26 Settembre 2021

Nel primo semestre 2021 ŠKODA AUTO aumenta significativamente l’utile operativo e il fatturato


› Primo semestre positivo nonostante le difficoltà dovute alla pandemia e alla carenza di microchip
› Crescita solida: l’utile operativo raggiunge 974 milioni di euro, una crescita del 327,2% rispetto allo stesso periodo del 2020
› Il fatturato del Gruppo ŠKODA AUTO raggiunge nel primo semestre 10,199 miliardi di euro, il 35,2% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno trascorso
› L’utile vendite tocca quota 9,6%
515.300 veicoli consegnati nel mondo nel corso della prima metà dell’anno, un aumento del 20,8% su base annua
Verona – Nello scenario delle attuali sfide poste dalla pandemia di COVID-19
e dalla carenza di semiconduttori, durante il primo semestre ŠKODA AUTO ha aumentato le consegne di veicoli di più di un quinto rispetto allo scorso anno. L’Azienda ha mostrato una crescita particolarmente forte nelle consegne in Russia (+54,3%), India (+31,2%), Europa
Orientale (+35,0%) ed Europa Occidentale (+30,9%). Nella prima metà del 2021, il Gruppo ŠKODA AUTO ha aumentato il fatturato del 35,2%, raggiungendo quota 10,199 miliardi di euro, mentre nello stesso periodo l’utile operativo è cresciuto significativamente del 327,2%
fino a 974 milioni di euro, superando anche il dato pre-pandemia relativo al 2019. L’utile sulle vendite ha raggiunto inoltre l’ottimo valore di 9,6%.
Thomas Schäfer, CEO di ŠKODA AUTO, dichiara: “Possiamo essere soddisfatti del nostro ottimo primo semestre. Nonostante la carenza di semiconduttori e l’impatto della crisi di COVID-19, siamo
addirittura riusciti a migliorare il dato pre-pandemia del 2019. Vorrei congratularmi con tutto il Team ŠKODA per il grande risultato! Questo ci dà un’eccellente base su cui implementare la nostra nuova strategia corporate NEXT LEVEL – ŠKODA STRATEGY 2030”.


Klaus-Dieter Schürmann, Membro del Board di ŠKODA AUTO per Finanza e IT, aggiunge: “Il nostro programma di efficienza sta portando i propri frutti. Grazie a un attento controllo dei costi e a ulteriori misure di ottimizzazione, specialmente nell’ambito delle vendite, durante il primo semestre
siamo stati in grado di aumentare significativamente l’utile operativo e i ricavi. ŠKODA AUTO ha una profittabilità sostenibile con utile sulle vendite del 9,6% e il business è estremamente solido.
Questo mi dà fiducia per la seconda metà dell’anno. Stiamo mantenendo un alto livello di controllo della spesa”.
Martin Jahn, Membro del Board di ŠKODA AUTO per Vendite e Marketing, sottolinea: “Il numero delle consegne nella prima parte dell’anno parla da sé: la nostra campagna di prodotto ha raggiunto con successo i consumatori. Stiamo registrando la crescita maggiore in Russia e in Europa. Dopo l’ottimo apprezzamento riservato al nuovo ENYAQ iV, i lanci della quarta
generazione di FABIA e del rinnovato KODIAQ creeranno un’ulteriore crescita”.
ŠKODA AUTO ha ripreso slancio dopo un 2020 difficile. Nella prima metà dell’anno, il fatturato ha raggiunto i 10,199 miliardi di euro, una crescita del 35,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, mentre l’utile operativo è più che triplicato, salendo a 974 milioni di euro.



L’utile sulle vendite si assesta a 9,6%, un ottimo risultato. Il Brand è riuscito ad aumentare le consegne ai Clienti nel mondo di più di un quinto, raggiungendo quota 515.300 veicoli.
Con la nuova strategia NEXT LEVEL – ŠKODA STRATEGY 2030, il Brand sta entrando in un decennio di trasformazione, fissando obiettivi ambiziosi nelle aree della crescita sostenibile, dello sviluppo di nuovi mercati e dell’elettrificazione. Entro il 2030, ŠKODA si prefissa di essere uno dei
cinque Brand automotive più venduti in Europa. Per raggiungere questo obiettivo, l’Azienda si sta concentrando su modelli entry-level e su una forte gamma di modelli elettrici. In aggiunta, ŠKODA vuole diventare il principale Brand europeo in India, Russia e Nord Africa e sta assumendo ulteriori
responsabilità all’interno del Gruppo Volkswagen. In collaborazione con il Gruppo e con partner politici ed economici, ŠKODA AUTO sta anche lavorando per trasformare la Repubblica Ceca in un polo della mobilità elettrica, in modo da salvaguardare i posti di lavoro esistenti e crearne di nuovi.
Gruppo ŠKODA AUTO* – Dati chiave nel primo semestre, da gennaio a giugno 2021/2020: 2021 2020 Differenza in % Consegne ai clienti auto 515.300 426.700 20,8% Consegne ai clienti escl. Cina auto 471.300 349.300 34,9% Produzione* auto 458.700 357.000 28,5%
Vendite**** auto 463.000 371.900 24,5%
Fatturato milioni EUR 10.199 7.546 35,2%
Utile operativo milioni EUR 974 228 327,2%
Utile sulle vendite % 9.6 3.0
Investimenti in attività materiali milioni EUR 196 261 -24,9%
Flusso di cassa netto milioni EUR 678 -25 2812,0%

  • Il Gruppo ŠKODA AUTO comprende ŠKODA AUTO a.s., ŠKODA AUTO Slovensko s.r.o., ŠKODA AUTO Deutschland GmbH, SKODA AUTO Volkswagen India Private Ltd. e una quota della società
    OOO VOLKSWAGEN Group RUS.
    ** Gli scostamenti percentuali sono calcolati a partire da cifre non arrotondate.
    *** Comprende la produzione nel Gruppo ŠKODA AUTO, esclusa la produzione negli stabilimenti di
    assemblaggio partner in Cina, Slovacchia, Russia e Germania, ma include altri marchi del Gruppo come SEAT,
    VW e AUDI; la produzione di veicoli esclude i kit parziali/completi.
    **** Comprende le vendite del Gruppo ŠKODA AUTO alle società di distribuzione, compresi altri marchi del
    Gruppo come SEAT, VW, AUDI, PORSCHE e LAMBORGHINI; vendite di veicoli esclusi i kit completi/parziali.
    Primo semestre del 2021: ŠKODA AUTO consegna 515.300 veicoli in tutto il mondo
    Da gennaio a giugno, il Brand boemo ha consegnato 515.300 veicoli a clienti nel mondo, il 20,8% in
    più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (primo semestre del 2020: 426.700 veicoli).
    In Europa Occidentale, ŠKODA AUTO ha registrato 237.900 consegne nella prima metà
    dell’anno, il 30,9% in più rispetto al primo semestre 2020. In Germania, il più grande mercato
    singolo per il Brand, le consegne sono aumentate del 19,4% su base annua, raggiungendo quota
    75.900 veicoli (prima metà del 2020: 63.600 veicoli).

    In Europa Centrale, ŠKODA ha consegnato 97.400 veicoli nella prima metà del 2021 (una crescita
    del 15,4% rispetto agli 84.400 veicoli consegnati da gennaio a giugno 2020). Nel mercato
    domestico della Repubblica Ceca, ŠKODA ha aumentato le consegne dell’11,7%, raggiungendo
    quota 44.000 veicoli (erano 39.400 nello stesso periodo dell’anno precedente).
    In Europa Orientale esclusa la Russia, ŠKODA AUTO ha consegnato 22.500 veicoli, un aumento
    del 35% (da gennaio a giugno 2020: 16.700 veicoli). In Russia ha consegnato 52.800 automobili
    da gennaio a giugno, migliorando significativamente non solo la performance dello scorso anno
    (prima metà del 2020: 34.200 veicoli, +54,3%), ma anche i dati pre-pandemia.
    In Cina, le consegne durante il primo semestre 2021 sono diminuite del 43,1%, raggiungendo i
    44.000 esemplari (erano 77.400 nello stesso periodo del 2020). La ragione principale di questo calo
    è la carenza di semiconduttori.
    In India, ŠKODA AUTO ha consegnato 4.900 veicoli da gennaio a giugno 2021 (prima metà del
    2020: 3.700 veicoli, +31,2%).
    In Turchia, il Brand ha registrato una forte crescita nelle consegne, aumentate del 129,8% (prima
    metà del 2021: 17.600 veicoli; prima metà del 2020: 7.600 veicoli).
    Consegne di ŠKODA ai clienti nella prima metà del 2021 (in unità, arrotondate per difetto,
    elencate per modello; +/- in percentuale rispetto alla prima metà del 2020):
    ŠKODA OCTAVIA (121.000; +9,3%)
    ŠKODA KAROQ (75.500; +34,3%)
    ŠKODA KAMIQ (73.700; +40,4%)
    ŠKODA KODIAQ (64.700; +6,5%)
    ŠKODA FABIA (56.600; +17,7%)
    ŠKODA SUPERB (40.100; +6,1%)
    ŠKODA RAPID (37.900; +35,1%)
    ŠKODA SCALA (28.000; +2,5%)
    ŠKODA ENYAQ (14.600; -)
    ŠKODA CITIGOe
    iV (venduta solo in Europa: 3.100; -40,4%)