8 Dicembre 2021

La mia vita con una Nissan LEAF: la scelta di un amante delle supercar di passare all’elettricità con Nissan LEAF


Cosa farebbe un fanatico e ingegnere di un’auto ad alte prestazioni non solo a cambiare la sua preferenza per il modello, ma scambia la sua supercar tedesca con un veicolo elettrico e diventa il primo nuovo proprietario di Nissan LEAF a Singapore? La risposta: un test drive di 30 minuti, un’auto unica e una visione.

Mi sono innamorato immediatamente. Ho potuto ottenere tutto ciò che mi piace in una macchina, e sapevo di volerne una. Ho comprato l’auto in una settimana”, spiega un sorridente Christian Sauzedde, amministratore delegato di Astuce Technologies e primo proprietario di Singapore del Nissan LEAF.

Mentre il passaggio dalla guida di una supercar a un veicolo elettrico può sembrare estremo, quando conosci Christian, un energico residente a Singapore di origine francese da 30 anni, ti rendi conto che le auto sono diventate un modo per rappresentare lui, le sue passioni e le sue aspirazioni anni. Questo collegamento è iniziato presto.

Ricorda, crescendo a Parigi negli anni ’50, il primo momento emozionante in cui ha visto suo padre passare “da una bici a un’auto” – il primo incontro con il modo in cui un’auto può aiutarti a cambiare la tua vita. “Mio padre ed io siamo andati a vedere la macchina, ed ero così eccitato. Da quel momento, un’auto ha rappresentato la libertà per me. Puoi andare dove vuoi, ogni volta che vuoi.”

Poi, a 18 anni, quando non poteva permettersi di comprare un’auto, Christian ha fatto la cosa migliore da fare: ha costruito un dune buggy mettendo insieme parti di una Volkswagen, tagliando il telaio a mano e in seguito sostituendo il motore con uno di Porsche. Nei decenni successivi, l’amore di Christian per la meccanica e i motori è continuato con le supercar: ne ha possedute sette.

La sua carriera professionale, nel frattempo, ha istigato in lui l’aspetto più significativo della sua vita: la consapevolezza dell’ambiente.

“Quando ho iniziato a lavorare in una cartiera a Parigi, che utilizzava carta straccia, mi ha mostrato che non dovremmo usare le risorse mondiali in modo così abbondante. Dovremmo stare attenti a ciò che abbiamo”, dice. “Io e mia moglie ora possediamo e gestiamo un’azienda a Singapore specializzata nel riciclaggio di cellulosa e carta. Mi sono reso conto che le mie attività professionali, che fanno risparmiare milioni di tonnellate di CO2, non erano in linea con le mie scelte personali di guida”.

Il passaggio a un’auto elettrica è stata quindi una progressione naturale. Dopo un solo giro di prova, ha acquistato la Nissan LEAF. “Ci sono così tante cose fantastiche sulla Nissan LEAF. L’e-Pedal è una delle cose fantastiche. Spingo solo un pedale e ho tutta la potenza. L’agilità. Il motore da 150 cavalli e 110 chilowattora. La semplicità Per guidare. Sembra che l’auto faccia quello che vuoi. Non lo sento nemmeno in una supercar. In una supercar, combatti con l’auto. “

L’inaspettata spontaneità che ha provato durante la guida e il possesso di un veicolo elettrico aggiunge fascino.

“C’è un nuovo piacere di guidare che si ottiene con Nissan LEAF. L’impressione è che sia la proiezione del mio stesso movimento. È molto fluido. Questa vettura è una dichiarazione ed è molto divertente da guidare. La coppia è costante alla marcia più alta , e non mi manca nemmeno il rumore del motore di una supercar! “

Al di là dell’esperienza di guida, è l’aspetto più ampio della sostenibilità che fissa veramente la sua decisione di passare all’elettricità e di difenderla anche agli altri.

“Essere il primo vero proprietario di Nissan LEAF a Singapore è sicuramente un titolo da avere! Ma, cosa più importante, questa vettura rappresenta un cambiamento a cui tutti dobbiamo pensare e di cui sentirci responsabili. Man mano che la popolazione cresce, il pianeta non cambia dimensioni. . Stiamo prendendo più di tutto. Cosa rimarrà a lungo termine? Non c’è motivo di sprecare. Rispetta tutto nella vita “.

Ora, a sei mesi dalla proprietà del suo veicolo elettrico, l’ultima domanda che rimane è: cosa direbbe ora a un altro amante delle supercar sul passaggio all’elettrico?

“I veicoli elettrici non sono un compromesso tra prestazioni e comfort. Provalo e basta. I motori elettrici possono raggiungere velocità estremamente elevate. L’autonomia è anche perfettamente conveniente, poiché ricarichiamo l’auto durante il nostro tempo in ufficio. Successivamente, il mondo lo farà essere tutto elettrico. È una questione di tempo. E un giorno spero che questa vettura, la Nissan LEAF e una supercar gareggino fianco a fianco. So chi vincerà “.