31 Gennaio 2023

Una pietra miliare per ŠKODA AUTO: prodotti 4.000.000 di cambi automatici DSG DQ200 nello stabilimento di Vrchlabí



› La produzione dei cambi automatici DSG DQ200 è iniziata nell’ottobre 2012
› La capacità di produzione dello stabilimento di Vrchlabí è di 2.300 trasmissioni al giorno
› L’avanzato stabilimento di componentistica fa riferimento alle tecnologie dell’Industria 4.0
Verona– ŠKODA AUTO ha prodotto quattro milioni di cambi automatici
DSG nello stabilimento di Vrchlabí, dall’ottobre 2012. Le trasmissioni a doppia frizione sono impiegate sia su modelli della Casa boema sia su veicoli di altri brand del Gruppo Volkswagen. ŠKODA AUTO si sta concentrando globalmente sulle tecnologie dell’Industria 4.0 per la produzione dei cambi.
Ivan Slimák, Responsabile dello stabilimento ŠKODA AUTO di Vrchlabí, afferma: “Il traguardo che abbiamo raggiunto oggi nella produzione segna uno straordinario successo per tutta la forza lavoro. È una prova tangibile dell’elevato livello di competenza ingegneristica della nostra squadra.
Guardiamo costantemente e ampiamente alle tecnologie dell’Industria 4.0 per la produzione e abbiamo fissato il fulcro strategico nella produzione della componentistica di Volkswagen Group proprio nello stabilimento di Vrchlabí”.


Vrchlabí è uno stabilimento di componentistica all’avanguardia sin dall’ottobre 2012. La Casa boema ha costruito un nuovo padiglione e ha modernizzato l’intera struttura in soli 18 mesi.
Poco meno della metà dei cambi automatici DSG DQ200 prodotti vengono installati sui modelli ŠKODA. Le altre unità vengono impiegate su veicoli prodotti da altri brand del Gruppo. I mercati che assorbono la maggior parte della produzione di cambi DQ200 sono Germania (15%), Turchia (12%), e Repubblica Ceca (10%), ma anche Regno Unito (7%), Israele (6%) e Polonia (6%).
Alla fine del 2020, una serie di diversi accorgimenti tecnici hanno consentito allo stabilimento di diventare il primo sito di produzione CO2-neutrale della Casa boema. I macchinari all’avanguardia assicurano un’efficienza energetica ottimale, i liquidi di raffreddamento vengono riutilizzati in alcuni casi e i sistemi di trasporto sono alimentati da batterie al litio. Vari processi e fasi della produzione sono stati digitalizzati e progettati per le tecnologie dell’Industria 4.0. Per esempio, un sistema di trasporto autonomo sposta la componentistica tra le macchine CNC e il centro di
misurazione. Un robot “pick-and-place” si occupa delle lavorazioni successive degli alberi di trasmissione prodotti. Il sistema di gestione intelligente, sviluppato internamente, utilizza algoritmi per valutare le immagini della telecamera 3D e determinare i movimenti di presa del robot.
Con l’implementazione della NEXT LEVEL ŠKODA STRATEGY 2030, entro il 2030 verranno prodotte componenti elettriche o interi veicoli elettrici in tutti e tre gli stabilimenti di ŠKODA AUTO in Repubblica Ceca: Mladá Boleslav, Kvasiny e Vrchlabí. L’obiettivo è rendere la Repubblica Ceca un fulcro dell’elettromobilità e rafforzare, non solo ŠKODA AUTO, ma anche l’economia del Paese stesso. Nel quartier generale dell’azienda a Mladá Boleslav, in primavera sarà avviata la produzione di pacchi batteria per la famiglia i modelli ENYAQ iV basati sulla piattaforma MEB