24 Ottobre 2021

La Fabbrica di Vetro di Dresda avvia la produzione della ID.3


Il 29 gennaio è iniziata la produzione in serie della ID.3: una pietra miliare nella
riconversione strategica
La Fabbrica di Vetro diventa così il quarto stabilimento MEB al mondo
Dalla consulenza alla consegna della gamma ID., passando per l’assemblaggio
da parte dei Clienti: un’esperienza completa
Lo stabilimento di Dresda è anche un sito turistico e per eventi, nonché un
centro sperimentale per l’automazione e la digitalizzazione della Volkswagen
Verona – Il 29 gennaio scorso, sulle linee della Fabbrica di Vetro è stato avviato
l’assemblaggio in serie della compatta 100% elettrica Volkswagen ID.3.
Lo stabilimento di Dresda diventa così il secondo a produrre la ID.3, nonché il
quarto sito costruttivo al mondo delle auto Volkswagen basate sulla piattaforma
modulare elettrica MEB. Questo inizio apre inoltre un nuovo capitolo: nei prossimi
anni, la Fabbrica di Vetro diventerà il centro di riferimento per la gamma ID. e i
suoi modelli. Un video che illustra l’avvio di produzione presso la Fabbrica di
Vetro


Per la Fabbrica di Vetro di Dresda,
l’obiettivo è di diventare una vetrina
dell’elettrico Volkswagen, grazie
all’offerta a Clienti, visitatori e ospiti di
un’esperienza completa della gamma
ID.: consulenza all’acquisto e test di
guida, visite alla linea di produzione,
eventi speciali, assemblaggio della ID.3
da parte dei Clienti e fino alla consegna
delle vetture elettriche.

Un ulteriore
fulcro della riconversione strategica è lo
sviluppo di un centro per la
sperimentazione di progetti pilota
innovativi, da applicare poi sulla produzione in larga scala degli stabilimenti
Volkswagen.
Il Membro del Consiglio di Amministrazione della marca Volkswagen Responsabile per
lo Sviluppo Thomas Ulbrich ha dichiarato: “La Volkswagen continua nella sua strategia
elettrica, che oltre ai tanti nuovi modelli riguarda anche la trasformazione della rete di
produzione globale. A Dresda abbiamo convertito già il quarto sito Volkswagen per la
gamma ID. e la piattaforma MEB. Allo stesso tempo, ogni settimana stiamo
incrementando la produzione nello stabilimento tedesco di Zwickau e nelle due
fabbriche MEB cinesi.

Così facendo, riaffermiamo la nostra ambizione di diventare
leader a livello mondiale nella mobilità elettrica”. La Fabbrica di Vetro ha un ruolo
fondamentale per la marca Volkswagen: in questo luogo visitatori, Clienti e ospiti
entrano in contatto diretto con la mobilità del presente e del futuro. Oltre a essere uno
stabilimento produttivo, è anche un’attrazione turistica, la sede di eventi, laboratori di
test e un centro di consegna delle auto nuove.

La prima ID.3 prodotta dalla Fabbrica di Vetro di
Dresda

La rete di produzione MEB cresce in tutto il mondo
La Fabbrica di Vetro è già il quarto stabilimento al mondo a produrre auto 100%
elettriche Volkswagen basate sull’apposita piattaforma modulare MEB. Il primo sito in
ordine cronologico è stato quello tedesco di Zwickau, a novembre 2019. Alla fine del
2020, si sono aggiunte le fabbriche cinesi di Anting e Foshan. Insieme, questi quattro
stabilimenti hanno una capacità produttiva massima di oltre 900.000 vetture l’anno.
I prossimi siti si stanno già preparando per produrre auto basate sulla piattaforma
MEB: sono le fabbriche tedesche di Emden e Hannover e quella di Chattanooga, negli
Stati Uniti d’America.
Una fabbrica, tante attività
L’assemblaggio della ID.3 non è l’unica attività nella Fabbrica di Vetro di Dresda, che
attualmente impiega 380 persone. Di recente, è stata costruita una seconda area per le
consegne: un unicum nell’industria automobilistica. L’obiettivo è di consegnare
direttamente ai Clienti sempre più auto, passando dalle 1.301 consegne del 2019 e
dalle 3.296 del 2020, fino alle oltre 5.000 del 2021. L’obiettivo è di raggiungere circa
9.700 auto l’anno nel 2022. Inoltre, nella Fabbrica di Vetro è stata ampliata la stazione
per i test funzionali, dove viene effettuato lo sviluppo di sistemi di assistenza, servizi
online, motori e telai. Quello di Dresda è anche uno stabilimento pilota per l’intera
Volkswagen, specie in materia di automazione e digitalizzazione di operazioni
complesse, tanto nell’assemblaggio quanto nella logistica: qui vengono sviluppate e
provate per la prima volta applicazioni di nuove tecnologie che, in un momento
successivo, vengono poi applicate nella produzione di grande serie.
La Fabbrica di Vetro di Dresda
Dall’apertura nel 2001, la linea di produzione della Fabbrica di Vetro ha realizzato
l’ammiraglia Volkswagen Phaeton (84.235 unità, 2001-2016), la Bentley Flying Spur
(2.186 unità, 2005-2006 e 2013-2014) e, dal 2017, la e-Golf (50.401 unità).
Quest’ultima ha anche rappresentato l’inizio di una trasformazione strategica del sito
in un Centro per la Mobilità del Futuro. Nuove aree di attività avanzate come il
programma di start-up Volkswagen Future Mobility Incubator e il laboratorio di
formazione Future Mobility Campus, oltre alla creazione dell’area di consegna delle
vetture e alla sperimentazione della Produzione 4.0, hanno reso la Fabbrica di Vetro
pronta per il domani. Questa trasformazione continua a pieno regime con la
produzione in serie della ID.3 e le nuove iniziative collegate.
Un video che illustra l’avvio di produzione presso la Fabbrica di Vetro è disponibile su Youtube.