31 Gennaio 2023

Honda inizierà la produzione negli Stati Uniti di veicoli elettrici a celle a combustibile nel 2024

  • Il nuovo FCEV si baserà sul nuovissimo Honda CR-V, aggiungendo zero emissioni e prestazioni di guida EV al CUV più venduto in America dell’ultimo quarto di secolo 
  • La produzione avverrà presso il Performance Manufacturing Center (PMC) in Ohio, noto per la costruzione di veicoli speciali di piccolo volume come la supercar Acura NSX
  • Primo FCEV del mercato nordamericano ad adottare una funzione plug-in per la guida di veicoli elettrici
  • Entro il 2040, il 100% delle vendite globali di auto Honda saranno BEV o FCEV elettrificate

Honda ha annunciato oggi che produrrà* un nuovissimo veicolo elettrico a celle a combustibile a idrogeno (FCEV) basato sul nuovissimo Honda CR-V lanciato di recente a partire dal 2024 presso il suo Performance Manufacturing Center (PMC) a Marysville, Ohio. Questo nuovo veicolo a emissioni zero contribuirà all’obiettivo precedentemente annunciato di Honda di fare in modo che i veicoli elettrici a batteria (BEV) e FCEV rappresentino il 100% delle sue vendite globali di auto entro il 2040.

Il nuovo FCEV basato su CR-V segnerà anche il primo veicolo di produzione del Nord America a combinare una funzionalità plug-in con la tecnologia FCEV in un unico modello, che consente al conducente di caricare la batteria di bordo per fornire la guida EV in città con la flessibilità di un veloce rifornimento di idrogeno per viaggi più lunghi.

“Honda ha stabilito il nostro obiettivo di realizzare la neutralità del carbonio entro il 2050 e la completa elettrificazione della nostra gamma di veicoli entro il 2040 è fondamentale per raggiungerlo”, ha dichiarato Gary Robinson, vicepresidente di Auto Planning & Strategy per American Honda Motor Co., Inc. “Come acceleriamo il nostro piano per la produzione di veicoli elettrici a batteria Honda negli Stati Uniti, inizieremo anche la produzione a basso volume di veicoli elettrici a celle a combustibile per esplorare ulteriormente il loro grande potenziale come parte di un futuro di trasporto sostenibile”.

Il PMC è stato concepito come un impianto di produzione specializzato di piccoli volumi, incentrato sull’artigianato e sui veicoli assemblati a mano. Dall’apertura nel 2016, la PMC è stata responsabile della produzione della supercar Acura NSX, di più veicoli Acura PMC Edition (tra cui TLX, RDX e MDX) insieme alle auto da corsa Honda Performance Development. Ciò rende il PMC particolarmente adatto alla produzione di FCEV di alta qualità, che richiedono speciali procedure di assemblaggio. Questo approccio riecheggia l’ampio ruolo svolto dallo stabilimento Honda di Tochigi, in Giappone, nella produzione sia della supercar NSX originale a partire dal 1989 sia, successivamente, della Honda FCX Clarity FCEV nel 2008.

“I nostri collaboratori del Performance Manufacturing Center hanno davvero apprezzato l’opportunità di introdurre con successo sul mercato diversi veicoli speciali”, ha affermato Gail May, responsabile dello stabilimento PMC. “Questa struttura è perfetta per la produzione di un nuovo veicolo elettrico a celle a combustibile Honda, poiché la nostra capacità di piccoli volumi ci consente di sfruttare davvero l’abilità e l’esperienza del nostro team per produrre veicoli di qualità a zero emissioni qui in Nord America”.

In qualità di CUV più venduto in America dell’ultimo quarto di secolo, Honda CR-V fornirà una base eccellente per un FCEV, aggiungendo zero emissioni e caratteristiche prestazionali EV alla sua personalità divertente da guidare, allo stile sportivo e all’eccezionale utilità, mentre conservando generosi spazi passeggeri e di carico.

Il nuovissimo CR-V 2023 stabilisce un nuovo punto di riferimento con un design esterno robusto e sofisticato, interni sportivi e moderni, maggiore spazio, comfort e prestazioni. Questo CR-V di sesta generazione sta già svolgendo un ruolo chiave nella strategia di elettrificazione Honda con i modelli ibridi-elettrici CR-V posizionati al vertice della gamma e che dovrebbero rappresentare circa il 50% delle vendite annuali di CR-V. 

Maggiori dettagli sulla nuovissima versione FCEV del CR-V saranno annunciati in prossimità della sua introduzione nel 2024. 

Leadership Honda nella tecnologia delle celle a combustibile
Honda crede da tempo che i veicoli FCEV alimentati a idrogeno creati da fonti rinnovabili saranno una parte fondamentale di un futuro di trasporto sostenibile in quanto non rilasciano emissioni di CO2 e acqua e calore sono gli unici sottoprodotti della generazione di elettricità nel veicolo . Inoltre, dove sono disponibili infrastrutture per il rifornimento di idrogeno, i veicoli FCEV possono fare rifornimento in pochi minuti, offrendo un livello familiare di comodità di viaggio per i conducenti abituati alle automobili convenzionali.

Un FCEV trasporta un serbatoio di idrogeno ad alta pressione invece di un serbatoio di benzina presente sui veicoli convenzionali e genera elettricità all’interno delle celle a combustibile per azionare il motore elettrico, muovendo il veicolo senza rilasciare CO2 o altre emissioni nocive.

Honda ha guidato il settore per oltre due decenni nello sviluppo e nell’implementazione della tecnologia delle celle a combustibile attraverso numerosi test nel mondo reale e implementazioni presso i clienti, inclusi i primi clienti di flotte governative e il primo programma di leasing per clienti al dettaglio.

Dall’introduzione del suo primo veicolo a celle a combustibile disponibile in commercio, l’FCX, nel 2002, Honda ha compiuto significativi progressi tecnologici nel funzionamento dei veicoli a celle a combustibile sia in condizioni climatiche calde che gelide, soddisfacendo le aspettative dei clienti e le norme di sicurezza.

Nel tentativo di supportare la più ampia introduzione di veicoli a celle a combustibile, Honda ha investito più di 14 milioni di dollari nella rete di rifornimento di idrogeno della California. Ciò include l’adesione al partenariato pubblico-privato H2USA nel maggio 2013, che riunisce case automobilistiche, agenzie governative, fornitori di idrogeno e le industrie dell’idrogeno e delle celle a combustibile per coordinare la ricerca e identificare soluzioni convenienti per implementare infrastrutture in grado di fornire servizi puliti e convenienti combustibile a idrogeno negli Stati Uniti.

during action at St.Marys high school on December 23 2021 More photos at limaohio.com

Le pietre miliari della tecnologia delle celle a combustibile Honda includono:

  • Honda FCX è stato il primo veicolo a celle a combustibile certificato EPA e CARB (luglio 2002)
  • FCX è stato il primo veicolo a celle a combustibile di produzione al mondo, introdotto negli Stati Uniti e in Giappone (dicembre 2002)
  • Primo veicolo a celle a combustibile ad avviarsi e funzionare a temperature sotto lo zero (2003)
  • Primo veicolo a celle a combustibile noleggiato a un cliente privato (luglio 2005)
  • Primo produttore a costruire e produrre un veicolo a celle a combustibile dedicato (FCX Clarity) su una linea di produzione appositamente realizzata per veicoli a celle a combustibile (2008)
  • Prima casa automobilistica a creare una rete di rivenditori di veicoli a celle a combustibile (2008)
  • Honda ha stipulato un accordo di collaborazione a lungo termine con General Motors per lo sviluppo congiunto della prossima generazione di sistemi di celle a combustibile e tecnologie di stoccaggio dell’idrogeno (giugno 2013)
  • Come ulteriore evoluzione degli Honda FCEV, Honda ha introdotto la Honda Clarity Fuel Cell (aprile 2017)
  • Honda e GM hanno annunciato una joint venture (Fuel Cell Systems Manufacturing) che lavora per la produzione in serie di sistemi di celle a combustibile a basso costo, compatti e ad alte prestazioni (2017)

L’impegno di Honda per l’ambiente
Honda si impegna ad affrontare le questioni ambientali ed energetiche globali cercando di realizzare la neutralità del carbonio per tutti i prodotti e le attività aziendali entro il 2050. Honda ha il più alto risparmio medio di carburante della flotta e le più basse emissioni di CO2 di qualsiasi casa automobilistica americana , secondo gli ultimi dati della US Environmental Protection Agency (EPA). Per ridurre ulteriormente le emissioni di CO2, Honda si adopererà affinché i veicoli elettrici a batteria e a celle a combustibile rappresentino il 100% delle vendite di auto negli Stati Uniti e nel mondo entro il 2040.

Honda sta anche lavorando per ridurre l’impatto ambientale delle sue operazioni commerciali. Per ridurre drasticamente le emissioni di CO2 dalle sue attività produttive in Nord America, Honda ha stipulato accordi di acquisto di energia virtuale a lungo termine (VPPA) per l’energia eolica e solare rinnovabile cercando di coprire oltre il 60% dell’elettricità che Honda utilizza in Nord America. Ciò consente all’azienda di compensare completamente la rimanente elettricità fornita dalla rete ad alta intensità di carbonio utilizzata nelle sue operazioni di produzione di automobili in Ohio, Indiana e Alabama. Honda promuove inoltre pratiche commerciali rispettose dell’ambiente con i propri fornitori e rivenditori partner in tutto il Nord America.