31 Gennaio 2023

Protagonisti alla ribalta al 22° Rally dei Nebrodi

In tanti ambiscono ai punti di CRZ e Campionato Siciliano. Molti a ben figurare nella gara di casa di fronte ai blasonati avversari.

Sarà una gara nella gara quella che vedrà in competizione, in occasione della 22^ edizione del rally dei Nebrodi, i più accreditati piloti che sono stati campioni nelle Classi del CRZ 2021, coloro che si sono già messi in luce alla Targa Florio, prova di apertura questa stagione e i tantissimi piloti locali che tengono in particolar modo alla gara casalinga.

 La gara, organizzata da CST Sport, capitanata dal vulcanico Luca Costantino, entrerà nel vivo sabato 16 luglio con le operazioni preliminari di verifica e accrediti dalle ore 7.30 presso piazza Annunziatella a Brolo, la ridente cittadina che si affaccia sul Tirreno ed è circondata dai monti teatro delle prove cronometrate. Dalle 10.00 alle 14.00 sulla S.P 136 Raccuja è previsto lo Shake Down, per le ultime rifiniture alle vetture da gara. La prima vettura scatterà alle ore 17.00 dalla piazza comunale di Castell’Umberto, centro vitale dell’incantevole paese particolarmente pittoresco come quelli toccati  dalla prova speciale Raccuja – Ucria  che sarà disputata due volte alle 17.24 e alle 20.00 sulla distanza di Km 5,40. Due località divenute di alto richiamo turistico grazie alle bellezze paesaggistiche e alla possibilità di piacevoli escursioni. Il rientro in parco chiuso a Brolo è previsto alle 21.00. Domenica 17 luglio, dopo la ripartenza, le prove speciali da percorrere saranno due da ripetersi tre volte: la Sant’Angelo Brolo di Km 10,55 con passaggi alle 9.34, alle 13,15 e alle 16.56 e la Castell’Umberto di km 7.60 in programma alle 10.30, 14.19 e 18.00. Tre i parchi assistenza della durata di 45 minuti, subito dopo il secondo start, poi alle 12.06 e alle 15.47.

A Sant’Angelo di Brolo, altro fiore all’occhiello dei Nebrodi, che oltre alla peculiarità del luogo conserva reperti storici di epoca Normanna, è previsto l’arrivo alle 18.45 dopo un totale di 304.58 km di cui 62.25 di prove speciali e la spettacolare premiazione conclusiva.

Ancora una volta si evidenzia la collaborazione efficace fra Cst Sport, che organizza la manifestazione con efficacia, e i comuni interessati che ben comprendono quanto lo spettacolo e la portata di questo evento motoristico faccia da volano promozionale per il territorio Nebroideo di per sè particolarmente attraente.

Si presentano da  vincitori della scorsa edizione il palermitano Marco Pollara e il pavese Daniele Mangiarotti, attuali leader del CRZ e Campioni assoluti 2021. Disporranno dell’apprezzata Sdoda Fabia EVO, vettura su cui quest’anno esordiranno i nisseni Roberto Lombardo e Alessio Dario Sptaleri, equipaggio che nel 2021 vinse il titolo sella Super 2000. 

In gara fra gli altri campioni 2021 Agostino Craparo titolato nella classe N4, su Mitsubishi Lancer Evo XI, con alle note per l’occasione  Tino Pintaudi altro messinese di Sant’Angelo di Brolo come Carmelo Franco Molica, a sua volta vincitore della Super 1600 affiancato  dalla laziale Carmen Grandi.

Il cerdese Ernesto Riolo con l’esperto Maurizio Marin, già vincitori della classe R2C come Rosario Canino e Giuseppe Buscemi  in  R2B,  puntano al successo della classe Rally 4 dove troveranno tanti validi competitori fra cui il cefaludese Antonio Damiani supportato  per l’occasione da Sergio Raccuia e ancora i messinesi Marcello Rizzo e i giovanissimi Ivan Casella e Tino Pintaudi. Tutti saranno al via sulle apprezzate Peugeot 208.

Nazareno Pellitteri si ricandida come testa di serie numero 1 della classe A7 dove fra gli equipaggi delle Renault Clio Williams sono pronti a dare battaglia  i locali Antonio Segreto e Danilo Gimmillaro. Il nisseno Salvatore Pio Scannella navigato sulla Peugeot 106 dal locale Francesco Galipò difenderà il titolo di classe A6, come Francesco Melia in A 5 nella quale, con la sua 205 Rally, proverà a dettar legge rispetto alle altre vetture del Leone di pari cilindrata.

In classe N3, dove saranno impegnate le potenti Renault Clio RS 2000, oltre al vincitore del titolo 2021 Over 55 Carlo Stassi, da tenere d’occhio l’ennese Salvatore Burrogano e fra i messinesi, il milazzese Franco Alibrando e i fratelli di Santa Teresa Riva Francesco e Jessica Miuccio.  

Aperta anche la competizione in classe N 2 dove il forte agrigentino Domenico Gabriele Morreale troverà l’opposizione di tanti validi locali fra cui Giuseppe Gancemi, campione lo scorso anno, Giuseppe Patti e Giuseppe Marchetta Condipodaro, tutti con le scattanti  Peugeot 106.

Per quanto riguarda il Gruppo Racing Start sarà sfida tutta messinese fra l’inossidabile Antonio Bertuccio alla guida di una Citroen Saxo VTS, Kevin Skepisi, Giovanni DI Gregorio e Dennis Tindaro Cono Genova, anche loro su Peugeot 106.