17 Settembre 2021

Rally Italia Sardegna – Report del primo giorno

  • Hyundai Motorsport ha iniziato positivamente il Rally Italia Sardegna, quinto round della stagione 2021, con un 1-2 provvisorio dopo la giornata di apertura
  • Ott Tänak e Martin Järveoja hanno costruito un vantaggio di 19,4 secondi dopo otto tappe, davanti ai loro compagni di squadra Dani Sordo e Borja Rozada al secondo posto
  • Thierry Neuville e Martijn Wydaeghe hanno completato la top-five mentre Hyundai Motorsport ha accumulato una netta classifica di vittorie di tappa dall’inizio alla fine in tutti e tre gli equipaggi.

Olbia, Sardegna – Hyundai Motorsport ha iniziato in modo promettente il Rally Italia Sardegna, il quinto round del FIA World Rally Championship (WRC), con Ott Tänak che ha un vantaggio provvisorio di 19,4 secondi sul compagno di squadra Dani Sordo al secondo posto.

Tre equipaggi Hyundai i20 Coupe WRC sono tra i primi cinque dopo le prime otto fasi dell’evento gravel, mentre Thierry Neuville detiene il quinto posto. Hyundai Motorsport ha conquistato la vittoria in quattro dei precedenti cinque rally disputati in Sardegna, comprese le ultime tre edizioni (Neuville 2016/2018, Sordo 2019/2020), ma le strade impegnative e l’alto livello di competizione fanno sì che nulla possa essere preso per concesso.

In un formato unico, i loop mattutini e pomeridiani di venerdì consistevano ciascuno in due tappe ripetute. L’itinerario è iniziato con la tappa più lunga della giornata – Filigosu-Sa Conchedda (SS1/SS3, 22,29 km) – seguita dalla prova più breve di Terranova (SS2/SS4, 14,36 km).

Un servizio all’ora di pranzo ha separato i due circuiti, offrendo agli equipaggi la possibilità di apportare modifiche alle proprie vetture prima delle due corse attraverso Tempio Pausania (SS5/SS7, 12,08 km) ed Erula-Tula (SS6/SS8, 14,97 km). In otto tappe, gli equipaggi hanno coperto una distanza totale di tappa di 127,40 km su strade rocciose, sabbiose e accidentate che rendono il Rally Italia Sardegna una sfida così entusiasmante nel calendario WRC.

Hyundai Motorsport è determinata a riprendersi dopo il deludente Rally de Portugal di due settimane fa, in cui Tänak e Neuville hanno subito il ritiro durante il fine settimana. L’estone e co-pilota Martin Järveoja è uscito dai blocchi in modo impressionante venerdì, conquistando una casa piena di vittorie di tappa nel circuito mattutino e aggiungendo a quelle nella PS5.

Sordo, che è arrivato secondo in Portogallo insieme al nuovo copilota Borja Rozada, ha supportato una Hyundai 1-2 in PS3 e PS4, prima di segnare il miglior tempo in PS6 e PS7. Gli spagnoli hanno poi ottenuto una vittoria di tappa congiunta nell’ultima corsa attraverso Erula-Tula con Neuville e il suo co-pilota Martin Wydaeghe, mentre gli equipaggi Hyundai Motorsport hanno conquistato tutte le vittorie di tappa venerdì.

Note dell’equipaggio: Ott Tänak/Martin Järveoja (#8 Hyundai i20 Coupe WRC)

  • Ritmo impressionante degli estoni con cinque vittorie consecutive di tappa (SS1-SS5)
  • L’equipaggio ha accumulato un vantaggio di 19,4 secondi mentre la Hyundai i20 Coupe WRC ha mostrato la sua velocità

Tänak ha dichiarato: “In generale, non è stata una brutta giornata per noi. Le cose sono andate abbastanza bene e ho avuto un buon feeling con la macchina sin dall’inizio. Sono riuscito a mantenere un buon ritmo e a divertirmi, spingendo allo stesso tempo. Conoscendo l’ordine su strada dei nostri rivali, sapevamo che era sicuramente la nostra opportunità per costruire un gap. A parte la fase finale, quando abbiamo avuto un po’ di paura per le gomme, direi che è andata bene e abbiamo potuto ottenere ciò che volevamo. Ci ha anche mostrato che dobbiamo sempre andare avanti, aumentare il divario il più possibile, e quindi continueremo a spingere domani”.

Note dell’equipaggio: Dani Sordo/Borja Rozada (#6 Hyundai i20 Coupe WRC)

  • L’equipaggio spagnolo ha concluso venerdì al secondo posto con una bella serie di tre vittorie di tappa
  • Sordo ha concluso la giornata con 16.8 secondi di vantaggio sul terzo classificato Sébastien Ogier

Sordo ha dichiarato: “Sono lieto di concludere questa giornata di apertura al secondo posto. Nel complesso, abbiamo avuto un venerdì positivo, con alcuni piccoli problemi al mattino che si sono trasformati in un pomeriggio competitivo. Nelle fasi iniziali, non ero molto soddisfatto delle mie note sul ritmo. Ci sono stati alcuni posti in cui mi è mancata la fiducia e di conseguenza ho perso tempo. Ci sono state alcune nuove fasi del profilo, che hanno reso le cose più difficili e hanno identificato le aree in cui dovevamo migliorare. Dovevamo gestire bene le nostre gomme e non potevamo spingere come un matto. La macchina si muoveva molto sulle morbide, quindi con le mescole dure nel pomeriggio mi sono sentito più sicuro di me stesso, con un grip migliorato e note di ritmo migliori; tutto era un passo avanti. Conoscevo anche le tappe degli anni precedenti, il che mi ha davvero dato la fiducia in più di cui avevo bisogno. Tanta strada da fare, ma sono soddisfatto di come abbiamo iniziato il rally”.

Note dell’equipaggio: Thierry Neuville/Martijn Wydaeghe (#11 Hyundai i20 Coupe WRC)

  • L’equipaggio belga ha faticato a trovare un ritmo nel giro di apertura
  • Nonostante il tempo perso a causa delle forature, miglior ritmo mostrato con la vittoria della tappa congiunta SS8

Neuville ha dichiarato: “È stata una giornata difficile per noi. Ho lottato con fiducia nelle prime fasi. Non ho avuto un buon feeling, quindi abbiamo deciso di andare progressivamente durante il giorno per ottenere la velocità. Abbiamo cambiato molto sulla macchina, siamo andati nella giusta direzione con i settaggi. La macchina era un po’ rigida stamattina e non siamo riusciti a trovare la trazione, ma le cose hanno funzionato meglio questo pomeriggio. Sfortunatamente, due forature ci sono costate un’enorme quantità di tempo. Penso che saremmo stati in grado di colmare il divario con Sébastien senza di loro. Di conseguenza, abbiamo perso una posizione nell’ordine su strada per sabato, ma questo rally non è finito e forse domani è una svolta positiva e potremmo essere liberi da problemi”.

Il Team Principal Andrea Adamo ha dichiarato: “Chiaramente è stata una giornata difficile, ma sappiamo benissimo che la Sardegna è un rally difficile. Questa mattina è stata dura, ma abbiamo visto dei miglioramenti nel pomeriggio. Ott ha fatto qualcosa di straordinario; è stato nel suo mondo! Ha trovato un buon compromesso tra essere veloce e non abusare della velocità della vettura. Dani è migliorato durante la giornata, mentre Thierry – come minimo – possiamo dire che ha avuto una giornata movimentata. Speriamo che domani riesca a recuperare”.

Sabato a colpo d’occhio

  • Il sabato seguirà lo stesso format diviso del venerdì con due tappe ripetute al mattino e altre due due volte al pomeriggio
  • La giornata inizierà con Coiluna-Loelle (SS9/SS11, 15 km) e Lerno-Monti di Alá (SS10/SS12, 22,08 km) prima di un servizio all’ora di pranzo ad Olbia
  • Gli equipaggi si imbarcheranno poi in un nuovo anello nel pomeriggio con Bortigiadas-Aggius-Viddalba (SS13/SS15, 14,70 km) e Sedini-Castelsardo (SS14/SS16, 13,03 km)
  • Un totale di otto tappe su una distanza simile a quella di venerdì, 129,62 km, farà da sfondo all’azione dell’ultima giornata di domenica.

Classifica dopo il primo giorno

1O. TänakM. JärveojaHyundai i20 Coupe WRC1:26:58.0
2D. SordoB. RozadaHyundai i20 Coupe WRC+19.4
3S. OgierJ. IngrassiaToyota Yaris WRC+36.2
4E. EvansS. MartinToyota Yaris WRC+1:02.0
5T. NeuvilleM. WydaegheHyundai i20 Coupe WRC+1:03.2
6T. KatsutaD. BarrittToyota Yaris WRC+1:26.1