Settembre 26, 2020

Dopo l’interruzione forzata di COVID-19: riprende a lavorare sulla settima ŠKODA Student Car

31 partecipanti al progetto stanno progettando e costruendo una variante di ragno della ŠKODA SCALA
› La pandemia COVID-19 ha interrotto il lavoro sul progetto per circa due mesi
›Procedure complete di igiene e sicurezza per la fase finale di costruzione del veicolo

Mladá Boleslav – 31 tirocinanti della scuola professionale ŠKODA sono tornati a lavorare sulla settima Student Car. Il progetto era stato temporaneamente sospeso a metà marzo, insieme a tutta la produzione ŠKODA AUTO e tutti gli insegnamenti dell’Accademia ŠKODA, per aiutare a prevenire l’ulteriore diffusione della pandemia di COVID-19. Dopo una pausa forzata della durata di circa due mesi, i tirocinanti insieme ai loro insegnanti sono stati ora in grado di riprendere almeno una parte del loro lavoro su una versione Spider dello ŠKODA SCALA attraverso lezioni di teoria e videoconferenze. Durante la fase finale di costruzione del veicolo, il team di Student Car sarà soggetto a procedure igieniche e di sicurezza particolarmente complete. Le lezioni pratiche riprenderanno solo il 1 ° giugno, in linea con le misure COVID-19 a livello nazionale della Repubblica ceca per le scuole e gli istituti di istruzione.

Alois Kauer, che ha assunto la carica di direttore dell’Accademia ŠKODA nel febbraio 2020, afferma: “Ridurre tutte le attività della scuola di formazione professionale ŠKODA – e in particolare il progetto Student Car – in modo coordinato, a causa della pandemia di COVID-19, è stata una grande sfida per tutti noi. Nelle ultime settimane, abbiamo lavorato a livello di personale per creare le condizioni necessarie per consentire ai nostri tirocinanti di riprendere almeno parte del loro lavoro sull’auto studentesca 2020. Il loro desiderio di presentare una concept car spettacolare quest’anno non è stato diminuito dalla loro involontaria assenza, nonostante gli imminenti esami finali che si aggiungono alla pressione del tempo. Gli attuali sviluppi di COVID-19 aumentano la prospettiva che i tirocinanti saranno in grado di iniziare la fase finale di costruzione del veicolo da giugno, il che ci rende molto felici. “

Dall’autunno 2019, 31 studenti della scuola professionale ŠKODA di Mladá Boleslav, tra cui cinque donne, hanno lavorato sulla macchina dei loro sogni. Per la prima volta, gli studenti stanno basando il loro design, il settimo della serie dall’inizio del progetto annuale ŠKODA Student Car, sul modello compatto ŠKODA SCALA, che stanno trasformando in un entusiasmante ragno. Dall’elaborazione delle prime bozze alla progettazione dell’intero veicolo fino alla costruzione dell’auto unica con le proprie mani, gli studenti hanno completato tutto il lavoro da soli, sotto la guida dei loro istruttori. Sono stati supportati dagli ingegneri ŠKODA e da personale esperto dei dipartimenti Sviluppo tecnico, Progettazione e Produzione.

Anche l’interruzione della produzione in tutti gli stabilimenti ŠKODA e tutta la formazione presso la scuola professionale ŠKODA a causa della pandemia di COVID-19 hanno influenzato il progetto Student Car e hanno modificato il suo programma già stretto. Dalla scorsa settimana, i tirocinanti hanno lavorato su un’ulteriore ottimizzazione delle modifiche interne e finali per le modifiche pianificate del corpo, osservando le regole di distanza sociale. Ciò comporta videoconferenze con tutti i tirocinanti e il project manager Zdeněk Stanke ogni martedì. “La chiusura della produzione è stata un evento sismico per tutto lo staff ŠKODA. Per noi tirocinanti coinvolti nel progetto Student Car, è stato anche un periodo snervante, poiché non sapevamo se saremmo stati in grado di riprendere il nostro lavoro e, in tal caso, quando. Hai solo una possibilità di partecipare a un progetto come questo. Quindi siamo molto felici e grati di poter finalmente tornare, anche se per ora è solo attraverso lezioni di teoria e videoconferenze. Una volta che potremo riprendere i lavori pratici sul veicolo a partire da giugno, cercheremo di recuperare il tempo perduto nel miglior modo possibile “, afferma Štěpán Fabian, il membro del team responsabile della presentazione del veicolo.

Zdeněk Stanke, project manager di Student Car, spiega le sfide speciali legate al lavoro come parte di un team così piccolo: “Mantenere una distanza di sicurezza l’una dall’altra in ogni momento, in particolare in seguito durante la parte pratica, richiederà uno sforzo speciale . Ciò vale soprattutto per l’assemblaggio finale della Student Car, che sarà interamente eseguita a mano. Abbiamo quindi sviluppato nuovi flussi di processo per ridurre al minimo i contatti e stiamo fornendo dispositivi di protezione adeguati per situazioni in cui non è possibile garantire sempre una distanza di sicurezza. Assicuriamo inoltre che tutti gli strumenti e i materiali necessari per ogni lavoro vengano regolarmente disinfettati. Nonostante questa situazione eccezionale, che rappresenta una sfida per tutti noi, non vedo l’ora che arrivi il momento in cui possiamo presentare la nostra auto ai giornalisti e al pubblico in generale. “

Insieme a tutto il personale degli impianti ŠKODA, gli studenti della scuola professionale ŠKODA sono soggetti a più di 80 norme igieniche e di sicurezza, che sono state definite insieme alla parte sociale, l’Unione KOVO. Includono precauzioni di base come mantenere una distanza di sicurezza da altre persone, astenersi dal stringere le mani, una normale routine di lavaggio o disinfezione delle mani, nonché tosse e starnuti “sicuri”. Come tutti i dipendenti che lavorano nella produzione ŠKODA AUTO, i membri del team sono stati quindi dotati di maschere chirurgiche che coprono la bocca e il naso o le maschere respiratorie.