Automobili Lamborghini continua a crescere a livello mondiale e registra nuove cifre record: 8.205 vetture consegnate nel 2019


  • Lamborghini aumenta le vendite mondiali del 43% con 8.205 unità consegnate
  • Incremento complessivo delle vendite per il nono anno consecutivo
  • Record commerciale per entrambi i modelli supersportivi, V10 e V12
  • Il Super SUV conferma il suo ruolo chiave nell’incremento delle vendite con quasi 5.000 esemplari consegnati ai clienti
  • Record di vendite in tutte le regioni: EMEA, America e Asia Pacifico
  • Gli USA continuano a essere il primo mercato


Sant’Agata Bolognese, 13 gennaio 2020– Nell’esercizio 2019 (1 gennaio – 31 dicembre), Automobili Lamborghini S.p.A. ha confermato i suoi solidi livelli di crescita a livello mondiale. Con un aumento del 43% delle consegne ai clienti di tutto il mondo, passando così da 5.750 a 8.205 vetture, il marchio italiano di supersportive ha incrementato ulteriormente per il nono anno consecutivo le vendite dei suoi modelli, registrando un nuovo record.

Stefano Domenicali, Chairman e Chief Executive Officer di Automobili Lamborghini, dichiara: ”Il 2019 è stato in assoluto l’anno che ci ha regalato il maggior numero di successi. Grazie all’intenso lavoro del nostro team, le vendite sono aumentate in modo sostanziale e ci hanno permesso di raggiungere cifre mai viste prima. In soli due anni abbiamo più che raddoppiato le nostre vendite, un successo che dimostra la forza del nostro brand, oltre che la qualità e la sostenibilità del nostro prodotto e della nostra strategia commerciale. Nell’ultimo anno abbiamo venduto circa 5.000 esemplari del nostro Super SUV Urus, una cifra che da sola si avvicina al totale delle vendite del 2018. Anche i nostri modelli supersportivi V10 e V12 hanno mantenuto il loro posto privilegiato all’interno del mercato, grazie all’integrazione di nuovi contenuti e di nuove tecnologie. Allo stesso tempo, è cresciuta ulteriormente anche la nostra già considerevole brand awareness, in particolare tra le giovani generazioni, e il numero dei follower sui social ha superato quota 40 milioni. Tutto questo è il risultato incredibile di un lavoro di squadra, per il quale vorrei ringraziare tutti i membri del team Lamborghini, per la loro ispirazione e dedizione al marchio, oltre che ovviamente i nostri azionisti e il gruppo per il loro continuo sostegno.”

Lamborghini è un marchio globale e la distribuzione delle vendite è bilanciata nelle tre principali regioni. Con una rete commerciale di 165 concessionari in 51 Paesi, tutte le regioni nel 2019 hanno registrato risultati mai visti e contribuito così ad alimentare la crescita totale delle vendite rispetto all’anno precedente: EMEA (Europa, Medio Oriente, Africa): 3.206/+28%, America: 2.837/+45% e Asia Pacifico: 2.162/+66%.

Con 2.374 vetture, gli USA si confermano il primo mercato, seguiti da Chinese Mainland, Hong Kong e Macau (770), Regno Unito (658), Giappone (641), Germania (562), Medio Oriente (387), Canada (376) e Italia (370). Tutti questi mercati hanno visto un aumento sostanziale delle consegne, segnando traguardi storici a livello nazionale.

Entrambi i modelli supersportivi hanno raggiunto livelli di vendita significativi: si attestano a 1.104 le consegne della Lamborghini Aventador V12, modello che si conferma ancora molto desiderato, mentre sono state 2.139 le unità vendute del modello della linea Huracán V10, della quale la nuovissima Huracán EVO presenta un design rinnovato e tecnologie all’avanguardia.

Nel 2019, dopo solo cinque anni di produzione, è uscito dalle linee di assemblaggio il modello numero 14.022 della Lamborghini Huracán. Con questi numeri supera quelli della sua antesignana, ovvero la Gallardo, che raggiunse gli stessi volumi in 10 anni, aggiudicandosi il titolo di modello Lamborghini più venduto di sempre.              

Come previsto, il Super SUV Urus, il migliore della sua categoria, ha contribuito in modo rilevante all’aumento totale delle vendite: nell’anno appena conclusosi, il primo in cui Urus è stata presente sul mercato dall’inizio alla fine, il numero delle vendite è aumentato del 182% rispetto al 2018, passando da 1.761 a 4.962 unità vendute. 

Ma al di là di queste cifre, nel 2019 la Casa del Toro ha continuato a dimostrarsi al di sopra anche di tutti gli altri obiettivi finanziari.*

Previsioni per il 2020

L’Azienda conferma le prospettive positive per l’esercizio 2020. Dal punto di vista tecnologico, Lamborghini ha deciso di dedicarsi allo sviluppo strategico di varianti ibride di tutti i modelli supersportivi di nuova generazione.

Inoltre, anche nel 2020 Lamborghini continuerà con la sua strategia di presentare nuovi modelli e iniziative nell’ambito di eventi in ambienti esclusivi e dedicati ai clienti e media. In questo contesto Lamborghini non sarà presente al prossimo Salone dell’auto di Ginevra 2020.

Nonostante le crescenti incertezze a livello geopolitico, le imminenti elezioni presidenziali statunitensi e le possibili ripercussioni tariffarie che si potrebbero verificare in Europa e nel resto del mondo, i fattori economici chiave rimangono positivi, sebbene meno prevedibili, e in questo quadro Lamborghini guarda con ottimismo le previsioni per il futuro. Ci si attende che le economie maggiori continuino a crescere e, anche grazie alla sua gamma di prodotti giovani e attraenti, Lamborghini prevede nuovi livelli di crescita a medio termine, sia per quanto riguarda le vendite che il fatturato.

MODELLO: Lamborghini Urus DATA GG/MM/AA: 18/04/2018 OCCASIONE – EVENTO: Lamborghini Urus lancio dinamico/dynamic launch a Vallelunga (Roma) INQUADRATURA: 3/4 anteriore PARTICOLARI: COLORE: Bianco Icarus TIPO DI FOTOGRAFIA: Dinamica su strada NOME FOTOGRAFO: Ingo Barenschee LIBERATORIA: Diritti editoriali NOTE: N. TELAIO: SOGGETTO:

Nuovi modelli 2019

L’anno si è aperto con la presentazione della nuova Huracán EVO, l’ultima V10 con trazione integrale arrivata in Casa Lamborghini. Con un nuovo design per una migliore aerodinamica, è la prima Lamborghini con logiche predittive per il controllo dei sistemi dinamici e include il Lamborghini Vehicle Dynamics Control System, a cui si aggiungono trazione integrale e quattro ruote sterzanti, per parametri di reattività, agilità e facilità di guida completamente ridefiniti.

A marzo, in occasione del Salone dell’auto di Ginevra, è stata presentata la nuova Huracán EVO Spyder che, con il suo carattere esclusivo ed emozioni di guida che solo una open-top sa dare, è andata ad arricchire la gamma V10 della Huracán EVO già rappresentata dalla versione Coupé.

Sempre a Ginevra, è stato presentato il modello di punta della gamma Aventador, ossia la Aventador SVJ Roadster. Questa supersportiva dal motore V12 mantiene inalterate le incredibili prestazioni e la superiorità in termini di manovrabilità e aerodinamica tipiche di una SVJ, pur presentando un design open-air da Roadster capace di garantire divertimento allo stato puro sia per il conducente che per il passeggero.

A giugno, Automobili Lamborghini ha voluto esplorare nuovi orizzonti con la presentazione di una concept del tutto innovativa, ovvero la Huracán Sterrato, una nuova esaltazione della guida off-road resa possibile dalla sinergia tra la potenza della Huracán V10 e l’abilità di percorrere qualsiasi terreno del Super SUV Urus. In poche parole, un trasferimento di tecnologie al servizio di una supersportiva in grado di affrontare qualsiasi ambiente.

In agosto, Lamborghini ha presentato la Aventador SVJ 63 Roadster, un’edizione limitata di questo leggendario modello V12, in occasione della Monterey Car Week negli Stati Uniti. Nuova espressione dell’esclusività della SVJ 63 Coupé, anche la SVJ Roadster è stata realizzata in soli 63 esemplari numerati per celebrare l’anno di fondazione dell’azienda: il 1963.

Oltre ad aver lanciato la SVJ 63 Roadster, Lamborghini ha voluto rendere omaggio ai successi automobilistici del marchio nella categoria Endurance con la Huracán EVO GT Celebration, una serie limitata di 36 esemplari che celebra il doppio successo ottenuto nel 2018 e nel 2019 alla 24 Ore di Daytona e alla 12 Ore di Sebring.

Sempre alla Monterey Car Week, l’eccellenza automobilistica e la street art si sono fuse in una speciale Aventador S, la cui carrozzeria è impreziosita dai capolavori dell’artista americano Skyler Grey.

Con la Lamborghini Sián FKP 37, svelata al Salone di Francoforte e realizzata in soli 63 esemplari, Lamborghini ha voluto invece presentare sul mercato nuove tecnologie ibride esclusive, ad esempio la prima integrazione al mondo di un supercondensatore, che consente l’ibridizzazione della vettura, insieme a nuovi materiali e prestazioni inarrivabili. Il suo design futuristico rimanda chiaramente al concetto di elettrificazione che, per la prima volta, fa la sua comparsa all’interno della produzione Lamborghini, oltre che alle sue innovative tecnologie ibride. Lo stesso vale per il suo nome, Sián, che in dialetto bolognese significa fulmine. La vettura è un tributo a Ferdinand Karl Piëch, classe 1937, che ebbe un ruolo di prim’ordine nell’acquisizione di Automobili Lamborghini da parte di Audi AG nel 1998.

Il concetto di one-off sta acquisendo sempre più rilevanza in Casa Lamborghini in virtù della crescente domanda di personalizzazione: oltre il 50% di tutte le Lamborghini consegnate sono personalizzate attraverso il programma Ad Personam offerto dall’azienda.

A novembre, Automobili Lamborghini ha presentato la sua nuova concept car, la Lambo V12 Vision Gran Turismo, in occasione delle finali mondiali del FIA Certified Gran Turismo Championships 2019 di Monte Carlo. Il nuovo capolavoro firmato Lamborghini è una concept assolutamente visionaria, che mette l’accento sull’aspetto del divertimento di guida nel contesto digitale di Gran Turismo Sport, iconico videogioco per la PlayStation 4 di Sony, dove sarà disponibile in versione virtuale a partire dalla primavera del 2020.

Lamborghini Polo Storico

Ubicato presso la sede centrale dell’azienda a Sant’Agata Bolognese, Lamborghini Polo Storico è il reparto specializzato che si dedica al restauro e alla certificazione delle Lamborghini classiche (dalla Lamborghini 350 GT alla Diablo). Tra i compiti di questa divisione rientrano anche la conservazione di archivi e registri e la fornitura di ricambi originali per le vetture storiche. Inoltre organizza degli eventi dedicati e assiste i suoi clienti nel partecipare a eventi internazionali per le vetture classiche.

A settembre 2019, il Polo Storico ha organizzato il Lamborghini & Design – Concorso d’Eleganza, da Venezia a Trieste, in occasione del quale 36 Lamborghini storiche prodotte tra il 1964 e il 1991 e altri modelli attuali, si sono riuniti per rendere omaggio alle opere dell’architetto Gae Aulenti.

Nel corso del 2019 numerose Lamborghini classiche restaurate dal Polo Storico hanno vinto premi di prestigiosi Concorsi d’eleganza come Pebble Beach (USA) e Villa d’Este (I). Nel 2019 Lamborghini Polo Storico ha certificato l’originale Miura P400 del film “The Italian Job”, realizzato dalla Paramount Pictures nel 1969, che proprio l’anno scorso ha celebrato il suo 50° anniversario. Al Goodwood Festival of Speed la F1 Minardi Lamborghini 192L, restaurata da Polo Storico, ha entusiasmato il pubblico.

MUDETEC, Museo Lamborghini

Il 2019 è stato un anno eccellente in termini di visitatori per il MUDETEC, il Museo Lamborghini a Sant’Agata Bolognese: più di 112.000 appassionati hanno visitato questo spazio espositivo all’interno dello stabilimento Lamborghini. Il museo è aperto tutti i giorni, domeniche incluse, dalle 9:30 alle 19:00 da aprile a ottobre, e dalle 9:30 alle 18:00 da novembre a marzo, e organizza mostre speciali che si aggiungono alla collezione permanente dei modelli Lamborghini che hanno fatto la storia.

Lamborghini Squadra Corse

A gennaio 2019, Lamborghini Squadra Corse, il reparto Motorsport della Casa del Toro, si è aggiudicata per il secondo anno consecutivo la leggendaria 24 Ore di Daytona, portando in pista la nuova Huracán GT3 EVO. Inoltre, l’azienda italiana di supersportive è stata la prima a concludere la “36 Ore della Florida”, aggiudicandosi due vittorie consecutive nella 12 Ore di Sebring e nella 24 Ore di Daytona nello stesso anno e per la seconda volta consecutiva. Questa incredibile stagione di corse si è conclusa con la vittoria di Lamborghini nel campionato International GT Open e con la vittoria della Tripla Corona nel campionato Blancpain GT.  

Sempre nel 2019, Lamborghini Squadra Corse ha stabilito un nuovo record, realizzando più di 350 Huracán da corsa. Quella di Lamborghini è una delle poche divisioni Motorsport al mondo che produce le proprie vetture da corsa sulla stessa linea di produzione delle auto omologate per uso stradale, all’interno dello stabilimento di Sant’Agata Bolognese. Sia la Huracán Super Trofeo sia la Huracán GT3 condividono infatti la stessa linea di produzione della Huracán di serie.

Durante le Word Finals 2019 di ottobre, Lamborghini Squadra Corse ha mostrato in anteprima un teaser di una hypercar a 12 cilindri progettata per la pista, che farà il suo debutto nel 2020. Si tratta di un modello che verrà prodotto in edizione limitata, dotato di specifiche aerodinamiche e meccaniche che permetteranno al leggendario motore V12 aspirato da 6,5 litri, con una potenza di 830 CV, di dare il massimo in termini di prestazioni.

* Il comunicato stampa con i dati finanziari più rilevanti di Lamborghini per l’anno fiscale 2019 sarà diramato a marzo 2020.

Pin It on Pinterest