26 Settembre 2021

La Targa Florio è Mondiale, in pista anche Hyundai Wrc

Sulle storiche strade siciliane prevista gara test con Neuville

Il fascino della corsa automobilistica più antica del Mondo ha attratto anche Hyundai Motorsport, la squadra ufficiale della casa coreana impegnata nel World Rally Championship e reduce dall’appuntamento croato con il Campionato del Mondo Rally. Sarà una gara test per sviluppare nuove soluzioni.

l belga due volte vice campione del Mondo Therry Neuville con Martijn Wydaeghe, dopo il podio croato sarà al volante della Hyundai i20 WRC e trasparente per la classifica del Campionato Italiano Rally Sparco, come il norvegese Ole Christian Veiby. Saranno invece in gara per il tricolore il campione in carica Andrea Crugnola e l’irlandese Craig Breen sulle i20 R5, proprio Breen lo scorso week end si è classificato 8° in Croazia al volante della versione WRC ed attualmente è 5° nella serie ACI Sport, dove il varesino Crugnola è 5°. Andrea Adamo, Team Principal Hyundai Motorsport, parla del fascino che esercita la Sicilia, benché la gara sia chiusa al pubblico: “Sicuramente essere presenti in una manifestazione come la Targa Florio carica di storia e di significato per l’automobilismo è qualcosa di estremamente piacevole e, ancora una volta, siamo felici di combinare il lavoro di test e sviluppo della nostra Hyundai i20 Coupé WRC con l’opportunità di farlo alla gara automobilistica più antica del mondo, teatro negli anni di grandi sfide.

Siamo molto contenti di portare le nostre auto e uno dei nostri equipaggi del Mondiale Rally, composto da Thierry Neuville e Martijn Wydaeghe, in Sicilia terra ricca di passione, legata molto ai rally e a queste macchine.

La presenza alla Targa Florio deriva da un dialogo proficuo e costruttivo con il Delegato Regionale ACI Sport Daniele Settimo che, con il consueto impegno, ha favorito la realizzazione di questa opportunità, per noi e per la gara di Campionato Italiano Rally Sparco della sua regione”.

Neuville sottolinea la fama delle strade madonite sulle quali non ha mai corso: “Sono molto contento di partecipare al Targa Florio, sinceramente non conosco il percorso ma ho sentito dire che le strade sono molto interessanti. Non vedo l’ora di essere in Sicilia”.