29 Gennaio 2023

Il primo ‘Giro’ non si scorda mai: al Lago di Resia tornano i protagonisti

Andrea Soffientini, vincitore 2021

Claudia e Thomas, gli sposi

Sabato a Curon Venosta 2200 runners per il 22° Giro Lago di Resia
Presente il tedesco Wedel, detentore del record del giro
Al via inoltre Soffientini, Hofer, Achmüller, Repetto e Jbari
Tra le donne Pattis, prima a firmare l’albo d’oro, Javornik e Raatz

Si entra a passo spedito nella settimana di avvicinamento al 22° Giro Lago di Resia, in programma sabato 16 luglio. Le sagome in movimento dei 2200 runners si rispecchieranno nelle acque celesti del famoso lago altoatesino. Saranno 15,3 km da correre lungo la pista ciclabile con vista sull’incantevole cima del ‘Re’ Ortles, e tutt’attorno i verdi prati dell’Alta Val Venosta. Si parte con il sorriso, in attesa della festa finale, a Curon accanto al campanile solitario che dal 2000 in estate vede sfrecciare migliaia di podisti.
L’Europa intera ama il Lago di Resia: oltre ai concorrenti italiani provenienti da ben 30 province, la nazione straniera più rappresentata sarà la Germania con 444 runners, seguita dalla vicina Austria (156) e dalla Svizzera (25).
Sono molti i runners che quest’anno tornano sulle rive del Lago di Resia per migliorare il proprio tempo: uno di questi è il lombardo Andrea Soffientini, vincitore della passata edizione con un tempo di 48’18”, sarà presente anche l’altoatesino Michael Hofer, che ha completato per primo il giro in 49’57” nel 2020. Ci sarà poi il tedesco Konstantin Wedel, detentore del record assoluto del giro con un tempo di 47’23”, e chissà se riuscirà a battere il proprio primato. Con 6 vittorie e 4 secondi posti Hermann Achmüller è il campione che può dire la sua anche in questa nuova edizione: “Per me il Giro Lago di Resia è una delle più belle gare che abbiamo in Italia, ogni volta che ci ritorno mi vengono i brividi. Sono tante le emozioni che mi ha regalato questa manifestazione, ovviamente ci sono stati grandi successi ma anche qualche sconfitta. Nonostante sia diventata una gara con più di 3000 partecipanti, è riuscita comunque a mantenere il suo carattere familiare nel tempo. Il bellissimo paesaggio, la torre unica nel lago, l’organizzazione perfetta… sono tanti i motivi per iscriversi a questa competizione. Ho partecipato più di 20 volte ed è ancora una grande emozione essere di nuovo in linea di partenza”. Achmüller, di Bressanone (BZ), è vice campione del mondo di corsa in montagna (maratona) e della 100 km a squadre e inoltre nel 2017 ha completato tutte le maratone Major di Tokyo, Boston, Londra, Berlino, Chicago e persino quella di New York. Sfilerà sulle rive del lago anche Emanuele Repetto, sul primo gradino del podio nel 2017 e terzo due anni dopo, e Khalid Jbari, il quale ha firmato l’edizione del 2018.
Ad animare la gara femminile ci sarà la slovena Helena Javornik, campionessa europea di corsa campestre 2002, oro nella maratona ai XII Giochi del Mediterraneo e vincitrice della Maratona di Vienna del 1995 e di quella di Amsterdam 2004, stesso anno in cui vinse il Giro Lago di Resia. Il primo amore non si scorda mai…Rosy Pattis, prima donna ad inaugurare l’albo d’oro, torna nell’atmosfera romantica del Lago di Resia e con lei anche Simone Raatz, prima nell’edizione by Night 2019 e nel 2013. Ad un anno di distanza tornano nel loro nido d’amore gli sposi tedeschi Claudia e Thomas: l’anno scorso erano partiti entrambi dallo start di Curon con abiti da cerimonia pronti a dirsi sì al Municipio e poi tornare di nuovo a correre sulle sponde del lago più affascinante dell’Alto Adige.
Le emozioni sabato batteranno ogni record, da Curon a San Valentino alla Muta, da Belpiano all’arrivo, completando un evento unico ed eccezionale che farà divertire anche i piccoli podisti nella “Corsa delle Mele”. La tabella di marcia indica alle 16.57 la partenza degli Hand-biker, segue alle 17 in punto lo start della gara principale e la categoria Just for Fun, mentre faranno da “chiudi-fila” i nordic-walkers. Le iscrizioni online saranno disponibili fino a mercoledì sera, mentre sarà possibile iscriversi sul posto nel pomeriggio di venerdì.
L’incantevole Val Venosta è tutta da scoprire, magari soggiornando nella giornata successiva alla gara in una delle accoglienti strutture di Curon e dintorni. Le previsioni annunciano sole e temperature perfette per godersi un tramonto infuocato che saprà scaldare il cuore di tutti. Il countdown è partito!
Info: www.girolagodiresia.it