8 Agosto 2022

GLI SPIRITI DEI PILOTI SUZUKI SOLLEVANO CON LA DOPPIA TOP 10 NEL GP D’OLANDA

Joan Mir: 8° (+8.185)
Alex Rins: 10° (+8.596)

Il Team Suzuki Ecstar si dirigerà alla pausa estiva di cinque settimane con un gusto migliore rispetto alle ultime settimane dopo Joan Mir e Alex Rins hanno messo a segno prestazioni resilienti per rivendicare rispettivamente l’ottavo e il decimo posto.

I piloti della GSX-RR hanno dimostrato di avere un ottimo ritmo con i loro migliori giri a solo un decimo dalla vetta. Ciò dimostra che la loro prestazione in gara è stata migliore del risultato rivelato, ma la squadra è comunque soddisfatta dei punti ottenuti dopo un periodo difficile.

L’atmosfera sul circuito classico di Assen era elettrica con 104.244 fan presenti per assistere allo svolgersi del dramma, e l’inizio è stato sicuramente ricco di emozioni per Mir dopo due piccole collisioni. Tuttavia, il maiorchino ha mantenuto la calma e si è concentrato sulla scalata del gruppo. Più indietro Rins si stava prendendo il suo tempo per andare a dormire e fare i conti con la situazione.

La coppia ha continuato a guadagnare posizioni e anche l’inizio della pioggia a 10 giri dalla fine non li ha dissuasi dalla loro missione. Mir raggiunse il gruppo davanti e iniziò a sorpassare quelli intorno a lui, e in poco tempo fu raggiunto dal suo compagno di squadra. Con le lacune che si sono aperte in campo, Mir e Rins hanno raggiunto le posizioni più alte possibili con l’ottavo e il decimo posto; punti di benvenuto per entrambi i piloti.

Joan Mir:

“Ci sono state due cose fondamentali per me in questa gara, una è che la mia partenza è stata piuttosto brutta e non ho guadagnato posizioni, e l’altra è che nell’ultima parte della gara ho perso molto tempo cercando di sorpassare Zarco. Ma in generale il risultato di oggi non è male perché i tempi sul giro hanno mostrato che ero abbastanza veloce, e alla fine sono riuscito a recuperare parecchie posizioni e ottenere alcuni punti sul tabellone. Mi sento un po’ motivato ora in vista della pausa estiva e sarò pronto per tornare e lottare per ottenere di più nel secondo tempo”.

MGP-11-Alex Rins-R13

Alex Rins:

“La mia partenza non è stata buona come al solito e non sono molto sicuro del perché – sono partito nono ma nei primi giri ero solo 16°. Poi volevo assicurarmi di avere abbastanza calore nelle gomme e non volevo spingere finché non mi sentivo più in grado di farlo. Ho sentito un po’ di dolore durante la gara di oggi, e non è stato facile, ma sono riuscito ad arrivare fino al 10° posto ed è un bel traguardo dopo un periodo così difficile per me e la mia squadra. Ora è il momento di prendermi qualche settimana di riposo e tornare a Silverstone, una pista che amo davvero”.

MGP-11-Joan Mir-R5

Livio Suppo – Team Manager:

“Questo non è il risultato che speravamo, perché questa è una pista dove sia i nostri piloti sono veloci sia la nostra moto. Ma d’altronde certe cose oggi hanno condizionato un po’ la gara; nessuno dei due si è qualificato molto in alto, quindi erano già in ritardo, e poi Joan ha avuto un tocco in partenza. Ma nonostante tutto questo entrambi i piloti hanno avuto un buon passo e sono contento della loro prestazione; non si sono arresi. La velocità era buona, ma il risultato finale dell’ottavo e decimo posto non era alto come volevamo. Ma prendere questo traguardo prima della pausa è importante e voglio ringraziare tutta la squadra per il duro lavoro svolto durante la prima metà della stagione”.

Shinichi Sahara – Capo progetto:

“Guardando oggi da un punto di vista positivo, entrambi i nostri piloti sono finiti nella Top 10 e questo è un bene per noi, soprattutto dopo alcuni DNF di recente. Joan stava guidando molto bene oggi, ma la sua posizione in griglia non era l’ideale e lo ha trattenuto, quindi dobbiamo migliorarlo. Alex è stato impressionante per finire nella Top 10 perché il suo polso non è ancora al 100%. Durante la pausa estiva ci impegneremo per tornare nella migliore forma possibile”.

MGP-11-Alex Rins-R13

RISULTATI DELLA GARA DEL GRAN PREMIO DEI PAESI BASSI:

1 Francesco Bagnaia – Ducati Lenovo Team Ducati 175.2 40’25.2050
2 Marco Bezzecchi – Mooney VR46 Racing Team Ducati 175.2 +0.444
3 Maverick Viñales – Aprilia Racing Aprilia 175.2 +1.209
4 Aleix Espargaro – Aprilia Racing Aprilia 175.1 +2.585
5 Brad Binder – Bull KTM Factory Racing KTM 175.1 +2.721
6 Jack Miller – Ducati Lenovo Team Ducati 175 +3.045
7 Jorge Martin – Prima Pramac Racing Ducati 174.9 +4.340
8 Joan Mir – Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 174.7 +8.185
9 Miguel Oliveira – Rosso Bull KTM Factory Racing KTM 174.6 +8.325
10 Alex Rins – Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 174.6 +8.596
11 Enea Bastianini – Racing MotoGP Ducati 174.5 +9.783
12 Takaaki Nakagami – Honda IDEMITSU Honda 174.5 +10.617
13 Johann Zarco – Prima Pramac Racing Ducati 174.2 +14.405
14 Fabio Di Giannantonio – Gresini Racing MotoGP Ducati 174 +17.681
15 Alex Marquez – LCR Honda CASTROL Honda 173.4 +25.866
16 Andrea Dovizioso – WithU Yamaha RNF MotoGP Team Yamaha 173.1 +29.711
17 Luca Marini – Mooney VR46 Racing Team Ducati 173.1 +30.296
18 Stefan Bradl – Repsol Honda Team Honda 172.9 +32.225
19 Remy Gardner – Tech3 KTM Factory Racing KTM 172.8 +34.947
20 Lorenzo Savadori – Aprilia Racing Aprilia 172.7 +35.798
DNF :
Raul Fernandez – Tech3 KTM Factory Racing KTM 170.6 8 giri
Fabio Quartararo – Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 158.4 15 giri
Franco Morbidelli – Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 152.7 18 giri
Darryn Binder – WithU Yamaha RNF MotoGP Team Yamaha 171.4 18 giri

CLASSIFICA MONDIALE PILOTI:

1 Fabio QUARTARARO 172
2 Aleix ESPARGARO 151
3 Johann ZARCO 114
4 Francesco BAGNAIA 106
5 Enea BASTIANINI 105
6 Brad BINDER 93
7 Jack MILLER 91
8 Joan MIR 77
9 Alex RINS 75

10 Miguel OLIVEIRA 71
11 Jorge MARTIN 70
12 Maverick VIÑALES 62
13 Marc MARQUEZ 60 13 Marc MARQUEZ 60
13 BEZZECCHI 55
15 Luca MARINI 52
16 Takaaki NAKAGAMI 42
17 Pol ESPARGARO 40
18 Alex MARQUEZ 27
19 Franco MORBIDELLI 25
20 Fabio DI GIANNANTONIO 18
21 Darryn BINDER 10
22 Andrea DOVIZIOSO 10
23 Remy GARDNER 9
24 Raul FERNANDEZ 5
25 Michele PIRRO 0
26 Stefan BRADL 0
27 Lorenzo SAVADORI 0