24 Ottobre 2021

ŠKODA OCTAVIA i V IN RECUPERO A PRAGA DALLE CENTO GUGLIE

Con Anna come nostra guida al volante, la ŠKODA OCTAVIA iV dimostra le capacità del suo propulsore elettrico, compreso il recupero. Percorri le strade di Praga con Anna e la sua OCTAVIA iV.16. 3. 2021

Grazie a lei di Skoda Octavia iV plug-in catena di trazione ibrida con una completamente elettrica gamma di fino a 60 chilometri, Anna può tessere la sua strada attraverso le strade della capitale ceca quasi senza rumore e senza emissioni locali. Inoltre, Praga, come numerose altre città europee, le consente di parcheggiare gratuitamente nelle zone di residenza.

Argini di Praga

Le due rive del fiume Moldava a Praga presentano un totale di cinque aree di terrapieno che servono come parte delle difese contro le inondazioni della città, ma pulsano anche di vita in condizioni normali. Il più trafficato è l’argine lungo Rašínovo nábřeží, che inizia dal tunnel Vyšehrad, passa sotto il ponte ferroviario e i ponti Palackého e Jiráskův (dove si erge il famoso edificio “Fred e Ginger”) e raggiunge la galleria d’arte Mánes dal punta dell’isola Slovanský. L’argine è un luogo tradizionale per i mercati, nonché vari festival ed eventi unici che danno vita al centro della città.La ŠKODA OCTAVIA iV offre il meglio di entrambi i mondi. Il motore 1.4 TSI a quattro cilindri da 110 kW è abbinato a un motore elettrico che eroga 85 kW. La potenza massima complessiva è di 150 kW, più che sufficiente per una guida dinamica su lunghe distanze, mentre in città OCTAVIA iV può funzionare solo con motore elettrico. OCTAVIA iV può ricaricarsi anche in viaggio. La batteria può essere caricata dal motore a combustione o tramite recupero. Ci sono tre modalità di recupero che possono essere selezionate sul display del cruscotto. Come dimostra Anna mentre guida dallo stadio Strahov (originariamente destinato a eventi sportivi di massa, lo stadio è il più grande del mondo in termini di superficie) all’argine del fiume Moldava non lontano dall’edificio “Fred e Ginger”, la modalità più semplice per utenti è la modalità automatica, in cui l’auto stessa decide quanto recupero abilitare, a seconda della situazione. È possibile selezionare manualmente una modalità di recupero più debole, in cui l’auto ruota libera dopo aver rilasciato il pedale, o una modalità più forte, in cui viene dispiegato un effetto frenante più intenso. Ciò può tornare utile, ad esempio, quando si guida su colline ripide. Oltre all’effetto di miglioramento della trazione del propulsore ibrido plug-in con recupero, Anna ci mostra anche come la vita del guidatore sia resa più facile dai numerosi sistemi di assistenza disponibili sulla nuova ŠKODA OCTAVIA iV.

Image: 118510374, License: Rights-managed, Restrictions: , Model Release: no

Strahov

Strahov è uno dei quartieri più piccoli della città vicino al centro di Praga. La parte orientale adiacente alle pendici della collina di Petřín offre viste magnifiche ma meno conosciute di Praga e delle sue cento guglie. Il distretto risale al 12 ° secolo, quando il Monastero di Strahov fu costruito in quella che oggi è la parte settentrionale del distretto. Il monastero si affaccia sull’approccio occidentale al Castello di Praga. A est, Strahov è fiancheggiata da parchi e giardini con luoghi di interesse come la Torre panoramica di Petřín, l’Osservatorio Štefánik, il Muro della fame e una funivia che va da Újezd ​​street alla cima della collina di Petřín.