con performance abbastanza diverse fra loro: Antonino Di Lorenzo che era in gara in classe Ok si è distinto, mentre il cefaludese Pietro Cavoli è stato ancora una volta il migliore nella X-30. Assolo per Massimo Cannizzo nella Rok e di Pontillo Lombardo in Ok J.

Nella 125 Under Michael Di Stefano, comisano del team S.S Racing, non ha avuto antagonisti giungendo  al traguardo dei 15 giri col tempo di 10’28”570  e ben 3”573 di vantaggio rispetto all’attuale leader di campionato Giuseppe Nicolosi, siracusano del team Taccetta. Nel corso del decimo giro Di Stefano ha fatto segnare il miglior parziale in 41”487. Terzo posto per il pilota di casa Rosario Di Benedetto della Iblea karting. Fra gli Over Giuseppe Avveduto ha prevalso sul catanese di Mascali Alfio Messina, penalizzato per un musetto difforme, segno di un contatto procurato.

Nella categoria 125 Kzn Junior subito vincente al debutto stagionale col team CM Motorsport, il nisseno Andrea Di Caro che ha dovuto rintuzzare nel finale l’assalto del bravissimo catanese del team Taccetta Michele Cardillo, primo nella prova di Melilli, che ha staccato il giro più veloce in 41”265. Di Caro lo ha preceduto sul traguardo di soli 237 millesimi col tempo complessivo di 10’36”672 su 15 giri. Al terzo posto ancora un nisseno, Salvatore Migliore del team Tiranno Motorsport,  che si era messo in luce insieme a Simone Fontana in pre finale.

Grande agonismo nella 60 mini kart dove la lotta al vertice nella finale è stata assai appassionante. Dopo aver vinto la pre finale in scioltezza, il catanese di Paternò Andrea Castro del team Castorina, si è ripetuto in finale col tempo di 8’16”163 su 10 giri, ma questa volta ha dovuto faticare di più, per avere la meglio sul suo rivale Lorenzo Maio, ennese di Pergusa del Team Kc Villeneuve,  giunto sul traguardo a 219 millesimi dal vincitore, ma autore del giro più veloce in 48”921. Terzo posto per Simone Gentile del team Fk Sicily a lungo in lotta con Matteo Puglisi del Bivona Racing, giunto al traguardo in quarta posizione.

Rocambolesca la vittoria del ragusano di Giarratana Ludovico Busso, nella mini Internazionale Gr 3. Il pilota  del team Gamoto, dopo aver condotto la sua corsa in terza posizione, ha acciuffato la vittoria all’ultimo giro dimostrando  di sapersi districare nella  bagarre conclusiva che ha visto retrocedere fino al quarto posto il bravo Giuseppe Magnano (vincitore della pre finale), siracusano di Villasmundo del team Taccetta,fino a quel momento in testa alla gara e Daniele Schillace, ragusano del team Vacirca, giunto comunque secondo all’arrivo con un gap  di 1”587. Busso ha chiuso la sua rincorsa col tempo di 8’11”395 sui 10 giri, dimostrando grande tenacia. Terzo posto, malgrado una penalità per essere partito fuori schieramento, per il nisseno Cristian Blandino del team CM Motorsport, che ha compiuto il giro più veloce in 48”307.

Nel monomarca Rotax Max, vittoria con distacco per Giuseppe Carrà del Team Taccetta.

Nell’Interprovinciale Under ha prevalso Mirko Camillieri del team Rs Motorport, mentre nell’over il successo è andato a Giuseppe Mauceri dell’Iblea Karting.

Il prossimo appuntamento con il Campionato Regionale Karting è fissato il 10 e l’11 Aprile a Triscina(TP).