3 Dicembre 2021

GENOVA SI AGGIUDICA L’URBAN AWARD 2021

Consegnati gli Urban Award, premio per la mobilità sostenibile, ideato da Viagginbici.com e promosso da Anci, Openjobmetis, Intesa Sanpaolo.

   Al vincitore un parco bici offerto dal Gruppo SCOTT e Bosch eBike Systems, associate a Confindustria ANCMA, Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori.
 
Secondo classificato Rosà (Vi), terzo posto a Siena.
 
Menzione speciale Intesa Sanpaolo a Segrate (Mi). Menzione Speciale Jobmetoo a Cuneo. Premio stampa a Reggio Calabria.

  Genova cambia passo, pianifica un futuro più green e vince la quinta edizione di Urban Award. Il premio per la mobilità sostenibile è stato consegnato mercoledì 10 novembre 2021 a Parma, in occasione della XXXVIII Assemblea Nazionale AnciSecondo e terzo premio a Rosà (Vi) e Siena. Menzione Speciale Intesa Sanpaolo a Segrate (Mi), Menzione Speciale Jobmetoo a Cuneo, Premio stampa a Reggio Calabria.
Al Comune vincitore una flotta di biciclette offerte dal Gruppo Scott e da Bosch eBike Systems, associate a Confindustria ANCMA, Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori.
Ideato da Ludovica Casellati, direttrice di Viagginbici.com organizzato con Anci, Urban Award ha l’obiettivo di premiare i Comuni virtuosi e incentivare le amministrazioni a investire nel futuro, sostenendo i progetti legati alla bicicletta e alla mobilità sostenibile.
A credere fortemente in questo progetto prestigiosi partner: Openjobmetis Spa, Intesa Sanpaolo e Bosch eBike Systems. Aziende che per prime sostengono nella loro attività di tutti i giorni la promozione della mobilità dolce, incentivando i collaboratori a utilizzare le due ruote per raggiungere il luogo di lavoro.
 
Un futuro sempre più su 2 ruote per i Comuni italianiI Comuni italiani credono sempre di più nell’importanza di progettare un futuro più green. Obiettivo di Urban Award è quello di far conoscere i progetti ideati dalle amministrazioni per convincere sempre più amministrazioni che l’unica strada ormai percorribile è quella della mobilità sostenibileL’uso della bicicletta è ormai parte integrante della programmazione urbana di tutte le città – ha affermato Antonio Decaro, Presidente Anci -. La bici è diventata a tutti gli effetti un mezzo di trasporto quotidiano, che può rappresentare un’alternativa all’auto privata non solo per il tempo libero ma anche per gli spostamenti verso il lavoro, verso la scuola, per tornare a casa. Proprio per questo occorre continuare a investire in infrastrutture, in sicurezza, nella promozione dell’uso di questo mezzo. Sono convinto che Urban Award possa essere utilissimo alle amministrazioni locali per scambiarsi e diffondere le buone pratiche e le scelte progettuali più adatte al proprio territorio”.   
Genova, il Comune più green con Smart MoveLa giuria è stata unanime nel decretare Genova Comune vincitore dell’edizione 2021 di Urban Award, per il progetto Smart Move. Un’iniziativa articolata e coraggiosa, partita dal basso, da associazioni di cittadini convinti della necessità di dare un volto nuovo alla città e che consentirà al capoluogo ligure di cambiare passo e guardare al futuro in modo nuovo. Con Smart Move il Comune intende rendere più efficiente la mobilità sostenibile della città, con un approccio trasversale che comprende sia interventi infrastrutturali come ciclo posteggi e bici park che iniziative di promozione e incentivazione. Sono stati realizzati 67,8 km di bike lane e di piste ciclabili e 50 aree per la sosta di biciclette localizzate per la maggior parte in Centro Storico. È stato incentivato il bike sharing, promossa la sperimentazione della circolazione su strada di dispositivi di micromobilità elettrica, ma anche individuati percorsi di bicibus e pedibus. Tante realizzazioni e attività che assieme regaleranno in pochi anni un volto nuovo alla città. 
Una flotta di bici per GenovaIl Comune di Genova, in quanto vincitore del primo premio, riceverà un parco bici, offerte dal Gruppo Scott e Bosch eBike Systems, associate a Confindustria ANCMA, Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori. “In Bosch eBike Systems, attraverso i nostri prodotti e le nostre tecnologie – ha precisato Federica Cudini, Marketing Manager Bosch eBike Systems Italia – lavoriamo costantemente per contribuire allo sviluppo di una mobilità che sia più sostenibile per l’ambiente e per i cittadini. Crediamo che la strada da fare sia ancora tanta, con continue evoluzioni e innumerevoli opportunità, ma progetti virtuosi come quelli che oggi ricevono questo importante riconoscimento dimostrano che una mobilità green è possibile. In questo contesto siamo convinti che l’eBike possa essere sempre di più protagonista – un mezzo innovativo, comodo, tecnologico, per il commuting e il trasporto in città, così come per il tempo libero e il turismo – con il divertimento, l’esperienza di guida e la sicurezza sempre in primo piano”.
Genova è una città caratterizzata da un territorio difficile, non in pianura. Le eBike saranno quindi messe a sistema per portare avanti l’idea di mobilità green avviata dall’amministrazione.  
“Genova rappresenta una città dove tutte le caratteristiche attribuibili a una città ciclabile sono di difficile applicazione, ma grazie alla pedalata assistita, oggi, le bici vivono una nuova giovinezza, anche le salite più impervie non rappresentano per i ciclisti un problema – ha sottolineato Piero Nigrelli, Direttore generale ANCMA. – Per questo motivo la sfida e l’omaggio al Comune di Genova saranno motivanti e sfidanti per un futuro smart di tutta la città. Il premio dell’industria, un omaggio che consistente in bici del gruppo SCOTT motorizzate Bosch, sarà consegnato fisicamente ad EICMA, la 78° edizione del Salone Internazionale delle Due Ruote che prederà il via dal 23 novembre a Fiera Milano Rho”. 
Il progetto per la Bicipolitana di Rosà e le Strade di SienaLa giuria ha voluto premiare con il secondo posto il tema della sicurezza spesso trascurato, che il Comune di Rosà ha messo al centro del suo progetto. Un piano ampio e attento a coinvolgere i Comuni limitrofi, per arrivare alla realizzazione di una Bicipolitana per potenziare la mobilità Bike to work e il Bike to school e consentire di raggiungere in tutta sicurezza scuole, uffici, zone industrializzate, centri sportivi.
Siena ha ottenuto il terzo posto con il progetto Strade di Siena, che coinvolge 32 comuni. Obiettivo creare un nuovo itinerario cicloturistico che porti alla scoperta del territorio su due ruote.
Segrate, Menzione speciale Intesa Sanpaolo per il primo Ciclobus d’ItaliaIl primo Ciclobus d’Italia parte da Segrate! Ha attirato l’attenzione della giuria l’innovativo mezzo ideato dal Comune di Segrate: un vero e proprio bus a pedali per promuovere il Bike to school. I ragazzi salgono e pedalando assieme arrivano a scuola. Il Ciclobus va prenotato e si ferma a stazioni di ritrovo precise. Chi non trova posto può seguirlo con la propria bici e raggiungere assieme la scuola. “Sono molto contento che la menzione speciale Intesa Sanpaolo, società con cui condivido da sempre valori legati alla sostenibilità e alla valorizzazione delle idee innovative sviluppate dalle comunità locali, sia assegnata al Comune di Segrate per un progetto di mobilità sostenibile, tema a cui io tengo particolarmente, che ha anche il pregio di rivolgersi a bambine e bambine delle elementari, diventando così un modello di educazione al rispetto dell’ambiente sin dalla giovane età per le nuove generazioni”, ha dichiarato Vittorio Brumotti, campione internazionale e pioniere del ciclismo sostenibile. 
Cuneo, Menzione speciale Jobmetoo per il Bike to work e la mobilità inclusivaIncentivazione del bike to work, promozione di una mobilità inclusiva in città, App metrominuto per sapere i tempi per gli spostamenti all’interno della città. Cuneo è una città che punta alla promozione della mobilità dolce a 360°, con la promozione del bike to work, coinvolgendo le aziende e i lavoratori, senza dimenticare la mobilità inclusiva, organizzando iniziative speciali per permettere anche a persone con disabilità di pedalare.
“Vorrei complimentarmi con tutti i Comuni per i progetti presentati, e in particolare con quelli che si sono distinti e hanno vinto presentando proposte innovative a sostegno della mobilità dolce – ha affermato Rosario Rasizza, AD Openjobmetis -. Sono inoltre particolarmente orgoglioso della menzione speciale Jobmetoo, istituita quest’anno, e che è stata assegnata al Comune di Cuneo che ha scelto di dare valore alla mobilità inclusiva. Per noi la parola inclusione è molto importante: con il team di Jobmetoo, business line della nostra controllata Seltis Hub Srl, ci occupiamo proprio di disabilità e inclusività, e ci impegniamo ogni giorno per rendere il mercato del lavoro un ‘luogo’ sempre più accessibile e premiante per tutte le persone, per tutti i talenti”.
Reggio Calabria, Premio speciale della stampaLa giuria ha deciso per il 2021 di consegnare il Premio speciale della stampa a Reggio Calabria. I giornalisti presenti in giuria hanno sottolineato l’importanza di premiare l’impegno di un Comune di una realtà complessa come Reggio Calabria. Il Comune calabrese ha presentato il progetto in fase di attuazione Reggio in Bici +, finalizzato a promuovere e rilanciare la cultura della mobilità sostenibile, con l’obiettivo di disincentivare l’uso dell’automobile in città, preferendo altri mezzi dolci come le due ruote.
La proclamazione e il premioA scegliere i progetti vincitori del premio una giuria prestigiosa, che ha valutato e selezionato le progettualità più interessanti e innovative riguardanti la mobilità sostenibile dei Comuni italiani. Presieduta da Ludovica Casellati, direttore di Viagginbici.com e Luxurybikehotels e ideatrice del Premio si compone di opinion leader, associazioni, istituzioni, giornalisti del settore turistico e della bicicletta: Marino Bartoletti, direttore editoriale Bike Channel; Vittorio Brumotti, campione internazionale e inviato di Striscia la Notizia; Massimo Cirri, autore Caterpillar Radio 2; Federica Cudini, Marketing Manager Italia Bosch eBike Systems; Giancarlo Feliziani, caporedattore Tg La7; Antonella Galdi, vice segretario generale Anci; Francesco Giorgino, giornalista TG1 e docente Luiss; Maria Rita Grieco, caporedattore TG; Paolo Liguori, direttore Tgcom24; Silvia Livoni, Osservatorio Bikeconomy; Piero Nigrelli, direttore settore ciclo di Ancma; Rosario Rasizza, AD Openjobmetis; Monica Sala, giornalista conduttrice Radio Monte Carlo, Pierangelo Soldavini, giornalista Il Sole24Ore.