24 Ottobre 2021

Scatta con le ricognizioni la 52^ Salita dei Monti Iblei

Govanni Cassibba

Prima manche di prove alle ore 9.30 sulla Sp.7 verso Chiaramonte Gulfi. Chiusura al traffico veicolare a partire dalle 6.30. Dopo le verifiche, presenti i big della vigilia e la folta schiera dei piloti ragusani. Domenica la gara in salita unica

Dopo le preliminari operazioni di verifica della vigilia, tutto è pronto a Chiaramonte Gulfi per la 52^ Salita dei Monti Iblei, cronoscalata d’apertura del Trofeo Italiano Velocità Montagna Sud in programma questo fine settimana nel ragusano sugli 8,5 km della Provinciale 7 che unisce l’area artigianale al centro storico del comune ragusano in grande fermento, che ha accolto con entusiasmo e partecipazioni piloti ed addetti ai lavori. La competizione è promossa dal Comune di Chiaramonte Gulfi e organizzata da Promoter Kinisia, con la collaborazione dell’Associazione “Cinquecentisti Chiaramontani”. Il Sindaco On. Sebastiano Gurrieri e l’intera Amministrazione Chiaramontana hanno aperto la manifestazione con l’insediamento del Collegio dei Commissari e della Direzione gara affidata a Lucio Bonasera,. con Francesco Sanclemente Direttore aggiunto.Presenti i big della vigilia che si sono regolarmente presentati agli ufficiali per le operazioni di verifica rese più agili e veloci dalle nuove procedure predisposte dalla federazione Aci Sport per contenere al massimo le occasioni di vicinanza e assembramento. Così come è folta la schiera dei piloti ragusani e chiaramontani che non hanno voluto mancare al sentito appuntamento con la gara di casa. Sabato 17 aprile a partire dalle ore 9.30 scatterà la prima delle due manches di ricognizione utili ai piloti a testare vetture e gomme in assetto da gara, mentre domenica 18 aprile alle ore 9.30 scatterà la gara in salita su un un’unica manche al termine della quale avverranno le premiazioni alla fine di ogni categoria. Il percorso chiuderà alla circolazione veicolare a partire dalle ore 6.30 mentre la competizione si svolgerà in assenza di pubblico. Con un occhio al meteo che nella giornata del venerdì ha disturbato le operazioni di verifica con un vento sostenuto, che dovrebbe calare poco prima della gara. Imponente il dispiegamento di uomini e mezzi di sicurezza: Sono oltre 120 gli Ufficiali di gara dislocati sugli 8,5 Km di percorso che coprono un dislivello di 478 metri per un pendenza media del 4,8%. Spettacolo assicurato per tutti grazie ad una massiccia copertura mediatica garantita dai canali social e da numerosi servizi e dirette televisive. Dopo gli ampi speciali pre gara di venerdì, sabato 17 aprile infatti alle ore 20.30 un ampio servizio sulla 52^ Salita dei Monti Iblei sarà dedicato dalla trasmissione su MS MotorTv canale 813 di Sky, mentre alle 21,30 di sabato 17 servizio sul Day1 sempre su MotorTV Sky, Domenica 18 aprile  a partire dalle ore 9.15 scatterà la diretta su MS Channel canale 814 di Sky. Tutte le trasmissioni sono visibili sulla pagina facebook @Salitadeimontiiblei. Se tra i più attesi al via tra i locali vi sono Giovanni e Samuele Casssibba sulle Osella, oltre che Angelo ed Agostino Bonforte, anche loro sulle sportscar piemontesi, sotto i riflettori ci sono certamente i numerosi e agguerriti piloti chiaramontani a partire da Salvatore Cocimato su Renault Clio 1.6 in allestimento Racing Start e Orazio Sgarlata su Mini Cooper S Turbo. In RS Plus duelleranno sul filo dei centesimi Salvatore Ferlito su Peugeot 106 R e Salvatore D’Avola su vettura gemella. Nell’agguerrito Gruppo Produzione di Serie vorranno mettersi in evidenza Giovanni Lauria su Peugeot 106R, Andrea Cirnigliaro ancora su Peugeot, Sebastiano Gatto, Salvatore D’Angelo (Citroen Saxo), Aurelio Terranova e Giambattista Cultrera su Renault Clio. Tra le i concorrenti con vetture più performanti saranno ancora i chiaramontani a fare la voce grossa con Davide Gravina su Peugeot 205, Giampiero Tummino ancora su Peugeot, Alesssandro Cappello su 106R, Vincenzo Sgarlata su Renault 5 Turbo e Giuseppe Nicastro su Lancia Delta Integrale. Tra le agili vetture del gruppo E1 Italia occhi puntati su Mario e Antonio Cusumano, ambedue su Renault 5 per le insegne della Catania Corse.