3 Dicembre 2021

ŠKODA AUTO dà il benvenuto per la prima volta al rally di auto d’epoca “Sachsen Classic” a Boleslav

Il team ŠKODA Classic iscriverà cinque auto d’epoca; Parteciperanno anche ŠKODA AUTO Deutschland e proprietari privati
› La casa automobilistica di Mladá Boleslav festeggia il suo 120° anniversario nel motorsport con la fase finale
› Sabato 21 agosto, l’intero campo di partenza di oltre 150 auto d’epoca sarà davanti a il Museo ŠKODA a Mladá Boleslav dalle 11:50 circa

Mladá Boleslav, 17 agosto 2021 – Il rally di auto d’epoca “Sachsen Classic” è uno degli eventi più grandi e prestigiosi del suo genere in Europa. Il gruppo di partenza dei veicoli costruiti tra gli anni ’20 e ’90 comprende regolarmente modelli storici del team ŠKODA Classic, cinque dei quali prenderanno parte alla 18a edizione del rally. Le squadre partiranno da Zwickau giovedì 19 agosto e percorreranno 685 chilometri in tre giorni. La tappa più lunga (321 chilometri) porterà per la prima volta le oltre 150 vetture storiche a Mladá Boleslav sabato 21 agosto, dove potranno essere ammirate davanti al Museo ŠKODA intorno a mezzogiorno.

“Partecipare alla Sachsen Classic non è solo una tradizione per noi, ma anche una cosa che ci sta a cuore. Ci sforziamo di arricchire ogni anno il campo di partenza con modelli attraenti della nostra storia. Quest’anno non farà eccezione con il quintetto di auto che abbiamo selezionato”, afferma Andrea Frydlová, responsabile del Museo ŠKODA di Mladá Boleslav, aggiungendo: “Siamo lieti che anche i partecipanti possano godersi l’eccitante percorso nella Repubblica Ceca Republic, che per la prima volta nella storia della corsa li porterà direttamente al Mladá Boleslav. La tappa di sabato in particolare, a tema “120 anni di ŠKODA Motorsport”, rende omaggio all’importante anniversario che celebriamo quest’anno”.

Giovedì 19 agosto, una ŠKODA FELICIA del 1962 si dirigerà verso la rampa di partenza con la sua caratteristica vernice turchese. La decappottabile è uno dei veicoli più belli della storia automobilistica ceca. Anche la ŠKODA 1100 MBX De Luxe del 1969 è una testimonianza dell’abilità degli ingegneri e dei designer dell’epoca. Il corpo della variante a due porte della popolare “MB” manca delle parti superiori dei montanti B, motivo per cui l’interno appare insolitamente arioso con i finestrini abbassati. Questo raro modello è ora un’auto classica ricercata e preziosa. Gli altri tre veicoli faranno battere forte il cuore degli appassionati di sport motoristici: i due modelli ŠKODA 110 R si caratterizzano per la loro carrozzeria coupé sportiva con un tocco elegante. Il modello, che è stato un grande successo di vendite, è servito anche come base tecnica per le famose auto da rally e da corsa ŠKODA 180 RS, 200 RS e la ŠKODA 130 RS, che è diventata famosa come la “Porsche dell’Est”. Il clou inconfondibile e accattivante tra i partecipanti è la ŠKODA 1100 OHC Roadster del 1957 con una velocità massima di 200 chilometri all’ora. L’auto da corsa scoperta, che di solito è esposta al Museo ŠKODA, è una delle uniche due mai prodotte. ŠKODA iniziò a sviluppare l’auto da corsa nella primavera del 1956 con l’obiettivo di partecipare nuovamente, dopo il 1950, alla prestigiosa 24 Ore di Le Mans. A causa della situazione politica, tuttavia, l’auto costruita appositamente non è mai arrivata alla partenza della leggendaria gara. Il quintetto di veicoli del team ŠKODA Classic presentato qui sarà affiancato nella lista di partenza da altri cinque veicoli ŠKODA, guidati dai loro proprietari privati ​​e da team di giornalisti. Il clou inconfondibile e accattivante tra i partecipanti è la ŠKODA 1100 OHC Roadster del 1957 con una velocità massima di 200 chilometri all’ora. L’auto da corsa scoperta, che di solito è esposta al Museo ŠKODA, è una delle uniche due mai prodotte. ŠKODA iniziò a sviluppare l’auto da corsa nella primavera del 1956 con l’obiettivo di partecipare nuovamente, dopo il 1950, alla prestigiosa 24 Ore di Le Mans. A causa della situazione politica, tuttavia, l’auto costruita appositamente non è mai arrivata alla partenza della leggendaria gara. Il quintetto di veicoli del team ŠKODA Classic presentato qui sarà affiancato nella lista di partenza da altri cinque veicoli ŠKODA, guidati dai loro proprietari privati ​​e da team di giornalisti. Il clou inconfondibile e accattivante tra i partecipanti è la ŠKODA 1100 OHC Roadster del 1957 con una velocità massima di 200 chilometri all’ora. L’auto da corsa scoperta, che di solito è esposta al Museo ŠKODA, è una delle uniche due mai prodotte. ŠKODA iniziò a sviluppare l’auto da corsa nella primavera del 1956 con l’obiettivo di partecipare nuovamente, dopo il 1950, alla prestigiosa 24 Ore di Le Mans. A causa della situazione politica, tuttavia, l’auto costruita appositamente non è mai arrivata alla partenza della leggendaria gara. Il quintetto di veicoli del team ŠKODA Classic presentato qui sarà affiancato nella lista di partenza da altri cinque veicoli ŠKODA, guidati dai loro proprietari privati ​​e da team di giornalisti.

La “Sachsen Classic” inizia giovedì 19 agosto, un minuto dopo mezzogiorno a Zwickau, in Germania. I piloti possono aspettarsi una tappa di “riscaldamento” di 110 chilometri, che li porterà sul famoso circuito del Sachsenring, tra gli altri luoghi. Percorrendo 254 chilometri, venerdì sarà un vero banco di prova sia per le moto che per i loro equipaggi quando taglieranno il traguardo a Dresda dopo le impegnative salite sui Monti Metalliferi.

La tappa più lunga (321 km) inizia a Dresda sabato 21 agosto, un minuto dopo le sette del mattino, all’insegna dei “120 anni di ŠKODA Motorsport”. Si svolgerà principalmente sul suolo ceco, e i primi veicoli sono attesi a Mladá Boleslav già alle 11:00. Dopo essersi fermati presso lo stabilimento ŠKODA, i partecipanti torneranno dal museo dell’azienda a Dresda, dove li attende la cerimonia di premiazione.

Il fatto che la Sachsen Classic stia facendo la sua prima tappa a Mladá Boleslav rappresenta un’opportunità unica per tutti gli appassionati di storia automobilistica. La visione delle oltre 150 auto d’epoca che arriveranno davanti al Museo ŠKODA sabato 21 agosto tra le 11:50 e le 14:00 può essere combinata con una visita al museo, dove la nuova impressionante mostra “Nello spirito dell’elettromobilità ‘ può essere visto anche accanto alla mostra permanente. Tra le altre cose, la presentazione esplora la storia, il presente e il futuro dell’elettromobilità.