29 Gennaio 2023

Audi e Confindustria: il progresso, motore dell’impresa


• Trasformazione e apertura al cambiamento alla base della strategia di sviluppo
• La Storia di Progresso di Giovanni Baroni, Vice Presidente e Presidente Piccola Industria di Confindustria, in occasione del Forum Piccola Industria del 12 novembre a Venezia
• Il benessere della collettività al centro dell’avanguardia tecnologica e dei processi
industriali
• Il video disponibile al link https://myaudi.it/it/audi-e-confindustria/
L’attenzione nei confronti delle imprese ha portato Audi a siglare, dal 2019, un accordo con Confindustria per la creazione di servizi e soluzioni commerciali in esclusiva, che vanno incontro alle specifiche esigenze di gestione della mobilità d’impresa. In Italia, infatti, il tessuto industriale è formato, più che altrove, da una quota maggioritaria di piccole e medie imprese che ne costituiscono un tessuto vitale, innovativo e creativo, diversificato e duttile.
L’accordo fra Audi e Confindustria si basa sulla convinzione condivisa che un’innovazione culturale ancora prima che tecnologica, debba essere capace di creare valore per le persone e per la comunità. Un cambio di prospettiva che mette la sostenibilità e la consapevolezza al centro dell’idea di mobilità traducendo l’attitudine di Audi al futuro. Un futuro sostenibile di chi ha scelto di guardare al domani attraverso le azioni concrete della propria impresa.
Piccola Industria Confindustria, in occasione del Forum Piccola Impresa di Venezia dello scorso 12 novembre, ha messo al centro del suo incontro le sfide che le piccole e medie imprese stanno affrontando in questo periodo di grande incertezza. A fronte di rischi e difficoltà che si affacciano sul panorama economico del momento, gli imprenditori hanno davanti a loro però anche opportunità per rivedere e ripensare la loro azienda, per gestire efficacemente la transizione digitale e sostenibile che sta interessando la cultura d’impresa.
Attitudine che Giovanni Baroni, Vice Presidente e Presidente Piccola Industria di Confindustria, ha raccontato nella sua Storia di Progresso. Per Baroni il progresso deve essere inteso come il motore che porta verso l’aumento delle conoscenze della collettività e a un miglioramento delle condizioni di benessere delle persone. A questo si affianca la performance intelligente, ossia il perseguimento del miglior risultato nel rispetto di parametri e metriche, con un’accurata analisi dei dati, controllo necessario perché un’idea, qualunque essa sia, sia misurata e incanalata nella direzione corretta.
Come per Audi, che sta attraversando una trasformazione epocale da costruttore di automobili a provider di mobilità a 360° con responsabilità etica e sociale grazie a un piano di investimenti di lungo periodo e una vision umanocentrica, anche per Giovanni Baroni l’uomo deve restare al centro del progresso con le sue competenze presenti e future, in modo che l’individuo e l’investimento nella sua persona sia il perno attorno a cui ruotano i processi industriali che ora vengono sviluppati. Quando questo viene attuato dall’imprenditore, le imprese stesse diventano lo strumento fondamentale all’interno della società, per un give back etico oltre che ambientale e civile.
Di seguito il link con la terza delle Stories of Progress dedicate: https://myaudi.it/it/audi-econfindustria/