31 Gennaio 2023

La 1.a Venosta Skiroll, che incanto! Quasi una coppa del mondo con i big

Aksel Artusi

Elisa Sordello

In Alta Val Venosta una giornata sugli skiroll per Elite, amatori e giovanissimi
Sabato 24 la spettacolare Mass Start di 35 km e la 11 km, arrivo per tutti a Melago in Vallelunga
Melago ospiterà inoltre la Kids Race suddivisa su quattro tracciati
Il direttore tecnico azzurro Michel Rainer analizza la ‘massacrante’ 35 km

Sabato 24 settembre si vedranno sfrecciare sugli ‘sci estivi’ atleti Elite e amatori nella prima edizione de ‘La Venosta Skiroll’, un importante upgrade per l’intera vallata altoatesina dopo i grandi successi degli eventi invernali e un volano turistico altrettanto rilevante per l’economia del territorio.
L’associazione sportiva dilettantistica ASV Vinschger Oberland, con l’approvazione della FISI e il patrocinio del Comune di Curon Venosta, conferma le tre gare valide come 14.a tappa di Coppa Italia di skiroll: la suggestiva Mass Start di 35 km in tecnica classica con partenza alle 14.30 da Glorenza, la 11 km che scatterà alle 15 da Curon nei pressi del misterioso campanile semi-sommerso del Lago di Resia, ed infine la Kids Race sulle distanze di 1,2,3 e 4 km a Melago in Vallelunga, sede di arrivo di tutte le gare.
Il direttore di gara Gerald Burger ha avuto un bel daffare in questi giorni ad incastrare bene tutte le competizioni, e la concomitanza delle elezioni di domenica 25 e il divieto imposto dalla FISI di disputare il Campionato Italiano Sprint non hanno fermato la voglia e soprattutto la passione per lo sport in generale di tutto il suo staff, che si prepara a far vivere un’elettrizzante giornata ad atleti di ogni età.
“L’idea di creare questa nuova manifestazione è nata in occasione della gara invernale di Ski Classics. Sicuramente è un bell’evento estivo complementare a quello invernale, direi un connubio perfetto dove la tecnica è la stessa e la distanza più o meno è uguale, ma cambiano il terreno e i materiali: dalla neve all’asfalto e dagli sci agli skiroll”, ha affermato il direttore tecnico dello skiroll azzurro Michel Rainer. Per di più, Rainer ha disegnato il percorso della spettacolare 35 km: “Sono 35 km con più di 1000m di dislivello. È incredibile, ma nel tratto piatto in leggera ‘discesa’ sul lago gli specialisti potrebbero attaccare con la tecnica del double poling e sfiorare anche i 50 km/h”.
Tra i più attesi in gara il campione altoatesino Matteo Tanel (Team Robinson), momentaneamente secondo in classifica generale di Coppa del Mondo staccato di soli 19 punti dal norvegese Amund Korsæth. “La sua forma è in crescita come ogni stagione – prosegue Rainer – e riesce sempre a migliorarsi sul finale arrivando al top della condizione fisica. Crediamo che anche quest’anno il trend sarà lo stesso”.
In Val Venosta arriveranno gli azzurri che hanno brillato nella tappa di Coppa del Mondo di Madona (Lettonia), oltre a Tanel ci saranno il fiemmese Tommaso Dellagiacoma, secondo nella mass start, Riccardo Lorenzo Masiero, argento nella Team Sprint con Dellagiacoma, e la forte Elisa Sordello, oro nella Mass Start. Tra le Junior sfileranno Anna Maria Ghiddi, neo campionessa mondiale nella Mass Start e Sabrina Borettaz, campionessa del mondo Sprint, mentre tra gli uomini ci sarà Giovanni Lorenzetti, bronzo nella Mass Start ai Campionati Mondiali Juniores, e Aksel Artusi, bronzo nella 10 km.
In Alto Adige gli italiani avranno modo di confrontarsi con i fuoriclasse nordici, tra cui Patrick Fossum Kristoffersen, compagno di squadra proprio di Tanel, vincitore della seconda tappa di Coppa del Mondo ad Otepää, in Estonia.
La nuova La Venosta Skiroll di 35 km, valida pure come Challengers del circuito Ski Classics, scatterà dal piccolo borgo medievale di Glorenza per poi proseguire lungo una dolce salita che si farà man mano sempre più tagliente poco prima di Burgusio. Ammirando il meraviglioso panorama con vista sull’Ortles, sul Cevedale e il Gran Zebrù, si salirà ancora verso la diga di San Valentino alla Muta fino a raggiungere Curon e salutare da lontano l’imponente campanile semi-sommerso che spunta dalle acque del Lago di Resia. Da Curon si metterà la freccia per la Vallelunga, un angolo di paradiso in Alta Val Venosta che regala scorci incontaminati. Dopo 35 km di spinte finalmente si taglierà il traguardo di Melago, sede d’arrivo pure della 11 km femminile (aperta anche agli uomini master e giovani) che partirà invece da Curon. In Vallelunga alle 15 sprinteranno con gli sci a rotelle anche le categorie U10, U12, U14 e U16, suddivise sui quattro tracciati che faranno capolinea a Melago.
Info:www.lavenosta.com