24 Ottobre 2021

ALPINE SI IMPEGNA NELLE GARE ENDURANCE IN LMDH DAL 2024

  • Dopo un podio alla 24 Ore di Le Mans al suo ritorno nella massima categoria, Alpine continua la sua ascesa entrando nella classe Hypercar nel 2024.
  • Alpine ha optato per il regolamento LMDh. Il team farà affidamento sul savoir-faire e sulle sinergie di Signatech con l’Alpine F1 Team per eccellere ai massimi livelli delle gare di durata.
  • Alpine rimane fedele alle corse di durata, disciplina in cui il marchio ha riscosso alcuni dei suoi più grandi successi, con la vittoria nella 24 Ore di Le Mans del 1978 e i titoli mondiali LMP2 nel 2016 e nel 2019.

arantatré anni dalla sua storica vittoria ea poche settimane dal podio alla 24 Ore di Le Mans, Alpine conferma l’estensione del suo programma endurance. Il marchio gareggerà nella classe regina dal 2024 in LMDh.

Dal ritorno di Alpine alle gare di durata nel 2013 in collaborazione con Signatech, le vittorie sono arrivate una dopo l’altra. Prima nella European Le Mans Series (ELMS) con i titoli piloti e squadre nel 2013 e 2014. Poi sul palcoscenico mondiale nel FIA WEC, con due titoli (2016 e 2019) e tre vittorie alla 24 Ore di Le Mans nella molto competitiva categoria LMP2 (2016, 2018 e 2019), più un podio nella categoria Hypercar quest’anno.

Più che mai, Alpine vuole aggiungere nuove voci alla sua lista di successi. Dal 2024 in poi Alpine entrerà nel LMDh, uno dei due regolamenti della categoria Hypercar. Alpine schiererà due vetture progettate attorno a un telaio Oreca e, soprattutto, un motore Alpine sviluppato a Viry-Châtillon. Il propulsore beneficerà di tutte le competenze acquisite in Formula 1.

La complementarità tra le gare di durata e la Formula 1 è una risorsa importante del nuovo programma di resistenza di Alpine. Oltre al motore, la carrozzeria trarrà vantaggio dall’esperienza di Enstone nell’aerodinamica, un elemento centrale nel motorsport. Questa combinazione di motore, telaio e carrozzeria trarrà vantaggio da tutta l’esperienza tecnica di Signatech e Alpine F1 Team per raggiungere un livello di prestazioni che le consentirà di lottare all’estremità superiore dell’ordine.

Il programma Endurance di Alpine mette in evidenza l’impegno e l’ambizione del marchio nei confronti del motorsport. Gareggiando sia in Formula 1 che in Endurance, Alpine sarà uno dei rari marchi a competere in entrambi i vertici del motorsport. Otterremo il meglio dalle gare di Formula 1 e Endurance attraverso sinergie tecniche e tecnologiche per ottenere il vantaggio su rivali prestigiosi.

Laurent Rossi

Entrare nel LMDh si inserisce sia in un ragionamento sportivo che economico per Alpine. Grazie al nuovo regolamento stabilito dall’ACO, Alpine si sfiderà ad armi pari con le rivali per la vittoria assoluta. Il modello economico LMDh è virtuoso, in quanto facilita la vendita di auto ai team dei clienti. Questo schema consente ad Alpine di garantire il suo impegno nelle gare di durata per quattro anni.

Signatech è estremamente orgogliosa di essere stata scelta da Alpine per il suo ingresso in LMDh. Rappresenta il culmine di un progetto congiunto iniziato otto anni fa. Più che mai, abbiamo grandi ambizioni e siamo felici di portare la nostra collaborazione a un altro livello. Dopo una carriera di 32 anni nel motorsport, non vedo l’ora di sfidare i più prestigiosi costruttori al mondo con Alpine, un marchio che trasmette passione e vive solo per la vittoria.

Philippe Sinault

Atteso dai fan di tutto il mondo, questo ingresso nella massima categoria endurance è in linea con il DNA del marchio. Alpine ha preso parte alla 24 Ore di Le Mans undici volte tra il 1963 e il 1978. Sebbene il marchio “Freccia A” fosse un outsider, ha vinto l’Indice di Efficienza Termica nel 1964, 1966 e 1968, e l’Indice di Prestazione nel 1968 e 1969. Inoltre, Alpine ha ottenuto dieci vittorie di classe e, soprattutto, la vittoria assoluta nel 1978 con l’Alpine A442B guidata da Jean-Pierre Jaussaud e Didier Pironi.Traduction en Anglais. 

Alpine e il suo partner Signatech hanno iniziato a pensare alla continuazione del programma Endurance fino al 2024. Il marchio vuole rimanere coinvolto nel FIA WEC World Championship per prepararsi al meglio al suo arrivo in LMDh nel 2024.