Dicembre 3, 2020

ŠKODA AUTO: un terzo trimestre incoraggiante


› Consegnate nei primi 9 mesi 721.900 auto nonostante le difficoltà legate alla pandemia
› Il fatturato di ŠKODA AUTO Group* supera i 12 miliardi di euro con margine operativo al
3,9%. Risultato operativo positivo a 469 milioni di euro
› In Italia, a settembre 2.937 immatricolazioni (+48,11% vs sett. 2019)
Verona, 2 novembre 2020 – ŠKODA AUTO ha consegnato 721.900 auto ai Clienti nei primi 9
mesi del 2020. Nel mese di settembre, le consegne hanno superato quelle registrate nello
stesso mese del 2019. Molto positivo anche l’andamento delle immatricolazioni a settembre
in Italia. Da gennaio a settembre, la Casa boema ha registrato un risultato operativo di 469
milioni di euro. Gli altri indicatori finanziari, pur dando segni di ritrovata stabilità, sono
ancora influenzati dalle misure messe in atto per contrastare la pandemia.

Il fatturato nei 9
mesi ha superato i 12 miliardi di euro con un margine operativo del 3,9%.
ŠKODA AUTO ha ritrovato vigore nel terzo trimestre dell’anno in corso, dopo i dati negativi
registrati nel primo semestre come diretta conseguenza delle restrizioni a livello mondiale, imposte
dalla prima ondata della pandemia. Nell’ultimo trimestre registrato, le consegne sono state
295.200 grazie al pieno ritorno all’operatività dei canali di vendita e alle azioni di ripartenza messe
in campo nei vari mercati. Nei primi nove mesi dell’anno, le consegne totali sono state 721.900, il
21% in meno rispetto al dato del 2019. La principale causa di questo risultato è legata alla chiusura
delle linee di produzione per 39 giorni, imposta per ovvie ragioni d sicurezza nel secondo trimestre.


A settembre sono state consegnate 104.600 auto, con una crescita del 2,6% rispetto allo
stesso periodo del 2019. Il risultato operativo di ŠKODA AUTO Group* nei primi 9 mesi ha
raggiunto i 469 milioni di euro, con un margine operativo del 3,9%.
Così Klaus-Dieter Schürmann, Membro del Board ŠKODA per Finance e IT: “I risultati registrati
nel terzo trimestre ci confermano che la nostra attenta gestione dei costi sta dando i suoi frutti. Il
nostro programma mirato a contenere costi e spese, oltre all’ottimizzazione degli asset
correnti è in pieno effetto. Continuiamo a seguire da vicino l’evoluzione della pandemia e siamo
pronti a mettere in campo ulteriori contromisure per mitigarne l’impatto finanziario”.
ŠKODA AUTO rimane determinata nel perseguirei propri obiettivi e nel proseguire la più
ambiziosa campagna di prodotto della propria storia. All’inizio di settembre, la Casa boema ha
presentato il nuovo SUV elettrico ENYAQ iV, che sarà lanciato sui mercati internazionali nel corso
della primavera 2021.

Da questo modello ci si aspetta un forte impulso positivo insieme alla
possibilità di far conoscere il Brand a una nuova tipologia di Clienti.
Alain Favey, Membro del BOARD ŠKODA per Vendita e Marketing sottolinea: “Negli ultimi tre
mesi siamo stati in grado di riprendere il nostro percorso di successo sui principali mercati
internazionali, grazie anche agli sforzi della nostra Rete, che ha dato il massimo per continuare a
offrire il miglior servizio possibile in un contesto senza precedenti. Il nostro programma di “re-start”
sta dando i suoi frutti e a settembre abbiamo registrato in Europa la più alta quota di mercato
di sempre pari al 5,4%, in crescita dello 0,6% rispetto al 2019. Sempre a settembre, abbiamo
registrato un positivo incremento tanto delle consegne quanto degli ordini. La chiusura dell’anno in
corso sarà fortemente influenzata dall’andamento della seconda ondata della pandemia da COVID19 ed è quindi impossibile oggi fare una previsione attendibile”.



Gruppo ŠKODA AUTO* – Indici primi nove mesi, da gennaio a settembre 2020/2019: 2020/2019 2020 2019 Variazioni in % Consegne a Clienti Vetture 721.900 913.700 -21,0 Consegne a Clienti, Cina esclusa Vetture 597.00 719.300 -17,0 Produzione* Vetture 575.00 761.700 -24,5
Vendite**** Vetture 596.00 804.900 -25,9
Fatturato milioni di
EUR 12.038 14,811 -18,7
Risultato operativo milioni di
EUR 469 1.175 -60,1
Margine operativo (Return on Sales) % 3,9 7,9
Investimenti materiali milioni di
EUR 444 745 -40,4
Cashflow netto milioni di
EUR 458 1.517 -69,8

  • Il Gruppo ŠKODA AUTO comprende ŠKODA AUTO a.s, ŠKODA AUTO Slovensko s.r.o., ŠKODA AUTO
    Deutschland GmbH, SKODA AUTO Volkswagen India Private Ltd. e una quota di utile della società
    OOO VOLKSWAGEN Group RUS.
    ** Gli scostamenti percentuali sono calcolati a partire dalle cifre non arrotondate.
    *** Comprende la produzione nel Gruppo ŠKODA AUTO, escluse le produzioni degli stabilimenti partner di
    montaggio in Cina, Slovacchia, Russia e Germania, ma inclusi altri marchi del gruppo come SEAT, VW e AUDI;
    produzione di vetture esclusi componenti/gruppi completi.
    **** Comprende le vendite del Gruppo ŠKODA AUTO a società di distribuzione, inclusi altri marchi del gruppo
    come SEAT, VW, AUDI, PORSCHE e LAMBORGHINI; vendite di vetture esclusi componenti/gruppi completi.
    Primi nove mesi 2020: ŠKODA consegna in tutto il mondo 721.900 vetture
    Da gennaio a settembre la Casa boema consegna 721.900 auto (stesso periodo 2019: 913.700
    vetture; -21 %).
    In Europa occidentale ŠKODA fa registrare tra gennaio e settembre 312.900 consegne
    (gennaio-semestre 2019: 397.300 vetture; -21,2 %). In Germania, suo secondo mercato per
    importanza a livello mondiale, la Casa automobilistica consegna 113.200 vetture (gennaiosettembre 2019: 146.300 vetture; -22,6 %). In Norvegia le consegne sono salite del 3,2% a 5.400
    (gennaio-settembre 2019: 5.200)
    In Italia, ŠKODA ha registrato a settembre 2.937 immatricolazioni, con una crescita del 48,11%
    rispetto allo stesso mese del 2019. Nei primi nove mesi dell’anno la filiale italiana della Casa
    boema ha raggiunto le 17.891 immatricolazioni, contenendo la diminuzione dei volumi al 13,55%
    rispetto allo stesso periodo del 2019 (20.695 unità) in un difficile contesto di mercato che ha
    registrato una contrazione complessiva superiore al 34%. Positivo anche l’andamento della quota
    di mercato con un + 0,5% rispetto allo stesso periodo nel 2019. FONTE: dati UNRAE, metodo Ministero.

    In Europa centrale le consegne nel periodo sono 134.700 (gennaio-settembre 2019: 159.500
    vetture; -15,6 %). In Repubblica Ceca, suo mercato domestico, la casa fa registrare nello stesso
    periodo 62.300 consegne (stesso periodo 2019: 70.300; -11,3 %).
    In Europa orientale Russia esclusa le consegne diminuiscono a 27.400 vetture (stesso periodo
    2019: 37.200 vetture; -26,2 %).
    In Russia le consegne crescono a 65.200 vetture (2019: 61.500 vetture; +6%).
    In Cina, suo mercato principale a livello mondiale, nei primi sei mesi dell’anno ŠKODA realizza
    124.900 consegne (stesso periodo 2019: 194.500 vetture; -35,8 %).
    In India l’azienda fa registrare nei primi sei mesi 6.800 consegne
    (stesso periodo 2019: 10.800 vetture; -36,6 %).
    Nei primi 9 mesi dell’anno, ŠKODA fa registrare un netto aumento in Turchia: 15.800 consegne
    che corrispondono a un incremento del 91,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente
    (2019: 8.200 vetture).
    Vetture ŠKODA ai Clienti nei primi nove mesi 2020 (indicate in unità arrotondate, per
    modello; in percentuale +/- rispetto all’anno precedente):
    ŠKODA OCTAVIA (189.400; -29,6%)
    ŠKODA KODIAQ (96.300; -20,2%)
    ŠKODA KAROQ (96.500; -13,2%)
    ŠKODA KAMIQ (90.600; +154,5%)
    ŠKODA FABIA (77.600; -44,4%)
    ŠKODA SUPERB (61.000 -20,8%)
    ŠKODA RAPID (54.300; -50,5%)
    ŠKODA SCALA (46.300; +120,9%)
    ŠKODA CITIGO (commercializzata solo in Europa: 9.900; -)