Giugno 13, 2021

“La disabilità è tutta relativa”: impressionante documentario su “Road to Daytona” di Alessandro Zanardi.

Daytona (USA), 23th January 2019. 24 Hours Daytona, Daytona International Speedway, Alessandro Zanardi (ITA) BMW works driver, BMW M8 GTE #24, BMW Team RLL garage.

L’ambasciatore del marchio BMW Alessandro Zanardi (ITA) ha ora avviato il processo di riabilitazione dopo il suo grave incidente in handbike nel giugno 2020. Grazie al suo spirito combattivo e alla sua personalità impressionante, Zanardi è diventato un idolo per molti. Alcuni approfondimenti su questa personalità sono forniti anche da un documentario di 50 minuti che è stato girato per diversi mesi nel 2018 e nel 2019 mentre Zanardi si preparava per il Rolex 24 a Daytona (USA) con la BMW M8 GTE.

Monaco. L’ambasciatore del marchio BMW Alessandro Zanardi (ITA) ha ora avviato il processo di riabilitazione dopo il suo grave incidente in handbike nel giugno 2020. È stato costantemente nei pensieri della famiglia BMW da quell’incidente e innumerevoli fan in tutto il mondo gli hanno inviato il loro meglio auguri. Grazie al suo spirito combattivo e alla sua personalità impressionante, Zanardi è diventato un idolo per molti. Alcuni spunti su questa personalità sono forniti anche da un documentario di 50 minuti che è stato girato per diversi mesi nel 2018 e nel 2019 mentre Zanardi si preparava per il Rolex 24 a Daytona (USA) con la BMW M8 GTE: “Alex Zanardi – La disabilità è tutta relativa “. Questo documentario andrà in onda su Domenica (2 ° maggio) sulla TV tedesca canali Sky Sport F1.

Zanardi ha ora avviato un programma di riabilitazione dopo il suo incidente ed è in ottime mani. È un processo di guarigione molto lungo, in cui ci sono raggi di speranza, ma purtroppo ci sono anche complicazioni ripetute. La sua famiglia ha concesso il permesso per la proiezione del documentario. Lo stesso Zanardi lo ha visto prima del suo incidente ed è rimasto entusiasta del modo emozionante e impressionante in cui il suo “Road to Daytona” è rappresentato in questo film.

Il titolo del documentario riflette l’atteggiamento di Zanardi nei confronti della vita: “La disabilità è tutta relativa”. Nella sua citazione di apertura, dice: “Dobbiamo tutti affrontare le restrizioni in un certo modo. È tutto relativo. La vita è un viaggio e dobbiamo accettare i nostri limiti. Nessuna persona può volare come un uccello, quindi cerchi di affrontare il problema se non riesci a superarlo. ” Gli spettatori possono quindi vedere approfondimenti esclusivi sulla collaborazione tra Zanardi e BMW Motorsport, comprese alcune scene uniche delle gare di Misano (ITA) e Daytona che faranno venire i brividi lungo la schiena. 

L’apparizione di Zanardi nella BMW M8 GTE per il BMW Team RLL alla “24 Ore di Daytona” nel gennaio 2019 è stata uno degli innumerevoli momenti salienti di una lunga storia di collaborazione tra Zanardi e BMW Motorsport che risale al 2003 e che lo ha visto più volte affrontare le restrizioni. Il progetto Daytona ha preso il via nella primavera del 2018. Questa volta, la sfida più grande è stata quella di adattare la BMW M8 GTE per soddisfare le esigenze di Zanardi poiché aveva bisogno di essere in grado di competere in una gara di resistenza senza le sue protesi: Zanardi ha accelerato, frenato, sterzato cambiò marcia usando solo le mani. La troupe della Rückenwind Film lo ha accompagnato durante tutto il processo, dai preparativi iniziali a Monaco (GER) fino alla fine della gara di 24 ore. Sono stati con Zanardi per la sua “Road to Daytona” per otto mesi.

Il documentario di 50 minuti “Alex Zanardi – La disabilità è tutto relativo” andrà in onda questa Domenica, 2 ° maggio, alle ore 19:30 CEST su Sky tedesca Sport F1. Il documentario è disponibile anche su Amazon (in Germania, Regno Unito e Stati Uniti).