Giugno 15, 2021

L’ACUTO DI CARUSO, BERNAL DIRIGE L’ORCHESTRA


Il corridore siciliano trionfa in solitaria sull’ultimo arrivo in salita della Corsa Rosa. Bernal controlla e arriva a 24″ e in classifica generale ha 1’59” su Caruso e 3’23” su Yates.  Oggi la crono finale da Senago a Milano per incoronare il vincitore del 104^ Giro d’Italia. 

Damiano Caruso ha conquistato l’ultima tappa di montagna della Corsa Rosa imponendosi per distacco sull’Alpe Motta. 


L’azione decisiva nata insieme al compagno di squadra Pello Bilbao e al duo del Team DSM Romain Bardet e Michael Storer che aveva allungato nella discesa del Passo San Bernardino. Dopo il grande lavoro di Pello Bilbao, Caruso ha staccato Bardet sull’ultima salita ed ha tagliato il traguardo in solitaria alzate. 

La Maglia Rosa Egan Bernal ha controllato la corsa insieme ai suoi gregari ed è giunta seconda a 24” dal corridore italiano. Più staccato il vincitore di ieri Simon Yates (a 51″ da Caruso).


La nuova classifica generale vede il colombiano della Ineos Grenadiers in testa con 1’59” su Damiano Caruso, 3’23” su Simon Yates, 7’07” su Aleksandr Vlasov e 7’48” su Romain Bardet.  Oggi la cronometro finale Senago – Milano Tissot ITT, 30.3 km.

Il primo corridore a partire sarà Riccardo Minali alle 13:45, l’ultimo Egan Bernal alle 16:37.