6 Dicembre 2021

ŠKODA AUTO consegna ENYAQ iV certificando il bilancio neutrale sulle emissioni di carbonio

  • ŠKODA AUTO è impegnata in una costante riduzione delle emissioni di CO2 nell’approvvigionamento di materie prime, nella produzione di veicoli e batterie, nel trasporto e nelle fasi di riciclo
  • Progetti certificati compensano le emissioni di CO2 inevitabili
  • Ricaricando esclusivamente con elettricità “verde”, chi guida ENYAQ iV può godere di una mobilità completamente ecologica

Verona – ŠKODA ENYAQ iV non ha emissioni locali su strada e ŠKODA AUTO consegna il suo primo SUV 100% elettrico ai Clienti certificando un bilancio neutrale di CO2 nel ciclo produttivo. La Casa automobilistica boema documenta tutte le emissioni di CO2 durante il processo di produzione secondo gli standard ISO e riduce efficacemente il rilascio di anidride carbonica durante la produzione attraverso una serie di azioni diversificate.
ŠKODA AUTO compensa le rimanenti e inevitabili emissioni di CO2 durante la produzione attraverso progetti certificati di protezione del clima, come la costruzione di un parco eolico in India. Ciò significa che, ricaricando il loro SUV elettrico esclusivamente con elettricità generata da fonti rinnovabili, i conducenti di ENYAQ iV possono godere di una mobilità verde al 100%.

I veicoli elettrici a batteria come il Nuovo SUV ŠKODA ENYAQ iV sono per loro stessa natura privi di emissioni locali durante la guida e arrivano al completo azzeramento delle emissioni quando sono alimentati da elettricità prodotta da fonti rinnovabili. Tuttavia, la loro reale impronta ecologica comprende anche le emissioni di CO2 rilasciate durante la produzione. Grazie a una serie di misure, ŠKODA AUTO può oggi consegnare il Nuovo ENYAQ iV ai propri Clienti con un bilancio neutro sulle emissioni di carbonio.

Ottimizzazione dei processi di produzione interni La Casa boema sta continuamente ottimizzando le operazioni e i processi di produzione nei propri stabilimenti. Vrchlabí, dove viene prodotta componentistica, è diventato il primo sito di produzione a zero emissioni di CO2 di ŠKODA alla fine del 2020. ENYAQ iV viene costruito nello stabilimento principale di ŠKODA a Mladá Boleslav, dove è in fase di installazione il più grande impianto fotovoltaico “da tetto” della Repubblica Ceca in collaborazione con il fornitore di servizi energetici ČEZ. Tutta l’energia necessaria per la produzione negli stabilimenti nazionali di ŠKODA AUTO proverrà da fonti a zero emissioni entro la fine di questo decennio. Inoltre l’app OPTIKON sviluppata da ŠKODA dimostra in concreto quanto le idee intelligenti possano far risparmiare emissioni. Con l’aiuto dell’intelligenza artificiale, questa app assicura il miglior sfruttamento dello spazio nei container di trasporto. Come risultato, solo nel primo semestre del 2020 sono state risparmiate più di 150 spedizioni e quindi 80 tonnellate di CO2.

Monitoraggio delle emissioni di CO2 lungo tutta la catena di fornitura
Oltre all’ottimizzazione dei propri processi produttivi, ŠKODA AUTO controlla anche le emissioni di fornitori e partner. L’azienda si assicura che le emissioni vengano proporzionalmente evitate o ridotte nella catena di fornitura e nella logistica, utilizzando elettricità “verde”. Per esempio, il
fornitore LG garantisce l’uso di energia da fonti rinnovabili per produrre le batterie da trazione.

Anche molti altri partner hanno assicurato processi di produzione rispettosi dell’ambiente. Le restanti emissioni di CO2 sono calcolate in base alla valutazione specifica del ciclo di vita di ENYAQ iV. Questo bilancio è stato certificato da TÜV NORD CERT, che verifica anche le emissioni successive. TÜV NORD CERT rilascia certificati che confermano la corretta registrazione
di tutte le emissioni di CO2 durante il ciclo di vita e la classificazione di ENYAQ iV come prodotto con bilancio neutro sulle emissioni quando viene consegnato ai Clienti.

Riciclo di veicoli e batterie
Le emissioni di CO2 sull’intero ciclo di vita comprendono anche la fase di riciclo di ŠKODA ENYAQ iV. Dopo essere state utilizzate nei veicoli, le batterie di trazione hanno una seconda vita nei sistemi di accumulo di energia ŠKODA iV. Questa soluzione prolunga la vita utile delle batterie e
quindi migliora la loro impronta ecologica. A fine vita esse vengono riciclate e le materie prime riutilizzate. Anche le emissioni di CO2 derivanti dal riciclo dell’intero veicolo vengono prese in considerazione. Da questo punto di vista, l’alta percentuale di componenti che possono essere
riciclate e l’ampio utilizzo di materiali già riciclati in ogni ENYAQ iV contribuiscono a ridurre ulteriormente le emissioni.

Compensazione delle emissioni attraverso progetti certificati
Alcune delle emissioni di CO2 che si verificano durante la produzione (fornitori e produzione stessa) di ŠKODA ENYAQ iV non possono ancora essere evitate. ŠKODA AUTO le compensa acquistando crediti certificati. Si tratta di sostenere progetti certificati di protezione del clima, come la costruzione di un grande parco eolico in India. Il parco nel Tamil Nadu, nel sud del paese, comprenderà 100 turbine eoliche. Con una capacità totale di 200 MW, fornirà energia pulita a 600.000 famiglie