31 Gennaio 2023

È TEMPO DI ALZARE I GIRI IN RIVIERA PER IL ROUND 14

Le cose saranno un po’ diverse per il Team Suzuki Ecstar al GP di San Marino, round 14 del Campionato del Mondo MotoGP 2022, quando Joan Mir è costretto a rinunciare per infortunio e Kazuki Watanabe si unisce alla mischia al fianco di Alex Rins.

Mentre il pilota giapponese, fresco di podio della 8 ore di Suzuka, imparerà sul lavoro, con poca esperienza né sulla GSX-RR né sul Misano World Circuit, Alex Rins lavorerà sodo e punterà a migliorare la sua precedente classe regina al meglio del quarto posto sulla pista sammarinese. Rins ha ottenuto una serie di piazzamenti costanti nella Top 10 negli ultimi tempi, ma con il passare della stagione è più affamato che mai di lottare in testa al campo.

Pista tecnica che vanta un po’ di tutto e richiede una moto a tutto tondo, il Misano World Circuit Marco Simoncelli è un fiore all’occhiello del calendario sportivo. Nonostante la folla sia più fervente per le leggende italiane, i sempre entusiasti ‘tifosi’ usciranno sulle tribune per celebrare la gioia delle corse motociclistiche nel suo insieme… e quale posto migliore per farlo se non vicino allo scintillante mare Adriatico e sotto un tramonto sole estivo?

Alex Rins:

“Misano è una pista tecnica, ma divertente da guidare. Il tempo può essere un po’ imprevedibile qui; potrebbe essere soleggiato o tempestoso, o entrambi! Ma l’atmosfera è sempre fantastica e non vedo l’ora di salire sulla mia GSX-RR e dare il massimo per un buon risultato. Ho avuto podi e vittorie qui in passato, ma non nella classe regina, quindi vediamo cosa posso fare”.

Kazuki Watanabe:

“Misano sarà il mio debutto con il Team Suzuki Ecstar e sono così grato a loro per avermi dato l’opportunità mentre Joan si sta riprendendo. Guido molto in Giappone con la GSX-R1000R, quindi fisicamente mi sento forte, ma so che sarà una sfida molto grande. Tuttavia, è un circuito fantastico e sono entusiasta di iniziare”.

Livio Suppo – Team Manager:

“Il GP di San Marino ha un’atmosfera e un’atmosfera speciali che è diversa da qualsiasi altro luogo che visitiamo in calendario, quindi è sempre un buon posto dove stare. Tuttavia, il nostro weekend di gara sarà un po’ diverso perché ci mancherà Joan mentre si riprende, e daremo il benvenuto a Watanabe-san e lo aiuteremo a imparare le basi con la nostra GSX-RR e come ci si sente su questo circuito. Alex è sempre molto motivato a ottenere i migliori risultati e continuare ad aumentare il suo punteggio, quindi lavoriamo sodo come sempre”.