6 Dicembre 2023

Lamborghini Super Trofeo Europa: la pioggia accorcia Gara 2 a Spa

Cedric Wauters vince al debutto dopo che le condizioni meteo rendono necessaria la bandiera rossa

Sant’Agata Bolognese/Spa-Francorchamps– Quattro giri dietro alla safety car, prima della definitiva bandiera rossa, con la classifica praticamente congelata fin dall’inizio ed il punteggio dimezzato. A Spa le condizioni meteo hanno impedito di fare disputare regolarmente la seconda gara del week-end del Lamborghini Super Trofeo Europa, che sul circuito belga è giunto al secondo dei sei doppi appuntamenti della stagione.

Con Cedric Wauters al suo debutto con il team Totaalplan Racing subito in pole al termine della seconda sessione di qualifica che si è svolta con l’asciutto venerdì, questa volta non c’è stata storia. In regime di neutralizzazione il belga è rimasto sempre in testa, conquistando la vittoria davanti a Brendon Leitch (Leipert Motorsport) e al binomio del Brutal Fish Racing Team formato da Edoardo Liberati e Martin Ryba, primo della Pro-Am. Nella Am terzo successo consecutivo di Gabriel Rindone, sempre con una vettura della Leipert Motorsport e terza vittoria anche per Donovan e Luciano Privitelio (Iron Lynx) nella Lamborghini Cup.

Con la pioggia, la gara ha preso il via in regime di neutralizzazione, con tutte le 48 Huracán Super Trofeo EVO2 in fila indiana dietro alla safety car. Nel frattempo si è fermata a bordo pista la vettura di Nigel Schoonderwoerd. Poi Jason Keats è finito fuori al Raidillon e subito dopo è stata data la bandiera rossa.

“La visibilità, specialmente con tante vetture in pista, era molto problematica e la pioggia aumentava ulteriormente – ha commentato Cedric Wauters – Peccato che la gara sia stata fermata, ma è stata presa la decisione più saggia. La mia vettura è stata perfetta durante tutto il week-end e ho subito pensato di potere fare bene ottenendo anche la pole. Sono comunque molto contento di questa vittoria”.

A conquistare il loro secondo successo in Gara 1, erano stati venerdì Mattia Michelotto (più veloce nel primo turno di qualifica) e Gilles Stadsbader, che anche grazie alla vittoria ottenuta nel precedente round del Paul Ricard con il team VSR, adesso occupano il secondo posto nella classe Pro, a solo mezzo punto dal neozelandese Leitch, balzato in testa alla classifica. Seguono a tre lunghezze Sebastian Balthasar e Marzio Moretti (Oregon Team).

Alex Au e Frederik Schandorff (Target Racing) mantengono la leadership nella Pro-Am. Gabriel Rindone passa a condurre la classe Am con 4,5 punti di vantaggio nei confronti di Pierre Feligioni e Renaud Kuppens (Boutsen VDS). Luciano e Donovan Privitelio, padre e figlio, consolidano con Iron Lynx il loro primato nella Lamborghini Cup.

Adesso seguirà una pausa di tre settimane, prima del prossimo appuntamento in programma sul tracciato tedesco del Nürburgring nel fine settimana del 28-30 luglio.