Luglio 27, 2021

Ogni cosa al suo posto: dove vengono prodotti i componenti principali delle Volkswagen ID.

– I

Il pacco batteria della piattaforma MEB viene assemblato nello stabilimento
Volkswagen Group Components di Braunschweig
Nella Hall 1 di Kassel, si realizza il sistema di propulsione elettrico
A pieno regime, 500.000 statori e rotori verranno fabbricati a Salzgitter con
soluzioni innovative
Verona – A poco più di un anno dall’avvio della produzione nello stabilimento di
Zwickau, in Germania, la Volkswagen ID.3 sta raggiungendo migliaia di Clienti in
tutta Europa. Presto anche il SUV ID.4 sarà in strada: in Italia, le consegne
inizieranno nel primo trimestre del 2021. Ma la fabbrica della Sassonia dove
avviene l’assemblaggio finale non è l’unica unità produttiva tedesca della
Volkswagen coinvolta nella realizzazione della gamma ID.: la piattaforma
modulare elettrica MEB, su cui sono e saranno basati i modelli 100% elettrici del
Gruppo, è stata progettata e sviluppata nella sede principale di Wolfsburg,
mentre nelle fabbriche Volkswagen Group Components di Braunschweig,
Salzgitter e Kassel si producono gli elementi più importanti. Infatti, il pacco
batteria viene realizzato a Braunschweig e il sistema di propulsione elettrica a
Kassel, mentre la fabbrica di Salzgitter fornisce statori e rotori. Nel complesso, le
fabbriche della Volkswagen Group Components contribuiscono per circa il 40%
del valore aggiunto di ID.3 e ID.4, il 10% in più di quanto avvenga per un
equivalente modello a combustione.
Con ID.3, ID.4 e i futuri componenti della gamma ID., che entro il 2022 conterà un
modello per ciascuno dei principali segmenti di mercato, l’ambizione dichiarata della
Volkswagen è di diventare leader mondiale della mobilità elettrica, rendendola alla
portata di milioni di Clienti. Al centro di questa strategia c’è la nuova piattaforma
modulare elettrica MEB, che entro il 2030 equipaggerà decine di modelli del Gruppo
per un totale di circa 19 milioni di auto 100% elettriche prodotte. Per raggiungere
questi obiettivi, il Gruppo Volkswagen investirà circa 35 miliardi di Euro nei prossimi
cinque anni.

Il pacco batteria di ID.3 e ID.4 viene assemblato nello
stabilimento di Braunschweig
Il motore posteriore di ID.3 e ID.4 viene assemblato
nella Hall 1 di Kassel




Kassel: il motore posteriore
Un elemento fondamentale della piattaforma MEB è il sistema di propulsione elettrica,
composto da motore, elettronica di potenza e cambio monomarcia. Oltre a Volkswagen
ID.3, ID.4 e ai futuri componenti della gamma ID., muoverà tutti i modelli MEB in
Europa e America Settentrionale. Collocato al posteriore, il sistema di propulsione
viene assemblato nella Hall 1 di Kassel, partendo da componenti prodotti anche negli
stabilimenti di Poznań, in Polonia, e in quelli tedeschi di Hannover e Salzgitter.
In quest’ultimo, in particolare, vengono costruiti rotore e statore, i due elementi
principali del motore elettrico.
L’assemblaggio del motore elettrico coinvolge circa 1.000 lavoratori che, a pieno
regime, produrranno circa 2.000 unità al giorno, per un totale di circa 500.000 unità
l’anno. Se si sommano anche i sistemi di propulsione realizzati nella fabbrica di
componenti di Tianjin, in Cina, il numero totale salirà fino a circa 1,4 milioni di unità
l’anno a partire dal 2023. Ciò rende la Volkswagen Group Components uno dei
principali produttori mondiali di motori elettrici.
Oltre al sistema di propulsione elettrica, a Kassel vengono stampati a caldo alcuni
elementi portanti della MEB, per poi essere integrati al corpo vettura nel reparto
carrozzeria. Oltre ai componenti rinforzati che sostengono la batteria, qui vengono
assemblati anche supporti degli ammortizzatori, barre trasversali e tunnel centrale.
Braunschweig: la batteria della piattaforma MEB
Pesa fino a 500 kg, ha la forma di una tavoletta di cioccolato ed è l’elemento più
importante della piattaforma modulare elettrica MEB: si tratta del pacco batteria ad
alto voltaggio delle Volkswagen ID.3 e ID.4, sviluppato e prodotto a Braunschweig, in
Germania, insieme al software per le rispettive unità di controllo. Per la Cina, invece, i
pacchi batteria vengono prodotti nel sito di Foshan. A pieno regime, la fabbrica di
Braunschweig sarà in grado di produrre fino a 500.000 batterie l’anno, che verranno
inviate a Zwickau e agli altri stabilimenti di produzione dei modelli basati sulla
piattaforma MEB. Oltre 200 dipendenti lavorano nell’assemblaggio e più di 100 nel
settore pianificazione e sviluppo. Lo stabilimento di Braunschweig e il suo personale si
occupano di batterie sin dal 2013: qui, infatti, tra i vari componenti vengono prodotti
anche i pacchi batteria di e-up!, e-Golf, Passat GTE, e-Crafter, oltre a quelli per i camion
delle marche Scania e MAN. Per i pacchi batteria MEB che vengono poi montati sulle
Volkswagen ID.3 e ID.4, è stata costruita appositamente una nuova linea di produzione
che ricopre una superficie pari a circa nove campi da calcio.
Inoltre, lo stabilimento di Braunschweig assembla gli assi anteriore e posteriore inclusi
i componenti del telaio, tra cui gli elementi saldati, il sistema di sterzo e i semiassi che
provengono dal settore dedicato della fabbrica di Wolfsburg.


Salzgitter: statori, rotori e il futuro delle batterie
Come già accennato, a Salzgitter si realizzano statore e rotore, i due elettromagneti
fondamentali del motore elettrico: il primo è statico, mentre il secondo ruota quando
viene applicata della corrente. A pieno regime, a Salzgitter saranno realizzati fino a
500.000 statori e rotori l’anno. Per arrivare a volumi così elevati, è stata adottata una
innovativa tecnologia hairpin, cosiddetta “a forcina”, per realizzare le spire dello
statore, così da assicurare prestazioni eccellenti con tempi di produzione più brevi.
A Salzgitter, la trasformazione in atto è tangibile come da nessun’altra parte. Qui,
infatti, la Volkswagen Group Components ha radunato tutte le competenze per la
tecnologia delle batterie nel Centro d’Eccellenza (Center of Excellence, CoE) per le celle
batteria. La linea pilota di produzione e i laboratori di analisi sono al centro
dell’ulteriore sviluppo delle tecnologie che riguardano le celle batteria e la loro
produzione. In collaborazione con il produttore di batterie svedese Northvolt AB, la
prima fabbrica di celle batteria della joint venture Northvolt Zwei verrà costruita qui e
sarà completata entro il 2024.
Nelle prossime settimane, a Salzgitter entrerà in attività una linea pilota per il riciclo
delle batterie ad alto voltaggio, per recuperare metalli e materie prime di valore dai
pacchi che non possono essere riutilizzati in altre funzioni. L’obiettivo è di recuperare
oltre il 90% delle batterie in futuro.

l pacco batteria della piattaforma MEB viene assemblato nello stabilimento Volkswagen Group Components di Braunschweig
– Nella Hall 1 di Kassel, si realizza il sistema di propulsione elettrico
– A pieno regime, 500.000 statori e rotori verranno fabbricati a Salzgitter con soluzioni innovative

A poco più di un anno dall’avvio della produzione nello stabilimento di Zwickau, in Germania, la Volkswagen ID.3 sta raggiungendo migliaia di Clienti in tutta Europa. Presto anche il SUV ID.4 sarà in strada: in Italia, le consegne inizieranno nel primo trimestre del 2021. Ma la fabbrica della Sassonia dove avviene l’assemblaggio finale non è l’unica unità produttiva tedesca della Volkswagen coinvolta nella realizzazione della gamma ID.: la piattaforma modulare elettrica MEB, su cui sono e saranno basati i modelli 100% elettrici del Gruppo, è stata progettata e sviluppata nella sede principale di Wolfsburg, mentre nelle fabbriche Volkswagen Group Components di Braunschweig, Salzgitter e Kassel si producono gli elementi più importanti.