26 Settembre 2021

Produzione, vendite ed esportazioni Nissan per giugno e prima metà del 2021

YOKOHAMA, Giappone – Nissan Motor Co., Ltd. ha annunciato oggi i dati di produzione, vendita ed esportazione per giugno 2021 e per la prima metà del 2021 (da gennaio a giugno).

1. Produzione

giugno 2021

La produzione globale di Nissan a giugno è aumentata del 14,9% rispetto all’anno precedente.

  • La produzione all’interno e all’esterno del Giappone ha superato i risultati dell’anno precedente rispettivamente del 42,5% e dell’11,9%.

gennaio – giugno 2021

La produzione globale di Nissan nel periodo gennaio-giugno è aumentata del 28,0% rispetto all’anno precedente.

  • La produzione all’interno e all’esterno del Giappone ha superato i risultati dell’anno precedente rispettivamente del 22,5% e del 29,0%.

2. Vendite

giugno 2021

Le vendite globali a giugno sono aumentate dello 0,8% rispetto all’anno precedente.

  • Le vendite, inclusi i miniveicoli, in Giappone sono diminuite del 22,6%.
    • Le vendite di veicoli immatricolati in Giappone sono diminuite del 3,5%.
    • Le vendite di miniveicoli in Giappone sono diminuite del 43,2%.
  • Le vendite al di fuori del Giappone hanno superato i risultati dell’anno precedente del 4,1%.

gennaio – giugno 2021

Le vendite globali nel periodo gennaio-giugno sono aumentate del 21,5% rispetto all’anno precedente.

  • Le vendite, inclusi i miniveicoli, in Giappone hanno superato i risultati dell’anno precedente del 6,3%.
    • Le vendite di veicoli immatricolati in Giappone hanno superato i risultati dell’anno precedente del 7,6%.
    • Le vendite di miniveicoli in Giappone hanno superato i risultati dell’anno precedente del 4,6%.
  • Le vendite al di fuori del Giappone hanno superato i risultati dell’anno precedente del 23,8%.

3. Esportazioni dal Giappone

giugno 2021

Le esportazioni dal Giappone a giugno hanno superato i risultati dell’anno precedente del 108,1%.

gennaio – giugno 2021

Le esportazioni dal Giappone nel periodo gennaio-giugno hanno superato i risultati dell’anno precedente del 49,8%.