Ottobre 20, 2020

Hyundai Motorsport punta alla vittoria nel Rally del Messico

2019 FIA World Rally Championship Round 03 Rally Mexico 07-10 March 2019 Day 2, Action, Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai i20 Coupe WRC Photographer: Fabien Dufour Worldwide copyright: Hyundai Motorsport GmbH

Hyundai Motorsport è pronta ad affrontare il terzo round del Mondiale Rally 2020 (WRC), che si svolgerà in Messico dal 12 al 15 marzo.

La squadra schiererà tre equipaggi con Thierry Neuville/Nicolas Gilsoul, Ott Tänak/Martin Järveoja e Dani Sordo/Carlos del Barrio .

Nel primo evento su terra della stagione, Hyundai Motorsport punta a lottare per la vittoria e a migliorare il suo attuale secondo posto in classifica costruttori – Hyundai Motorsport è pronta ad affrontare il Rally del Messico, primo evento su terra del Mondiale Rally 2020 e terza gara della stagione.

Le due gare invernali di apertura sembreranno un lontano ricordo, dato che saranno le alte temperature e le impegnative prove speciali su sterrato ad alta quota ad accogliere i team per i quattro giorni di gara. Dalle veloci tappe stradali di Guanajuato, compresa la più breve prova del WRC a León (0,73 km), a quelle più impegnative come El Chocolate (31,45 km), Guanajuatito (24,96 km) e Otates (33,61 km): vetture e team verranno sottoposti a una dura prova in Messico. Tre equipaggi prenderanno il via del celebre Rally del Messico a bordo delle Hyundai i20 Coupe WRC: Thierry Neuville/Nicolas Gilsoul, Ott Tänak/Martin Järveoja e Dani Sordo/Carlos del Barrio. Essendo vietati i test al di fuori dell’Europa, per prepararsi al rally tutte e tre le coppie hanno provato le vetture sulla ghiaia in Spagna. Tänak e Sordo hanno inoltre disputato il Rally Serras de Fafe e Felgueiras a fine febbraio come allenamento in vista del Messico. Dopo soli due round, il campionato WRC di quest’anno è già molto combattuto con cinque diversi piloti già saliti sul podio finora, tra cui Neuville a pari punti con il leader Elfyn Evans. La vittoria di Neuville a Monte-Carlo e il secondo piazzamento di Tänak in Svezia posizionano Hyundai al secondo posto nella classifica costruttori con 63 punti, a dieci punti dalla vetta.

Il Team Principal Andrea Adamo ha dichiarato: “Non possiamo dire di essere completamente soddisfatti delle prestazioni della nostra Hyundai i20 Coupé WRC nei primi round della stagione, nonostante la vittoria a Monte-Carlo e il secondo posto in Svezia. Stiamo lavorando sodo per essere sicuri di avere il pacchetto più competitivo ad ogni rally. Il Messico offrirà una sfida completamente diversa, che metterà sotto pressione la nostra vettura e i team. Sappiamo che l’ordine in cui si partirà avrà una certa influenza sulle condizioni del fondo sterrato, a vantaggio di chi, come Dani, partirà più tardi il primo giorno. Tuttavia, dobbiamo concentrarci per ottenere il meglio da noi stessi, indipendentemente dalle cose al di fuori del nostro controllo. È importante massimizzare le nostre prestazioni in questi primi eventi di questa stagione, in quanto definisce la nostra ambizione per il resto del campionato”.

Alla ricerca della massima performance nel WRC 2 La Hyundai i20 R5 ha mostrato un ritmo e un potenziale incoraggianti nei primi due round invernali del campionato WRC 2 2020, a Monte-Carlo e in Svezia. I due equipaggi di Hyundai Motorsport, Ole Christian Veiby/Jonas Andersson e Nikolay Gryazin/Yaroslav Fedorov, hanno avuto alti e bassi mentre prendevano confidenza con le nuove vetture, lavorando con il Team RedGrey, e la terra messicana darà loro una nuova opportunità di mettersi in mostra. Il Team Principal Andrea Adamo ha affermato: “Ci aspettiamo che i nostri due equipaggi della WRC 2 facciano un passo avanti nelle prestazioni in Messico, anche se sarà una nuova esperienza per loro. Le prestazioni della i20 R5, sviluppata dalla nostra divisione Customer Racing, si sono rivelate competitive, quindi siamo curiosi di vedere come questo si trasformerà nelle condizioni più calde che avremo sullo sterrato in Messico. Non c’è dubbio che si tratta di un evento impegnativo, ma il WRC è proprio questo, e il motivo per cui siamo qui”. Il Rally del Messico  Il Rally del Messico è composto da 24 prove speciali per una distanza complessiva di 324,85 km .

La gara comincia giovedì con una cerimonia di apertura e due tappe a León prima del primo giorno di gara completo di venerdì, che include il famoso test El Chocolate di 31,45 km .

Nella giornata di sabato i team si spostano a nord e a est di León con il famoso Guanajuatito (24,96 km) e i percorsi rivisitati attraverso Alfaro (16,99 km) e Derramadero (21,78 km) .

La mattinata di domenica comprende Otates (33,61 km), la speciale più lunga del rally, e si conclude con la spettacolare El Brinco (9,64 km) e il suo iconico salto. IN F O R M A Z I O N I S U HY U N D A I MO T O R C O M P A N Y . Fondata nel 1967, Hyundai Motor Company fa capo a Hyundai Motor Group. Con 110mila dipendenti, Hyundai è presente in tutto il mondo con 8 stabilimenti produttivi e 7 Centri R&D: quella di Ulsan in Corea del Sud è la più grande fabbrica di auto al mondo (si estende su 5 milioni mq e produce 5.600 auto ogni giorno). In Europa, Hyundai conta 2 fabbriche in Repubblica Ceca e Turchia (capacità produttiva complessiva: 600mila vetture/anno), 2.100 showroom e genera 155mila posti di lavoro (tra occupazione diretta e indotto). Secondo la classifica “Best Global Brands 2019” di Interbrand, il marchio Hyundai è al 6° posto tra quelli di auto, pur essendo il più giovane, e al 36° in assoluto tra i maggiori brand del mondo (il valore supera USD 14 miliardi, +4,6% rispetto al 2018). Hyundai è l’unico Costruttore a offrire una gamma Green completa, con tutte e 5 le principali alimentazioni sostenibili: elettrica, full hybrid e mild-hybrid, plug-in hybrid e idrogeno.