Novembre 1, 2020

Audi Academy, formazione continua e all’avanguardia

La mobilità elettrica pone nuove sfide anche nel campo della formazione. E l’Audi Academy di Ingolstadt le affronta utilizzando tecniche e tecnologie all’avanguardia, come nel caso della realtà virtuale.

Gli strumenti digitali ci consentono di risparmiare risorse, inoltre possiamo condividere più conoscenze e farlo in maniera personalizzata. Questo tipo di apprendimento permette di usare metodi innovativi e di trasmettere nuovi contenuti ai collaboratori più giovani, ma allo stesso tempo anche di offrire opportunità di crescita a quelli già esperti” spiega il trainer Rupert Kaindl.

Reagire velocemente

Audi forma giovani professionisti in tutto il mondo e offre ai collaboratori possibilità di crescita in ogni fase della loro vita lavorativa.

L’Audi Academy riunisce tutti i programmi di sviluppo e qualificazione delle competenze, che tirocinanti, collaboratori e dirigenti possono sfruttare per ampliare le proprie conoscenze: “La mobilità elettrica ha portato una svolta anche all’Audi Academy, e vogliamo aggiornare tutti i nostri colleghi il più rapidamente possibile” aggiunge Erich Schott, Responsabile dei piani di apprendistato nel settore dell’ingegneria automobilistica, a cui fa eco Michael Lobmeier, Responsabile del programma di sviluppo professionale nello stesso settore: “C’è un’elevata richiesta di competenze qualificate nel campo della mobilità elettrica e dobbiamo essere pronti velocemente“.

Tecnici meccatronici

Dal 2014, più di 450 giovani sono stati formati a Ingolstadt e Neckarsulm, diventando tecnici meccatronici automobilistici specializzati in sistemi e tecnologie ad alta tensione. Dopo il periodo iniziale di apprendistato, lavorano in varie aree della produzione o in una delle officine del reparto Sviluppo Tecnico oppure del Centro per i modelli preserie.

Recentemente, inoltre, è stata introdotta un’ulteriore specializzazione in tecnologia delle batterie, focalizzata sulla produzione e sul controllo qualità degli accumulatori. I primi specialisti completeranno il percorso a settembre 2020 e, successivamente, l’argomento diventerà un modulo fisso del programma di formazione.

Programmi personalizzati

I piani di sviluppo professionale sono progettati tenendo conto delle conoscenze pregresse, in base a cui per ogni collaboratore sono disponibili diversi programmi di qualificazione. Sono strutturati in modo progressivo, permettendo a chi li frequenta di farli combaciare con le proprie esigenze individuali.

Più i collaboratori sono qualificati, più possono operare sui modelli elettrici. Per l’e-mobility sono previste 38 diverse qualifiche specifiche. “Ogni persona impara in modo diverso e noi cerchiamo sempre il metodo più efficiente, con l’obiettivo di fornire supporto e consulenza” racconta Rupert Kaindl. “Nel mondo digitale ognuno può apprendere individualmente“.

Formazione e partnership

Entro il 2025 Audi investirà 500 milioni di Euro solo nello sviluppo professionale. Nel 2019 l’Audi Academy ha preparato alla mobilità elettrica 8.000 collaboratori in tutto il mondo. L’azienda guarda anche a collaborazioni con partner esterni, come quella con l’Università Tecnica di Ingolstadt che ha portato alla creazione di un programma specifico per la crescita professionale nell’ambito dello sviluppo motori. In questo modo gli ingegneri Audi possono ampliare le proprie conoscenze nelle aule della facoltà, con l’obiettivo di aumentare ulteriormente le competenze strategiche e tecniche nel campo dell’e-mobility.

Anche i partner commerciali ricevono formazione per la mobilità a zero emissioni: i tecnici dell’assistenza post-vendita in oltre 40 mercati stanno seguendo un training in realtà virtuale per “familiarizzare” con la batteria di Audi e-tron.

Programmi scuola-lavoro

La formazione non è importante solo nella transizione verso la mobilità elettrica, ma anche per il processo di trasformazione globale di Audi, che sta evolvendo in provider di servizi di mobilità premium. Per questo l’Audi Academy promuove l’apprendimento continuo e prepara i collaboratori per le sfide in maniera mirata: dalla formazione professionale, ai programmi scuola-lavoro, fino ai corsi per lo sviluppo di competenze specifiche.

In particolare, Audi dà la possibilità ai giovani di talento di ottenere una qualifica in 20 aree diverse grazie ai programmi scuola-lavoro che permettono agli studenti di unire alla teoria la pratica in azienda: nell’ambito del progetto “Audi dual” sono attivi diversi corsi di studio rivolti ai futuri studenti dell’Università Tecnica di Ingolstadt e dell’Università Tecnica di Monaco, a cui si aggiunge il programma in partnership con la Duale Hochschule del Baden-Württemberg. A chi si diploma in questi corsi è garantito un impiego a tempo indeterminato in Audi.

Formazione a 360°

Se necessario, i programmi di formazione e sviluppo vengono cuciti su misura per le particolari esigenze di ogni Paese. Naturalmente il training Audi continua, per tutto il personale, anche in aree di attività più tradizionali, per esempio approvvigionamento e logistica oppure protezione ambientale ed efficienza energetica nella produzione.

La sostenibilità è un tema centrale nella strategia Audi, che nel 2016 ha fondato la Sustainability Academy, un progetto che include formazione in aula e in digitale e che ha l’obiettivo di contribuire a rafforzare la visione Audi su questo argomento. Tutti i collaboratori e i tirocinanti possono approfondire le proprie competenze sul tema della sostenibilità: il focus, in questo caso, è sullo scambio di conoscenze tra colleghi e nel 2019 sono stati formati circa 900 collaboratori.

L’impegno di Audi nel campo delle risorse umane è testimoniato dai numeri: nel 2019, il brand dei quattro anelli ha organizzato ben 20.694 eventi di formazione in tutto il mondo, per un totale di 1,7 milioni di ore di partecipazione.