29 Gennaio 2023

ROWE Racing così vicino al podio dopo il forte debutto a Spa per la BMW M4 GT3.

Circa due ore e solo un po’ di fortuna sono state tutto ciò che è mancato a un debutto altrimenti perfetto per la BMW M4 GT3 alla 24 Ore di Spa-Francorchamps (BEL). I danni alle gomme di entrambe le vetture ROWE Racing hanno impedito un meritato podio dopo una prestazione superba e impeccabile. Al debutto a Spa, il BMW Junior Team con Dan Harper (GBR), Max Hesse (GER) e Neil Verhagen (USA) ha ottenuto un eccezionale quinto posto assoluto.

Spa-Francorchamps. Circa due ore e solo un po’ di fortuna sono state tutto ciò che è mancato a un debutto altrimenti perfetto per la BMW M4 GT3 alla 24 Ore di Spa-Francorchamps (BEL). I danni alle gomme di entrambe le vetture ROWE Racing hanno impedito un meritato podio dopo una prestazione superba e impeccabile. Al debutto a Spa, il BMW Junior Team con Dan Harper (GBR), Max Hesse (GER) e Neil Verhagen (USA) ha ottenuto un eccezionale quinto posto assoluto. Sulla vettura numero 98, Nick Catsburg (NED), Augusto Farfus (BRA) e Nick Yelloly (GBR) hanno lottato per il comando praticamente per l’intera gara prima che i danni alle gomme ripagassero le loro possibilità circa 120 minuti prima del traguardo. Il trio ha tagliato il traguardo al sesto posto.

Partendo dal 15° e 20° posto in griglia, entrambi gli equipaggi della ROWE Racing si sono fatti strada gradualmente in avanti con una guida calma, coerente e priva di errori. Alcune decisioni tattiche intelligenti con pit-stop durante i gialli a tutto campo, hanno visto la BMW M4 GT3 n. 98 coinvolta nella battaglia per il comando durante il primo quarto di gara e Catsburg, Farfus e Yelloly sono stati in grado di mantenere quella posizione nel corso della gara . La classifica intermedia dopo sei ore e la classifica a metà gara avevano il trio in testa. Il BMW Junior Team era al secondo posto dopo dodici ore. Circa due ore prima del traguardo, Yelloly era al sicuro al secondo posto e si è persino spostato a breve distanza dalla Mercedes di testa, solo per perdere una notevole quantità di tempo e cadere a causa di danni alle gomme. Il pilota finale Catsburg non è riuscito a migliorare il sesto posto. Harper, l’ultimo pilota del BMW Junior Team, ha tagliato il traguardo subito davanti a lui. I danni ai pneumatici gli erano anche costati secondi preziosi che lo hanno privato della possibilità di finire terzo. La BMW M4 GT3 ha comunque prodotto una velocità convincente e un alto livello di affidabilità. Anche i piloti e le squadre hanno dato prestazioni impeccabili.

Nella classe Gold, Walkenhorst Motorsport è stato in una buona posizione per un po’ di tempo con la BMW M4 GT3 n. 34 e ha lottato per il podio, tuttavia il pilota ufficiale della BMW M Jens Klingmann (GER) e Michael Dinan, Robby Foley e Richard Heistand (tutti USA) si è poi ritirato domenica mattina. La BMW M4 GT3 #35, guidata dal team principal Henry Walkenhorst, Jörg Breuer, Theo Oeverhaus (tutti GER) e Don Yount (USA), è arrivata seconda nella categoria Bronzo. Samantha Tan Racing ha debuttato con il nono posto nella categoria Silver per Samantha Tan, Nick Wittmer (entrambi CAN), Harry Gottsacker (USA) e Maxime Oosten (NED).

Reazioni alla 24h Spa-Francorchamps:

Andreas Roos (Responsabile BMW M Motorsport):“Sebbene sia stato un buon risultato di gara con il quinto e il sesto posto per le due BMW M4 GT3 della ROWE Racing, non credo che sia un vero riflesso delle nostre prestazioni. La BMW M4 GT3 è stata molto forte qui e siamo stati in grado di lottare per il comando per l’intera durata della gara. Eravamo al primo posto dopo sei ore, e dopo dodici ore eravamo primi e secondi. I piloti non hanno commesso errori e la squadra ha lavorato perfettamente. Sono molto grato a tutti per questo. Abbiamo mostrato che grande squadra abbiamo, inclusa la nostra macchina. Tutti alla ROWE Racing e alla BMW M Motorsport possono essere molto orgogliosi. Ovviamente, vorremmo concludere una così grande prestazione in 24 ore salendo sul podio, tenendo un trofeo. Sfortunatamente, questa volta il doppio danno alle gomme ci ha ripagato. È stata semplicemente sfortuna. Auspicabilmente, la fortuna sarà dalla nostra parte la prossima volta. Guardando oltre la battaglia per la vittoria assoluta, sono stato felice di vedere i team BMW M Motorsport Walkenhorst Motorsport e Samantha Tan Racing mentre gareggiavano. Hanno dimostrato che la BMW M4 GT3 non deve essere nelle mani di piloti puramente professionisti per avere un bell’aspetto. Questo è esattamente ciò a cui miravamo quando abbiamo sviluppato questa vettura”.

Hans-Peter Naundorf (Principale del team ROWE Racing):“Sono incredibilmente orgoglioso del nostro team, poiché abbiamo ottenuto un’altra prestazione eccezionale qui a Spa. Ogni singolo membro del team e tutti alla BMW M Motorsport hanno lavorato in modo impeccabile per l’intero fine settimana e hanno fornito un’impressionante conferma della nostra intenzione di lottare sempre per il podio nelle principali gare di 24 ore. Un pneumatico danneggiato su ogni vettura è stato tutto ciò che ci ha impedito di trasformare questo obiettivo in realtà. Questi sono stati gli unici problemi che abbiamo avuto con la nostra BMW M4 GT3 durante l’intero weekend di gara. Si sono verificati in una fase molto avanzata e in seguito non è stato possibile neutralizzare la gara e non siamo riusciti a recuperare il tempo perso. Questo è costato al nostro equipaggio della #98 la possibilità di finire secondo, e il BMW Junior Team avrebbe potuto finire terzo al suo debutto a Spa senza problemi alle gomme. Alla fine, abbiamo registrato due ottimi piazzamenti in quinta e sesta. Inizialmente potrebbe sembrare una delusione, dato che eravamo estremamente competitivi e abbiamo condotto la gara per molto tempo. Congratulazioni ai nostri piloti, sono stati molto disciplinati in condizioni estremamente difficili, hanno seguito tutte le istruzioni e non hanno ricevuto una sola penalità in 24 ore”.

Dan Harper (#50 BMW M4 GT3, ROWE Racing, 5° posto): “La nostra prima apparizione alla 24 ore di Spa-Francorchamps è andata bene. Il quinto posto è un buon risultato, anche se è un po’ doloroso pensare che avremmo potuto anche finire sul podio. Nessuno di noi ha commesso errori e grazie a ROWE Racing e BMW M Motorsport abbiamo imparato ancora una volta molto. Sono semplicemente grato per l’opportunità di partecipare a gare di questo livello estremamente alto”.

Nick Yelloly (#98 BMW M4 GT3, ROWE Racing, 6° posto): “La nostra BMW M4 GT3 è stata molto competitiva per tutto il weekend. Saremmo sicuramente saliti sul podio se gli dei delle gomme fossero stati dalla nostra parte alla fine. È proprio così in questa gara. Se raggiungi ancora i primi sei nonostante questa sfortuna, hai fatto un buon lavoro. Molte grazie a tutti, compresi quelli in background, che hanno preso delle ottime decisioni strategiche. Otterremo quel podio la prossima volta”.