31 Gennaio 2023

La Val di Fiemme attende il “Tour”: tre giorni di gare e spettacolo

Caterina Ganz - Ph. Newspower.it

Marta Cester – Ph. Newspower.it

Il comitato Fiemme World Cup sul trampolino di lancio per l’ultima tappa del Tour de Ski
Federico Pellegrino fa sognare nella Sprint di Davos e batte il fuoriclasse Klaebo
La trentina Caterina Ganz punta alla 15 km in classico in Val di Fiemme
Tanti gli eventi di contorno. Iscrizioni aperte per la 12.a Rampa con i Campioni

Lo scorso weekend l’Italia ha fatto il pieno di medaglie in tutte le discipline invernali, compreso lo sci di fondo con l’impresa di Federico Pellegrino nella Sprint in tecnica libera di Davos (Svizzera).
Proprio dalla Svizzera, più precisamente in Val Müstair, la Coppa del Mondo riprenderà il suo cammino il 31 dicembre con l’apertura del 17° Tour de Ski, trovando poi il dolce epilogo in Val di Fiemme con l’ultima tappa dal 6 all’8 gennaio.
A Davos è arrivato l’oro inaspettato del valdostano “Chicco”, nell’emozionante prova Sprint che ha messo KO sul rettilineo finale il norvegese Johannes Klaebo. Un risultato per la punta di diamante della Nazionale Italiana che gli ha permesso di balzare ora in terza posizione nella classifica generale di Coppa del Mondo con 500 punti dietro i norvegesi Golberg (756 pt) e Klaebo (617 pt).
Ha lanciato segnali positivi l’americana Jessie Diggins, regina del Tour de Ski nel 2021 e terza nel 2018: dopo il secondo posto nella Sprint di Davos vinta dalla padrona di casa Nadine Fähndrich, è riuscita a conquistare l’oro nella 20 km in skating, diventando così la fondista statunitense più vincente in Coppa del Mondo. Migliore tra le italiane una ritrovata Francesca Franchi (23.a), mentre la fassana Caterina Ganz è rimasta a casa a causa di un forte raffreddore, ed ha ammesso però di volersi allenare bene per arrivare in splendida forma al Tour de Ski: “Al Tour ci tengo parecchio, cercheremo di prepararci al meglio e poi sono super curiosa di sapere come me la caverò nelle tre tappe fiemmesi, mi piace molto la pista del Centro del Fondo di Lago di Tesero. La 15 km in classico sicuramente è una gara adatta alle mie caratteristiche, però cercherò di far bene anche nella Sprint e nella mitica Final Climb. Nonostante manchino le russe, il livello quest’anno in Coppa del Mondo è molto alto”.
In Val di Fiemme, intanto, il comitato Fiemme World Cup lavora spedito per il trittico di gare Sprint, Mass Start 15 km e Final Climb, che saranno affiancate dai suggestivi eventi di contorno: sabato 7 gennaio alle 10 scatterà la Coop Mini World Cup, la gimkana promozionale sulle piste del Centro del Fondo di Lago di Tesero aperta ai bambini nati tra il 2011 e il 2017, mentre la sera alle 19.30 si mangia, si beve e si balla alla Winterfest nel tendone delle feste con il giovane gruppo fiemmese “Fleimstaler” ad esibirsi sul palco.
La Rampa con i Campioni di domenica sarà la ciliegina sulla torta: vivere tre giornate di Coppa del Mondo è già di per sé qualcosa di unico, ed avere la possibilità di vedere da vicino anche campioni del passato mettersi di nuovo in gioco supera ogni aspettativa. Alle 9 gli atleti si “arrampicheranno” lungo i ripidi pendii della pista di sci alpino Olimpia III, stesso percorso della mitica Final Climb. La scorsa stagione il podio della ‘Rampa’ fu tutto straniero con il campione olimpico e mondiale Alexander Legkov (già vincitore della Rampa nel 2019 e nel 2020) e la spagnola Marta Cester al primo posto, premiati poco prima dell’arrivo dei “big” di Coppa del Mondo. Le iscrizioni alla 12.a edizione della Rampa con i Campioni sono aperte, tutti i partecipanti saranno premiati con la medaglia di finisher e i primi tre classificati della categoria maschile e femminile avranno l’onore di salire sul podio del Tour de Ski a fine gara. Inoltre il pubblico lungo la pista del Cermis potrà completare un Tour… del Gusto, assaporando le specialità trentine dal dolce al salato.
La passione per gli eventi di Coppa del Mondo in Valle di Fiemme coinvolge i volontari di ogni età: tutti assieme, a partire dal sedicenne Diego Vanzo di Ziano di Fiemme (addetto ai cablaggi TV) fino al più esperto Giuliano Vaia di 83 anni di Tesero (addetto al servizio sicurezza del Centro del Fondo di Lago di Tesero), formano una grande squadra, anzi una grande famiglia.
Passato il Natale e conclusi i festeggiamenti di Capodanno, è tempo dunque di Tour de Ski in Val di Fiemme sulle piste olimpiche e mondiali del Centro del Fondo di Lago di Tesero e sulla mitica ascesa dell’Alpe del Cermis.

Info: www.fiemmeworldcup.com