18 Giugno 2024

LA ISLAND MOTORSPORT PROTAGONISTA ALLA COPPA VAL D’ANAPO – SORTINO

Nel Siracusano, il portacolori Ciro Barbaccia (Osella PA9/90 BMW) svetta nel 4° Raggruppamento passando provvisoriamente al comando del Campionato Siciliano Velocità Salita Auto Storiche

Sortino (Sr), 3 giugno 2024 – Ha avuto di che festeggiare la scuderia Island Motorsport, sempre supportata dalla Tempo srl, una volta conclusa la 39ª Coppa Val d’Anapo – Sortino, secondo atto stagionale del Campionato Siciliano Velocità Salita Auto Storiche, disputatasi nel Siracusano lo scorso fine settimana. Lungo i 5750 metri del tracciato, infatti, il portacolori Ciro Barbaccia, al volante dell’Osella PA9/90 motorizzata BMW, ha centrato la vittoria in un competitivo 4° Raggruppamento, facendo il paio con l’argento conseguito nel precedente round di Erice, a fine aprile. Un duplice risultato che ha consentito al pilota – preparatore, di portarsi provvisoriamente al comando della serie regionale, già vinta peraltro nel 2023.

E poco male se, il driver di Marineo, ha visto sfumare la possibilità di iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro della gara aretusea, mancata per un gap dal vertice di appena 18 centesimi di secondo (calcolato sui tempi aggregati delle due salite in programma), dopo aver disputato la seconda manche col coltello tra i denti facendo registrare il miglior riscontro cronometrico nella “generale”.

Archiviata la “Val d’Anapo”, gli “scalatori” con le vetture d’antan torneranno a duellare in occasione della 25ª Cronoscalata Giarre – Milo, in scena prossimo 6 e 7 luglio nel Catanese.

Classifica finale 39ª Coppa Val d’Anapo – Sortino
1. Camillo Centamore (Formula Junior Corsini) in 7’48”22; 2. Ciro Barbaccia (Osella PA9/90 BMW) a 0”18; 3. Luigi Cosentino (Fiat X1/9) a 8”81; 4. Giuseppe Castellano (Peugeot 205 Rally) a 36”33; 5. Luca Bellia (Peugeot 205 Rally) a 40”64; 6. Marco Russo (BMW 2002 Ti) a 42”55; 7. “AERON” (Renault 5 GT Turbo) a 47”22; 8. Sergio Imbrò (Lancia Delta Integrale) a 58”31; 9. Giuseppe Di Gregorio (Renault 5 GT Turbo) a 59”57; 10. Michele Poma (Fiat Giannini) a 1’08”95.