18 Giugno 2024

Stellantis a maggio conferma la propria leadership in Italia nei veicoli commerciali offerti in questo mese a condizioni eccezionali grazie agli incentivi statali

Stellantis a maggio ha immatricolato oltre 7.000 veicoli commerciali portando così a oltre 37.000 le immatricolazioni dall’inizio dell’anno pari ad una quota del 40,7% nei primi 5 mesi dell’anno.
FIAT Professional è il Brand che ha realizzato la miglior quota del mercato a maggio con il 22,8%. FIAT Professional Ducato è il best seller del mercato dei veicoli commerciali in Italia nei primi 5 mesi con 9.101 immatricolazioni. Nello stesso periodo e nel medesimo segmento dei Large Van, considerando anche PEUGEOT Boxer, Citroën Jumper e Opel Movano, tutti prodotti ad Atessa (CH), la quota di Stellantis è del 38,4%.
Citroën, Peugeot e Opel a maggio registrano rispettivamente una quota di mercato di 6.1%, 4,4% e 3%.
Leadership mantenuta anche nei veicoli commerciali elettrici, dove Stellantis registra il 33,5% di quota di mercato.
Nuova fase del mercato grazie agli eco incentivi statali che contribuiranno allo sviluppo dell’intero settore e a quello della nostra gamma, recentemente rinnovata.

TORINO– A maggio i veicoli commerciali del gruppo Stellantis confermano la propria leadership nel mercato italiano. In base all’elaborazione dei dati forniti da Dataforce, Stellantis a maggio ha immatricolato oltre 7.000 veicoli commerciali portando così a oltre 37.000 le immatricolazioni dall’inizio dell’anno pari ad una quota del 40,7% nei primi 5 mesi dell’anno.

FIAT Professional è stato il brand che ha realizzato la miglior performance con una quota del 22,8% grazie in particolare a Ducato, il best seller assoluto del mercato italiano nel 2024 con 9.101 immatricolazioni e al 1° posto nel suo segmento di Doblò van. Il FIAT Professional Ducato, prodotto nello stabilimento di Atessa (Chieti), è il best seller del mercato dei veicoli commerciali in Italia. Nello stesso segmento dei Large Van, considerando anche PEUGEOT Boxer, Citroën Jumper e Opel Movano, tutti veicoli prodotti ad Atessa (CH), la quota di Stellantis è del 35%.

Nel mercato dei veicoli commerciali elettrici, Stellantis conferma la sua leadership a maggio con il 33,5% di quota di mercato.

I risultati di maggio sono la base per l’inizio di una nuova fase del mercato grazie agli eco incentivi statali che contribuiranno allo sviluppo dell’intero settore e a quello della nostra gamma, recentemente rinnovata.

Infatti, a giugno, l’intera gamma dei veicoli commerciali dei marchi Citroën, FIAT Professional, Opel, Peugeot, beneficia di eccezionali condizioni di acquisto grazie alle promozioni del Gruppo Stellantis e agli eco incentivi statali.

Le offerte sono ancora più interessanti in quanto si rivolgono ad una gamma completa e recentemente rinnovata di veicoli commerciali, compatti, medi e grandi per i marchi Citroën, FIAT Professional, Opel, Peugeot, disponibili anche nella versione 100% elettrica di seconda generazione e con un portafoglio di tecnologie innovative e servizi connessi. In particolare, l’offerta di Stellantis si concentra sul rinnovo del parco circolante italiano dei veicoli commerciali. In caso di rottamazione, infatti, l’offerta prevede di rafforzare gli incentivi statali con un beneficio medio per il cliente di 450€, 600€ e 1.500€ rispettivamente per i furgoni piccoli, (Fiat Doblò, Citroën Berlingo, Opel Combo, Peugeot Partner), medi (Fiat Scudo, Citroën Jumpy, Opel Vivaro, Peugeot Expert) e grandi (Fiat Ducato, Citroën Jumper, Opel Movano, Peugeot Boxer).

“Maggio si è chiuso confermando la nostra leadership sul mercato italiano dei veicoli commerciali – ha dichiarato Gianluca Zampese, Direttore della Business Unit Veicoli Commerciali di Stellantis in Italia – ed ora siamo già proiettati a confermare e sviluppare le nostre performance in una nuova situazione di mercato caratterizzata dall’arrivo dei nuovi incentivi statali. Per questo abbiamo introdotto condizioni di acquisto eccezionali, ancora più interessanti per chi intende rottamare il proprio veicolo con uno nuovo più sicuro, confortevole e con minore impatto ambientale. Grazie a queste iniziative, puntiamo ad essere protagonisti nel mondo del trasporto professionale, che sta cambiando anche alla luce della transizione energetica in atto e che gli eco incentivi statali mirano ad accompagnare e velocizzare”.