13 Luglio 2024

24h Spa-Francorchamps: Philipp Eng, Marco Wittmann e Nick Yelloly trionfano per ROWE Racing con la BMW M4 GT3.

CrowdStrike 24 Hours of Spa 2023 - Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS - Foto: Gruppe C Photography

Terzo trionfo per ROWE Racing alla 24 Ore di Spa-Francorchamps (BEL)! In una gara emozionante che è rimasta serrata fino all’ultima ora, Philipp Eng (AUT), Marco Wittmann (GER) e Nick Yelloly (GBR) hanno portato alla vittoria la BMW M4 GT3 #98 dopo aver completato 537 giri, assicurando la 25a vittoria assoluta per BMW, il produttore di maggior successo nella storia dell’evento.

Spa-Francorchamps. Terzo trionfo per ROWE Racing alla 24 Ore di Spa-Francorchamps (BEL)! In una gara emozionante che è rimasta serrata fino all’ultima ora, Philipp Eng (AUT), Marco Wittmann (GER) e Nick Yelloly (GBR) hanno portato alla vittoria la BMW M4 GT3 #98 dopo aver completato 537 giri, assicurando la 25a vittoria assoluta per BMW, il produttore di maggior successo nella storia dell’evento. Eng ha ottenuto il suo terzo trionfo a Spa per la BMW M Motorsport, dopo le sue vittorie nel 2016 e nel 2018. Wittmann ha celebrato la sua prima vittoria in una gara di 24 ore, mentre Yelloly ha coronato una settimana perfetta aggiungendo la sua seconda vittoria di resistenza dopo la 24 Ore del Nürburgring (GER) nel 2020, iniziato con la sua prima vittoria con la BMW M Hybrid V8 a Watkins Glen (USA).

Durante le prime fasi della gara di 24 ore, i team BMW M4 GT3 hanno dovuto farsi strada in campo dopo aver perso la Super Pole a causa della forte pioggia durante le qualifiche. Inizialmente, la BMW M4 GT3 #32 del BMW M Team WRT e la BMW M4 GT3 #998 di ROWE Racing hanno fatto i migliori progressi, lottando rapidamente per le prime posizioni. Nel frattempo, l’eventuale vettura vincente ha subito battute d’arresto a causa di uno sfortunato pit stop programmato e di un problema con il sistema di alimentazione, che l’ha portata molto indietro. Fu solo di sera che l’auto #98ha lanciato una rimonta impressionante, portandosi in vantaggio per la prima volta durante la notte. Quella posizione è stata brevemente minacciata da una penalità di 30 secondi per aver superato i limiti della pista, ma alla fine Eng, Wittmann e Yelloly hanno riconquistato il primo posto.

Al sesto posto, la BMW M4 GT3 #46 del BMW M Team WRT, guidata da Augusto Farfus (BRA), Maxime Martin (BEL) e Valentino Rossi (ITA), ha completato la gara Hanno anche mostrato una forte velocità, ma sono stati ripetutamente frenati dalle penalità di tempo. La BMW M4 GT3 #30 del team WRT, con Niklas Krütten (GER), Jean-Baptiste Simmenauer (FRA) e Calan Williams (AUS) al volante, si è assicurata il secondo posto nella categoria Gold Cup, salendo sul podio . La BMW M4 GT3 numero 31 , pilotata da Adam Carroll e Lewis Proctor (entrambi GBR) è arrivata al 25 ° posto assoluto.

Nella dodicesima ora di gara si è verificato uno sfortunato incidente tra Neil Verhagen (USA) sulla BMW M4 GT3 #998 di ROWE Racing e Charles Weerts (BEL) sulla #32BMW M4 GT3 del BMW M Team WRT. Un’auto era direttamente dietro l’altra, in lotta per le prime posizioni quando il controllo di gara ha avviato una poco chiara procedura Full Course Yellow. Ciò ha portato a una catena di circostanze sfortunate, con entrambi i piloti che hanno ricevuto informazioni diverse sull’esatta tempistica del periodo giallo. Weerts ha ridotto la sua velocità, cogliendo Verhagen alla sprovvista e impedendogli di evitare una collisione con il retro dell’auto WRT. Entrambi i mezzi hanno riportato gravi danni, ma fortunatamente i conducenti sono rimasti illesi. L’incidente è stato seguito da un periodo giallo di circa due ore a causa delle riparazioni alle barriere. Anche la BMW M4 GT3 n. 35 di Walkenhorst Motorsport si è ritirata in anticipo.

CrowdStrike 24 Hours of Spa 2023 – Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS – Foto: Gruppe C Photography

Reazioni dopo la gara.

Andreas Roos (Responsabile BMW M Motorsport):“Un fine settimana incredibile con la prima vittoria per la nostra BMW M4 GT3 in una delle più importanti classiche della 24 ore e la 25a vittoria assoluta per la BMW nelle Ardenne! Mille grazie ai piloti e al team ROWE Racing per le loro fantastiche prestazioni e a tutti i dipendenti della BMW M Motorsport che hanno contribuito allo sviluppo di una vettura GT3 così eccezionale. La gara è iniziata impegnativa per noi dopo aver perso la Super Pole e aver dovuto partire da centro gruppo. Tuttavia, tutti i nostri equipaggi si sono fatti strada in campo durante le prime ore di gara. Peccato che l’incidente sia avvenuto durante la notte, con la perdita di due auto. È stata una catena di sfortunate circostanze che dobbiamo esaminare da vicino. Sfortunatamente, la gara di casa per il BMW M Team WRT è stata deludente, principalmente a causa di questo incidente, anche se ilL’equipaggio # 46 ha ottenuto un rispettabile sesto posto. Mi congratulo anche con il team #30 BMW M4 GT3 per il loro podio nella categoria Gold Cup! Inoltre, c’erano motivi per festeggiare nella GT4 European Series qui a Spa-Francorchamps. Congratulazioni ai team e ai piloti per la vittoria e il podio con la BMW M4 GT4”.

Hans-Peter Naundorf (Team Principal, ROWE Racing): “Questa è stata la nostra vittoria più difficile qui a Spa finora. Sappiamo quanto sia difficile trionfare in questa gara, il che la rende ancora più speciale. La nostra competizione è stata incredibilmente forte e il risultato finale è stato incredibilmente vicino. Non riesco a ricordare una gara GT più intensa. Ciò che mi colpisce di più è la costanza della nostra squadra. Siamo saliti sul podio in quasi tutte le gare a cui abbiamo partecipato quest’anno. Qui a Spa abbiamo ottenuto tre vittorie e due secondi posti dal 2016. Questo può essere raggiunto solo con una squadra incredibilmente motivata e ambiziosa, ed è quello che abbiamo. Sono anche lieto di vedere quanto sia preziosa questa vittoria per tutti coloro che sono coinvolti in questo progetto. Era giunto il momento per la BMW M4 GT3 di vincere una gara così importante nel suo secondo anno”.

Philipp Eng (#98 BMW M4 GT3, ROWE Racing, 1° posto): “Vincere una gara di 24 ore è il sogno di ogni pilota, e questa è la gara GT più difficile da vincere. Pertanto, significa molto per me sperimentare questo per la terza volta nella mia carriera. È un grande onore per me. La gara è stata tutt’altro che facile per noi. Ad un certo punto, eravamo indietro di un giro e non c’era alcuna indicazione che potessimo ancora vincere, ma il team ha fatto un lavoro fantastico per riportarci in gara. Le ultime due ore sono sembrate un’eternità.

CrowdStrike 24 Hours of Spa 2023 – Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS – Foto: Gruppe C Photography

Marco Wittmann (#98 BMW M4 GT3, ROWE Racing, 1° posto): “Sono circa dieci anni che cerco di vincere una gara di 24 ore. Alla fine, ha funzionato! È una sensazione incredibile. Un grande complimento alla squadra e ai miei colleghi piloti. Avevamo un pacchetto estremamente buono di pilota, squadra e macchina che mi ha regalato la mia prima vittoria tanto attesa in 24 ore”.

Nick Yelloly (#98 BMW M4 GT3, ROWE Racing, 1° posto): “Una prestazione fantastica da parte di tutto il team. Per vincere una gara come questa, tante cose devono venire insieme, e oggi lo hanno fatto. Molte grazie a tutti coloro che hanno reso possibile questo successo! Personalmente, questo è il culmine di una settimana eccezionale iniziata con la prima vittoria GTP per la BMW M Hybrid V8 a Watkins Glen”.

Valentino Rossi (#46 BMW M4 GT3, BMW M Team WRT, 6° posto): “Sono contento. È stata una gara positiva per me. Era la seconda volta che partecipavo alla 24 Ore di Spa-Francorchamps. Dopo aver terminato 17° lo scorso anno, questa volta il sesto posto è stato un grande passo avanti, ma ovviamente vogliamo di più e faremo un altro tentativo l’anno prossimo. Mille grazie al team e ai miei colleghi piloti per il loro grande impegno!

Charles Weerts (#32 BMW M4 GT3, BMW M Team WRT, DNF): “La cosa più importante è che io e Neil siamo illesi dopo quel grave incidente. La situazione era molto confusa e non posso dire esattamente cosa sia successo. Ho ricevuto l’informazione in macchina che era imminente un Full Course Yellow. Di conseguenza, ho ridotto la mia velocità. Neil era proprio dietro di me, e ovviamente non aveva quell’informazione. È stato molto strano e deve essere indagato a fondo perché qualcosa del genere è molto pericoloso e non dovrebbe accadere. Sono estremamente deluso perché questa è la mia gara di casa e spero di vincere qui da diversi anni. Questa volta avremmo avuto buone possibilità”.

Neil Verhagen (#998 BMW M4 GT3, ROWE Racing, DNF): “Qualcosa è andato storto nella comunicazione della Full Course Yellow prima dell’incidente. Non avevo alcuna informazione che dovessi rallentare, ovviamente in contrasto con Charles, ma non posso dire perché. È successo tutto incredibilmente velocemente e sono solo contento che noi piloti stiamo bene. È estremamente sfortunato per la BMW M Motorsport aver perso due vetture con la possibilità di vincere a causa di questo incidente”.