29 Febbraio 2024

Top-4 per Scott Redding e il ROKiT BMW Motorrad WorldSBK Team nel round di casa a Donington Park.

BMW Motorrad Motorsport ha compiuto importanti progressi nel sesto round del Campionato Mondiale FIM Superbike 2023 (WorldSBK) a Donington Park (GBR). Scott Redding (GBR) e il ROKiT BMW Motorrad WorldSBK Team si sono assicurati un piazzamento tra i primi quattro nella loro gara di casa. Anche Garrett Gerloff (USA) e il BMW Racing Team di Bonovo hanno mostrato una buona forma. Tuttavia, i risultati positivi sono stati offuscati da un grave incidente al via della seconda gara principale.

Donington Park. BMW Motorrad Motorsport ha compiuto importanti progressi nel sesto round del Campionato Mondiale FIM Superbike 2023 (WorldSBK) a Donington Park (GBR). Scott Redding (GBR) e il ROKiT BMW Motorrad WorldSBK Team si sono assicurati un piazzamento tra i primi quattro nella loro gara di casa. Anche Garrett Gerloff (USA) e il BMW Racing Team di Bonovo hanno mostrato una buona forma. Tuttavia, i risultati positivi sono stati offuscati da un grave incidente al via della seconda gara principale. Tom Sykes (GBR) è caduto. Loris Baz (FRA) e Michael Ruben Rinaldi (ITA / Ducati) sono stati successivamente coinvolti nell’incidente e sono caduti anch’essi. Sykes ha subito fratture multiple alle costole ed è stato portato in ospedale per ulteriori esami. Anche Rinaldi ha dovuto sottoporsi a cure mediche.

Nella sessione di qualifiche della Superpole di sabato mattina, Sykes è stato il miglior pilota BMW in ottava posizione. Tuttavia, ha avuto un po’ di sfortuna nella sessione molto combattuta. Alla sua seconda manche, era sulla buona strada per ottenere un tempo sul giro eccezionale, ma è stato rallentato da una bandiera gialla nel settore finale. Gerloff ha seguito al decimo posto, Redding è arrivato dodicesimo e Baz ha concluso la Superpole in quindicesima posizione.

Nella prima gara del sabato pomeriggio, Sykes ha mantenuto una posizione tra i primi otto fino all’ultimo giro, mentre Redding è risalito costantemente dalla dodicesima posizione. Poco prima del traguardo, Redding ha superato Sykes, tagliando il traguardo in ottava posizione e ottenendo il suo secondo miglior risultato di gara della stagione. Sykes ha chiuso subito dietro al nono posto. Sfortunatamente, la prima gara non è andata bene per il BMW Racing Team di Bonovo. Gerloff è stato toccato da un altro pilota alla prima curva ed è caduto. Sebbene inizialmente abbia continuato la gara dopo un rapido controllo ai box, è stato costretto al ritiro prematuro. Baz si è ritirato per un problema tecnico.

L’obiettivo nella Superpole Race di domenica era quello di migliorare le posizioni di partenza per la seconda gara principale del pomeriggio. Gerloff è riuscito a risalire fino al settimo posto, mentre Redding è arrivato nono. Sykes era ottavo fino al penultimo giro ma poi è caduto. Ha ripreso la gara e ha concluso al 18° posto. Baz ha subito una caduta in gara, ma è stato anche in grado di continuare e ha tagliato il traguardo al 23° posto.

Dopo il riavvio della seconda gara principale di domenica, Redding ha mantenuto inizialmente l’ottava posizione prima di avanzare costantemente nella seconda metà della gara. Al 19° su un totale di 22 giri è risalito fino al quarto posto e lo ha difeso con successo fino alla fine. Ciò ha assicurato il suo miglior risultato di gara della stagione finora. Gerloff ha avuto un’ottima partenza e ha mantenuto a lungo la quinta posizione, ma è sceso leggermente in campo per finire nono, assicurandosi un altro risultato nella top ten.

Il settimo round del WorldSBK 2023 si svolgerà dal 14 al 16 luglio a Imola, in Italia.

BMW F 900 R Cup nel programma di supporto WorldSBK.

Nell’ambito del programma di supporto WorldSBK, l’ABK Beer 0% BMW F 900 R Cup ha fatto la sua comparsa a Donington Park. La coppa monomarca, che ha la sua stagione di debutto nel 2023, offre corse altamente competitive ed economiche. Le gare si svolgono durante i fine settimana del British Superbike Championship, oltre all’evento WorldSBK a Donington Park. I piloti gareggiano su moto BMW F 900 R Roadster identiche da 105 cavalli.

Il terzo evento della BMW F 900 R Cup della stagione ha regalato un’azione emozionante. Sabato erano in programma due manche di otto giri ciascuna. Nella prima gara, Richard Cooper (GBR / FHO Racing BMW Motorrad) ha ottenuto la vittoria davanti a Thomas Strudwick (GBR / Art of Racing) e Barry Burrell (GBR / Mallory Performance Racing). Nella seconda gara, Nikki Coates (GBR / Ernie Coates Track Days/AOR Racing) ha vinto, seguito da Michael Rutter (GBR / Bathams Racing) e Christian Smith (GBR / SCH Motoprep/Smith Twins Racing). La gara principale su 14 giri si è svolta domenica pomeriggio. Questa volta, Cooper si è assicurato una netta vittoria, con Strudwick e Rutter che hanno completato il podio. I trofei del vincitore sono stati consegnati dal Dr. Markus Schramm, capo di BMW Motorrad.

Reazioni al round di Donington Park.

Marc Bongers, Direttore BMW Motorrad Motorsport:“È stato un weekend che concludiamo con emozioni contrastanti. Il fine settimana è iniziato difficile a causa del tempo imprevedibile. Entrambe le sessioni di prove libere del venerdì hanno avuto condizioni parzialmente bagnate, il che ha reso difficile la preparazione per le gare, ma questo valeva per tutti, ovviamente. Anche nelle FP3 di sabato mattina c’erano zone umide in pista e le qualifiche sono state più o meno la prima sessione asciutta. Ci stavamo comportando abbastanza bene lì. Tom aveva il potenziale per mettere la moto in prima fila in “Tomington”, ma è stato sfortunato con la bandiera gialla. Con gli altri ragazzi non abbiamo trovato subito il giusto assetto per la pista appena riasfaltata per mancanza di tempo nelle sessioni di prove, comunque abbiamo avuto un ritmo stabile con buoni risultati nella prima gara. Pertanto, abbiamo iniziato la domenica con fiducia. Garrett ha mostrato una buona e costante prestazione anche nella Superpole race, migliorandosi fino al settimo posto. Anche Tom ha dato una buona prestazione con tempi sul giro stabili ma ha avuto una piccola scivolata. Di conseguenza, Scott ha ottenuto il nono posto. Abbiamo avuto un buon ritmo anche in questa gara.

La seconda gara principale è iniziata con la terribile caduta di Tom, che successivamente ha colpito Loris e Michael Ruben Rinaldi. È appena stato confermato che Tom ha fratture costali multiple. Attualmente è sottoposto a ulteriori esami in ospedale. Gli auguriamo una pronta guarigione e, a questo punto, come BMW Motorrad, vorremmo anche inviare i nostri migliori auguri a Michael. Fortunatamente Loris stava relativamente bene dopo l’incidente, ma era caduto di testa e aveva deciso di non partecipare alla ripartenza. Garrett ha avuto un’ottima partenza ma poi è sceso un po’. Scott è diventato più forte per tutta la gara, ha arato il campo e in una battaglia estremamente emozionante, soprattutto contro le Kawasaki, si è assicurato un ottimo quarto posto. Poco meno di due secondi dietro, Garrett ha tagliato il traguardo al nono posto. Sono risultati soddisfacenti, soprattutto con il quarto posto a poca distanza dal podio. Porteremo questo slancio positivo con noi a Imola”.

Scott Redding, ROKiT BMW Motorrad WorldSBK Team (SP: 12 / R01: 8 / SP Race: 9 / R02: 4):“Oggi è andata abbastanza bene. Il riscaldamento non è stato il massimo per me, quindi ho pensato che sarebbe stata una giornata dura. La gara della Superpole non è stata male e sono arrivato nono. Avevo bisogno di essere lassù per gara due. Hai visto la differenza che fa visto che ho avuto una buona partenza. Sfortunatamente c’è stato questo incidente, quindi mando i miei auguri a Tom e Michael. Alla ripartenza, me la sono cavata abbastanza bene, e generalmente all’inizio della gara faccio fatica ad andare un po’ di più con i primi. Poi ho pensato di mantenere la pressione perché sapevo di essere più forte. Credevo in me stesso per migliorare alla fine. Avevo Petrucci davanti ed era un po’ più veloce, quindi non sono riuscito a prenderlo, ma ho preso la Yamaha e ho preso le Kawasaki e ho spinto fino alla fine.

Garrett Gerloff, azione Bonovo BMW Racing Team (SP: 10 / R01: DNF / SP Gara: 7 / R02: 9): “Sono stato davvero molto felice nella Superpole Race. La moto è andata così bene per la prima volta questo fine settimana. Abbiamo giocato con alcune impostazioni diverse e finalmente domenica nella Superpole Race tutto è andato benissimo. Quindi, sono riuscito a finire nei primi nove posti in settima posizione. È stato davvero positivo per me e per tutta la squadra. In gara due sono partito alla grande dopo la bandiera rossa ed ero quinto. Mi sentivo così bene, poi ho solo faticato a mantenere il ritmo. Stavo combattendo con un po’ di affaticamento del braccio. Non era pompaggio delle braccia, stavo solo perdendo forza nel braccio e questo rendeva difficile essere coerenti. Ho commesso un paio di errori stupidi e la gente mi ha superato, ma alla fine ero ancora con il gruppo con Scott e gli altri ragazzi. È stato super positivo e ne sono molto felice. Ci stiamo avvicinando sempre di più e so che stiamo andando nella giusta direzione. Questo è ciò che mi rende felice e sono davvero entusiasta per il prossimo round di Imola”.

Loris Baz, azione Bonovo BMW Racing Team (SP: 15 / R01: DNF / SP Gara: 23 / R02: DNF): “Purtroppo oggi non c’è molto da dire. Prima di tutto, voglio inviare i miei migliori auguri a Tom e Michael. Spero che stiano bene. Era così spaventoso! Sono solo contento di non aver colpito Tom. Non c’era proprio niente che avrei potuto fare. La conseguenza avrebbe potuto essere molto peggiore. Ci è solo mancata la fortuna per tutto il fine settimana a causa di alcuni problemi tecnici, pioggia e tutti i problemi. Non potevo fare più di sei, sette giri di fila, quindi è stato difficile per me mantenere il ritmo e sentivo di essere dietro. Ho cercato di recuperare la velocità durante tutto il weekend. Sono solo deluso, perché Donington è una pista che mi piace molto e sentivo che la BMW poteva fare bene. Garrett e Scott lo hanno dimostrato in gara due. Ora sto solo cercando di dormire un po’, perché ho un forte mal di testa per l’incidente. Ora ci riorganizziamo e ripartiamo da Imola. Grazie a tutti i ragazzi del BMW Racing Team di Bonovo action per il duro lavoro. Ci impegniamo più di chiunque altro e ci impegneremo di più la prossima volta. Rimarremo forti”.