Agosto 5, 2021

e VOITURETTE: UN’ICONA RINNOVATA HA PRESO VITA!

Ta visione dell’eVOITURETTE è stata creata come parte della serie Icons Get a Makeover di ŠKODA Storyboard. L’autore dello studio, Yuhan Zhang, ha scelto LAURIN & KLEMENT VOITURETTE A per la sua interpretazione moderna di una delle leggende della storia della casa automobilistica ceca. La sua visione di una carrozza in parte tradizionale ma anche futuristica che potrebbe essere utilizzata come guida autonoma per i turisti ha fatto una grande impressione.

Questo è uno dei motivi per cui la visione del giovane designer cinese è passata alla fase successiva. Quattrocento ore difficili sono state dedicate alla produzione di una vera eVOITURETTE. Fin dall’inizio, il modello è stato creato con l’intenzione di essere esposto presso la filiale del Museo ŠKODA nella casa natale di Ferdinand Porsche a Vratislavice nad Nisou. 

Un corpo in legno artificiale

“A causa della delicatezza del modello, ma per l’uso a lungo termine come mostra nel museo, l’accento è stato posto sulla lavorazione di alta qualità”, afferma Vlastimil Pažout, coordinatore della costruzione del modello. “Il designer ha lavorato a stretto contatto con noi fin dall’inizio. Ha preparato i dati di base in uno schizzo 3D, che abbiamo poi convertito in dati di produzione prima di realizzarlo realmente”, afferma il suo collega Lukáš Hrnčíř.

1_Vlastimil-Pazout_ED-Design-copy

Vlastimil Pažout
coordinatore della costruzione del modello

Come abbiamo realizzato il modello eVOITURETTE

Come abbiamo realizzato il modello eVOITURETTE

Come abbiamo realizzato il modello eVOITURETTE

Come abbiamo realizzato il modello eVOITURETTE

Come abbiamo realizzato il modello eVOITURETTE

Come abbiamo realizzato il modello eVOITURETTE

Come abbiamo realizzato il modello eVOITURETTE

Come abbiamo realizzato il modello eVOITURETTE

La necessità di qualità e durata ha convinto i modellisti a utilizzare una combinazione di tecniche tradizionali e moderne. Il corpo principale del modello, una parte relativamente ingombrante, è fresato da “legno artificiale”, mentre molte parti provengono da una stampante 3D. “Ad esempio, abbiamo stampato il logo e alcune delle parti più fini, come il supporto del display interattivo che forma il cruscotto”, afferma Yuhan Zhang. Una caratteristica speciale del modello è la retroilluminazione a LED di alcune parti: nei suoi schizzi, l’artista ha incluso i LED come una sorta di strumento di comunicazione tra il veicolo e l’ambiente circostante, quindi i modellisti li hanno incorporati nel modello reale.

Yuhan Zhang
designer d’interni ŠKODA AUTO

746_21_SKODA_animace_IKONY_768x480_III

Oltre al designer, ai modellisti e ai costruttori, nella creazione del modello sono stati coinvolti altri membri del team di design ŠKODA, come quelli del dipartimento Color & Trim, nonché membri del team del museo ŠKODA. “Dopo aver consultato gli esperti del museo, abbiamo cambiato la combinazione di colori del modello. A differenza del design originale con le sue sfumature di blu, abbiamo optato per una combinazione di colori rosso e bianco più distintiva che rafforza il legame tra passato e futuro”, spiega Yuhan Zhang. Ma sotto tutti gli altri aspetti il ​​modello è fedele al bozzetto, compresi tutti i dettagli e le proporzioni, che sono rimaste modificate.

Un sogno che pesa dieci chili 

Durante il processo di costruzione, tuttavia, alcune parti specifiche sono state modificate per rendere il modello il migliore possibile. “Probabilmente il cambiamento più importante è stato alla superficie del sedile. Inizialmente doveva essere verniciato, ma alla fine abbiamo ricoperto il sedile con un tessuto in collaborazione con il reparto Color & Trim ”, afferma Pažout. Il sedile è stato persino dotato di pulsanti di cucitura aggiuntivi, quindi sembra davvero molto realistico. “A causa dello spessore del tessuto, ciò ha reso necessario rifare le parti stampate in 3D del sedile”, afferma Hrnčíř.

1_Lukas-Hrncir_ED-Design-copy

Lukáš Hrnčíř
coordinatore della costruzione del modello

“È stato un progetto breve e intenso, che ha dato vita al mio sogno. È stato divertente lasciare che la mia immaginazione si scatenasse e non dovermi attenere ai limiti tecnici di oggi”, afferma Yuhan Zhang, descrivendo i suoi sentimenti riguardo al lavoro su eVOITURETTE. I visitatori della casa natale Ferdinand Porsche possono ora toccare con mano il sogno del talentuoso designer cinese. Misurando 688 x 355 x 327 mm e pesando quasi 10 chilogrammi, il modello è una nuova mostra nell’esposizione permanente lì.

CASA NASCITA FERDINANDO PORSCHE

La casa natale Ferdinand Porsche nel quartiere Vratislavice della città di Liberec è il luogo in cui la tradizione automobilistica incontra il futuro. I visitatori possono esplorare le tradizioni industriali ceche, l’ingegneria e l’entusiasmo per la tecnologia. L’edificio è di proprietà di ŠKODA dal 2011 ed è stato ristrutturato nel 2016 per riportarlo alle sue proporzioni e al suo aspetto dal 1875, quando vi nacque il famoso costruttore Ferdinand Porsche. Il museo è normalmente aperto dal venerdì alla domenica dalle 9:00 alle 17:00; le visite in altri giorni sono possibili previo accordo con il servizio visitatori del museo ŠKODA. Una visita alla casa può essere combinata con una gita al Museo ŠKODA a un prezzo d’ingresso combinato scontato.